[Video] L’attenzione dei lettori e il posizionamento degli AdSense

Vi propongo un test per valutare il vostro grado di attenzione. Nel video sottostante due gruppi di persone si passano una palla tra di loro. Mi dovete dire quante volte se la passano i componenti del gruppo vestito di bianco. Attenzione, solo il gruppo vestito di bianco! Il test è efficace solo la prima volta che lo fate, quindi occhi aperti e contate accuratamente. Pronti? Cliccate su Play…

Avete indovinato? Esatto, 13 volte, bravi!

Se non avete visto l’orso non fa nulla… è normale. Quale orso? Rivedetevi il video e guardate l’orso che passa in mezzo allo schermo più o meno a metà filmato. Visto? Come è possibile che non abbiate visto un orso tanto grande la prima volta? E’ semplice: La vostra attenzione era attirata dalla palla dei bianchi e il vostro cervello ha escluso qualsiasi altro tipo di movimento, compresi i passaggi di palla del gruppo vestito di nero e, appunto, l’orso. Mi sembra di sentirvi dire: “Okay, il video è curioso, ma cosa c’entra con il blog?”. Pensate a chi entra nel vostro blog per vedere un nuovo post. Cosa farà? Si concentrerà sul contenuto, escludendo tutto il resto. Ora sappiamo che se si tratta di escludere cose il cervello lo sa fare molto, molto bene. Compreso escludere la pubblicità. Cosa possiamo dedurre?

  1. Il visitatore abituale non vede la pubblicità perché conosce il sito, sa dov‘è il contenuto ed esclude il resto.
  2. Il visitatore nuovo non conosce il sito e guarda tutta la pagina, vedendo anche la pubblicità.

Questo ci porta a dover fare due azioni per far notare la pubblicità (o un altro elemento che vogliamo far notare).

  1. Cambiare di posto gli elementi o modificare leggermente il template, per non far abituare il lettore di lunga data e destare la sua attenzione.
  2. Ottimizzarne il posizionamento per i lettori nuovi, approdati al sito via motore di ricerca.

Vediamo quanto detto in dettaglio:

  1. Nel vecchio blog sono riuscito a incrementare notevolmente in una settimana i lettori via feed cambiando la posizione dell’icona per abbonarsi dalla colonna di sinistra a quella di destra e cambiando la frase di invito alla fine del post. In quella settimana c’è stato un incremento pari al 18%, che non è niente male. Non fatelo troppo spesso perché per fare un cambio efficace il lettore prima si deve abituare alla disposizione delle cose. Altrimenti non solo vanificherete l’effetto ma peggiorerete l’esperienza dei visitatori. Una tecnica di marketing simile è usata anche dai supermercati, cambiando la disposizione dei prodotti in modo da non farci fare sempre lo stesso tragitto e farci così passare vicino a scaffali che normalmente escluderemmo dal nostro cammino.
  2. Il lettore nuovo che viene da motore di ricerca arriverà quasi sicuramente a una pagina in concreto, con un solo post, per effetto della ricerca per una parola chiave in particolare. Qui per ottimizzare questo dato ci viene in aiuto un ottimo plugin, Shylock Adsense. Questo plugin ci permette di visualizzare un tipo di annuncio di AdSense in particolare quando il post è più vecchio di un certo numero di giorni. Mi spiego con un esempio: Se non siete stati troppo attenti e non l’avete esclusa 😀 avrete notato che ho messo alcuni annunci AdSense, per ora solo per fare delle prove. Se vedete la pagina principale noterete che un solo post ha gli annunci, ho volutamente escluso il primo post per non essere troppo aggressivo. Ho usato Mighty AdSense per visualizzare l’annuncio sul secondo post. Ora cliccate su di un post più vecchio di 9 giorni. Cosa vedete? Un rettangolo 336×280 circondato dal contenuto. Questo si può fare con Shylock AdSense.

Lo scenario che abbiamo è quindi il seguente:

Lettore abituale: Legge uno o due post, non vede molto la pubblicità a meno di cambi; poco infastidito dalla pubblicità in cima al post e solo dal secondo in poi.
Lettore che arriva su un post vecchio, tramite ricerca: Possiamo posizionare una pubblicità più aggressiva con rettangolo grande. Questo tipo di lettore sta cercando qualcosa ed è più propenso a cliccare sull’annuncio se crede che facendolo troverà quello che cerca. E’ poco interessato al blog, potrebbe forse ritornare solo se effettivamente trova proprio sul blog ciò che sta cercando, in quel caso perdiamo il click su AdSense ma guadagniamo un lettore…

Spero che con questo post sia chiara l’importanza che ha il posizionamento della pubblicità sul blog. Non basta “tirare” gli annunci sulle pagine e aspettare che inizino a piovere soldi. Bisogna provare varie combinazioni, posizionamenti, formati e sapere distinguere cosa vogliono i lettori, cosa fanno sul blog e cercare di prevedere come si comporteranno.

