La piramide dei lettori (ovvero: per chi scrivete?)

Quando scrivete sul vostro blog siete sicuri che, inconsciamente o meno, non tagliate fuori una parte della vostra possibile audience? Esistono vari tipi di lettori, dai blogger esperti e smaliziati, che magari ne sanno più di voi su qualche argomento, ai blogger al vostro livello, fino ai blogger principianti o addirittura chi un blog non ce l’ha e sta pensando di aprirlo. I lettori possono essere rappresentati come una piramide, più si va in alto, più sale il livello di conoscenza e più si assottiglia il numero degli appartenenti al livello. La base rappresenta i lettori meno esperti, sono in gran numero e hanno il livello più basso. Subito dopo i medio bassi, poi salendo sempre più la piramide si fa più stretta, i medio alti sono meno dei medio bassi e poi la punta è il livello più alto ma anche quello meno rappresentato, i blogger di alto livello.

Se non risiedete nella punta della piramide dovreste fare di tutto per arrivarci. Quanto più siete in basso tanto più siete impossibilitati a scrivere per parte del vostro possibile pubblico. Se siete nel mezzo potete puntare ai principianti con guide,tutorial o argomenti facili ma se siete alla base dovete fare uno sforzo e cercare di creare un pubblico che possa essere interessato a quello che avete da dire. Non pensate che questo discorso si applica solo all’argomento che tratta questo blog, si può applicare a moltissimi altri. Se avete un blog sui motori potete scrivere sia cose facili da capire come la recensione di un nuovo modello di auto come un articolo tecnico su come farsi la revisione da soli. In informatica potete recensire e spiegare come installare l’ultimo programma freeware come fare un articolo molto tecnico su come configurare Apache. Solo ai blog di notizie e simili non si applica questo tipo di ragionamento, per cui se volete aprire un blog però non volete scrivere delle vostre conoscenze (magari perché le usate già al lavoro e volete distrarvi) un blog di notizie è una buona opzione.

Se invece risiedete nella punta della piramide, vi sarà facile raggiungere tutto il pubblico disponibile ma dovete fare attenzione. A inizio articolo scrivevo di evitare escludere inconsciamente alcuni lettori e mi riferivo a, se scrivete dalla cima, escludere coloro che stanno alla base. E’ comune vedere blog molto tecnici che scrivono solo per esperti. Certamente ciò da prestigio al blog e al blogger, ma se il blogger è un esperto, sicuramente non avrà problemi a scrivere articoli per principianti. Sarà facile, veloce e vi darà beneficio. Un blog non perde prestigio se si rivolge a tutti i lettori. Se non volete “diluire” troppo la qualità dei post, accompagnate gli articoli per principianti sempre a post per esperti o fate una sezione apposita. Il vostro contenuto ne guadagnerà e sarete sicuri che tutti i possibili lettori saranno raggiunti, con notevole aumento delle visite e conseguenti effetti positivi.

E voi, scrivete per tutti? Siete d’accordo che non bisogna trascurare i lettori newbies? Condividete le vostre esperienze nei commenti.

8 Comments
  1. Reply
    Rino 10/04/2008 at 08:02

    Sissignore, il vero blogger, quello che sa di cosa scrive, deve essere capace di redattare un post in forma chiara, comprensibile, con parole semplici, un post per tutti: l’importante, a mio avviso, è il contenuto.
    Ora, a parte questo, mi sembra sia utile l’uso di un buon italiano, con un vocabolario ricco e vario, oltre a una corretta costruzione periodale.
    In fin dei conti: Nemo transferre potest plerumque habet .

    Buona giornata.

    Rino, preparandosi per il pane quotidiano.

  2. Reply
    Raffaele Ciruolo 10/04/2008 at 11:12

    Sono d’accordo sul fatto che bisogna rivolgersi a
    tutte le fasce di lettori, senza però diminuire la
    qualità dei post.

  3. Reply
    Traffyk 10/04/2008 at 12:23

    Fabio conosco dei blog scritti con i piedi che magari hanno 2 settimane di vita che fanno gia 2-3mila unici al giorno, i temi sono i soliti: sms gratis, msn messenger, trucchi, hacker (anzi aker) e stronzate varie al pc…

    Ci avevo provato anche io (ed ogni tanto provo a fare qualche post del genere) ma non è proprio nel mio stile a volte preferisco star zitto direttamente, altre volte (90% delle volte) penso direttamente a chiudere il blog 😀

  4. Reply
    Alessandro Cosimetti 10/04/2008 at 15:24

    Se non si sa cosa scrivere, si potrebbere scrivere per chiedere “cosa scrivere”.

    Scusate il gioco di parole contorto.

    Soprattutto si potrebbe domandare ai lettori cosa ancora non hanno trovato nei blog presenti nel web e come lo vorrebbero.

    Alessandro

  5. Reply
    pipe 10/04/2008 at 21:08

    Muy bueno el sitio, interesantes temas, lo tendre presente entre mis lecturas.
    saludos pipe

  6. Reply
    FabioG3 10/04/2008 at 22:57

    @pipe: Muchas gracias, me alegra tener lectores internacionales. ¿Hablas italiano?

  7. Reply
    Alessandro Cosimetti 12/04/2008 at 00:43

    Hola Fabio,

    que bueno que tienes tambien visitantes de Espana…me gustaria para mi blog, pero para ahora escribo solamente en italiano!! 😉

    Alessandro

  8. […] La piramide dei lettori (ovvero per chi scrivete?): Siete esperti? E scrivete solo per esperti o anche per principianti? […]

Leave a reply