Aprire un secondo blog: perché no?

Aprire un blog, l’ho già detto varie volte, è molto facile e veloce. Tanto che potremmo avere quanti blog vogliamo senza nessuno sforzo. Avete mai pensato di aprire un blog alternativo a quello che avete già? È una idea che mi gira in testa da un po’ ed ho buttato giù alcune considerazioni al riguardo:

Pro:

  • Aprire un blog, scegliere il nome, il tema e disegnare il logo è divertente
  • Potete raddoppiare i vostri introiti AdSense ma, se volete, potete anche non mettere la pubblicità e stare più tranquilli
  • Potete usare uno dei due blog per gli esperimenti (per esempio scrivere in inglese)
  • Se il secondo blog va bene potete iniziare a pensare a un network di blog

Contro:

  • Gestire un secondo blog porta via tempo
  • Correte il rischio di trascurare il vostro blog “principale”
  • Raddoppierete le spese per dominio e spazio web (il mio account Fast di NetSons comunque permette 2 domini su su uno spazio web)
  • Lo “stress da post” sarà doppio

I miei consigli per un secondo blog sono di scegliere un tema su cui ci sia parecchio da scrivere. Per esempio, a me piace molto il calcio, se decidessi di aprire un blog sul calcio avrei da scrivere tutte le domeniche, tutti i lunedì, la maggior parte dei mercoledì, in estate… Scegliere un tema di attualità è più facile che un tema come, per esempio, bloggare al meglio che richiede analisi e informarsi molto prima di scrivere un post. Altro consiglio è promuovere il blog “secondario” (sempre se ci volete guadagnare qualcosa) attraverso il vostro blog principale in modo da poter limitare un poco il social networking, che è uno strumento di promozione molto efficace ma ha bisogno di dedicazione da parte di chi lo fa. Terzo ed ultimo consiglio: fate una società con un vostro amico e dedicatevi a due o tre blog; dividendo il lavoro e scambiandovi idee il tutto sarà più facile da fare.

Chi di voi ha più di un blog? Vi stuzzica l’idea?

10 Comments
  1. Reply
    Rino 02/05/2008 at 18:19

    Personalmente preferisco averne uno e dedicare tutta la mia attenzione su di esso; forse per il mio modo di fare, cioè essere preso da una sola cosa alla volta e farla bene. Chissà?
    Rino, riflettendo.

  2. Reply
    Matt Brolyen 02/05/2008 at 18:57

    Anchio ci ho pensato poco tempo fa, e penso che si possa scegliere:

    Aprire un blog completamente a “modo tuo” ovvero dedicarci il tuo tempo quando vuoi senza tanto peso… oppure aprire un blog con lo stesso impegno del principale però a tema diverso. La seconda io, per ora la escludo perchè per me sarebbe impossibile… impazzirei letterlamente, fare post di qui, altri di là… caos totale.
    Magari sarebbe meglio aprirne un altro quando hai già fatto successo con uno, in modo da avere più tempo libero e meno pesi da sopportare, e sopratutto segnalando il tuo blog più nuovo, su quello di successo avrai molte più probabilità di raddoppiare i guadagni.

  3. Reply
    Falsomagro 02/05/2008 at 20:23

    Io aperto un secondo blog momentaneo per condividere i filmati della festa di laurea di una amica (la lettura del suo papiro [http://ilpapirodellalau.blogspot.com] e un altro per gettare il sasso e chiamare amici a collaborare a un blog fotografico [http://appuntifotografici.blogspot.com]

    Il primo ha richiesto un impegno limitato nel tempo e poi resta come archivio, dal secondo è nata una piccola community molto stimolante!

  4. Reply
    Paolo 02/05/2008 at 22:57

    Anch’io come Rino credo che sia meglio avere un solo blog sul quale veramente concentrarsi e provare a creare qualcosa che si distingua un po’ dalla massa e che non venga abbandonato dopo una settimana.

    Ovviamente quelli che riescono a bloggare a tempo pieno (o che non hanno una vita sociale) possono anche avere più di un blog, ma credo che le persone normali per fare qualcosa di decente debbano concentrarsi su una sola cosa.

    Magari sbaglio eh,…

  5. Reply
    Raffaele Ciruolo 03/05/2008 at 00:44

    Io, per il momento, ho optato per una soluzione intermedia: continuo ad avere un unico blog personale, ma mi sono iscritto come autore ad un altro blog di tema diverso:
    http://facciamobusinessinsieme.blogspot.com/

  6. Reply
    FabioG3 03/05/2008 at 12:35

    Io non avrei tempo per un secondo blog. Il mio post nasce dal fatto che vedo molti TopBlogger scrivere su più di uno (fino a venti!) blog diversi.

  7. Reply
    Anel 03/05/2008 at 13:43

    Ciao, mi piaci davvero come blogger e ti leggo spesso ma secondo me dovresti cambiare un po’ gli argomenti da post a post…negli ultimi il messaggio era sempre aprite un blog ha molti pregi 😉

  8. Reply
    FabioG3 03/05/2008 at 19:42

    Grazie per i complimenti e grazie per il consiglio anel. Preso nota 🙂

  9. Reply
    Traffyk 04/05/2008 at 11:48

    Con la nuova avventura su IB il numero di blog che sta nascendo cresce di settimana in settimana, per il momento sono ben 14 aree tematiche diverse (fortunatamente sono riuscito ad inglobare il tutto in un unica installazione di wordpress).

    Poi c’è il mio blog personale (ormai è solo realmente personale), quello di cazzeggio (che gestisco solo tecnicamente: aggiornamenti e nuove features), ho anche un blog porno sai? 😀 hihii

  10. Reply
    Enrico 03/03/2009 at 13:37

    Sono anche io parecchio tentato dall’aprire un secondo ed un terzo blog.

    Il primo sarebbe sull’informatica (campo in cui lavoro), e richiederebbe tantissimo tempo.

    Il secodo sulla musica e pensavo di proporlo a due-tre amici, il che consentirebbe un minor carico.

    Per quello che riguarda i Social Network, esistono strumenti che riducono notevolmente il lavoro manuale, ma, chiaramente sono a pagamento.

    Concludendo: mi piacerebbe, ma credo dovrò aspettare a quando il mio attuale Blog sia in grado di garantirmi entrate tali da potermi permettere mezza giornata a casa da dedicare solo al Blogging!!!

Leave a reply