P.s.: Nella vecchia versione del video (poi misteriosamente scomparso da YouTube e GoogleVideo), l’animale è un gorilla, per questo nei commenti si parla di gorilla e non di orso…

Aggiornamento: Scopri come ho fatto per aumentare il mio CTR del 146% in questo nuovo post.

feedrss.gif

12 Comments
  1. Reply
    camomillAle 05/02/2008 at 18:59

    Mi sa devo prender appunti:)

  2. Reply
    Sabble 05/02/2008 at 19:10

    Io il gxxxxxx lo visto, solo che ho cannato il numero di passaggi… prima 13 e poi 15! lol..
    Comunque grazie per i consigli, non li ignorerò

  3. Reply
    FabioG3 05/02/2008 at 20:58

    Hai visto il…? (non lo scrivo per non influire se qualcuno non ha ancora visto il video)

  4. Reply
    Osservazioni sullo studio del posizionamento delle informazioni all’interno di una pagina web « Vita da consulente 05/02/2008 at 22:33

    […] credete che siano argomenti triti e ritriti vi consiglio di andare a leggere il resto del post, che con un video vi farà capire bene che simili argomenti non sono mai scontati. Inoltre non […]

  5. Reply
    FabioG3 06/02/2008 at 17:23

    @Sabble: Lo hai visto perché non sei stato molto attento, infatti hai sbagliato il numero di passaggi. Il test è efficace solo la prima volta che si fa, le successive non sono efficaci perchè si sa qual’è lo scopo.

  6. Reply
    Val3riO 08/02/2008 at 01:20

    ho cannato il numero dei passaggi ma ho visto il gorilla 😀

    Passando a cose serie.
    Ti quoto su tutto, cambiare l’ordine delle cose aiuta.
    Io sono dell’idea che i soldi si fanno solo con i lettori non abituali, quelli che cercano guadagnare online, trovano il tuo blog e poi cliccano sugli annunci di “io sono diventato ricco dormendo sul divano – te vuoi continuare a sgobbare per anni alla scrivania?”

    però se parliamo di adsense tutto questo è giusto, ma se parliamo di tradedoubler o di altri progrmammi cambia, se tu tematizzi il blog (prendiamo tagliablog)e proponi pubblicità fortemente a tema quello che bisogna fare secondo me è l’opposto di ciò che hai detto, cioè staticità e coerenza!

    saluti 😉

  7. Reply
    FabioG3 08/02/2008 at 08:56

    @Val3rio: Allora non sei stato attento… 🙂

    In parte sono d’accordi con te, sulla parte che chi clicca sugli annunci sono i visitatori casuali. I visitatori fedeli sono più inclini a affiliarsi a programmi che proponi o a comprare prodotti che pubblicizzi, perché ti seguono e si fidano di te e dei tuoi consigli, sempre se vedono che sei in buona fede. Il mercato in Italia è indietro però i TopBlogger guadagnano più con questi programmi che con AdSense.

  8. Reply
    luigibio 14/03/2008 at 19:04

    vedo che sono arrivato ad adottare la stessa strategia: differenziare il posizionamento secondo che si tratti di un post singolo – nuovo o vecchio – e la home. Anche io in questo modo ho ottenuto dei risultati interessanti e questo ha ho portato cappellate ad avere una certa redditività.

  9. Reply
    Blogosfera: Le Ultime Notizie - Edizione del 8 Febbraio 2008 | MondoBlog 05/04/2008 at 17:40

    […] [Video] L’attenzione dei lettori e il posizionamento degli AdSense […]

  10. Reply
    Osterello 07/05/2008 at 10:25

    le pubblicità di google posizionate all’interno dei post sono fastidiosissime e molti come me le odiano. Il fine di un blog non deve solo essere quello di guadagnare, ma di fare visite. Poi vi garantisco che basta anche solo qualche banner (non di google) per campare…
    ciao

  11. Reply
    werutzb 08/10/2008 at 03:49

    Hi!

    I would like make better my SQL knowledge.
    I red so many SQL resources and want to
    read more about SQL for my work as db2 database manager.

    What would you recommend?

    Thanks,
    Werutz

  12. Reply
    Plevefbed 18/12/2009 at 11:46

    Hi nto All
    My computer worked not correctly, many mistakes and buggs. Please, help me to fix buggs on my computer.
    I used Windows XP.
    Thx,
    Plevefbed

Leave a reply