Cheap jerseys Pittsburgh Steelers jersey authentic cheap jerseys nfl Green Bay Packers Jerseys For All Of The Fans cheap jerseys online shop cheap jerseys online shop

404 Page not found? Niente paura

La pagina 404 è tristemente famosa tra i blogger ed i webmaster perché è una pagina che non esiste in un  blog o sito. È una sotto-pagina che risiede nel server. Quando qualcuno digita nella barra degli indirizzi del proprio navigatore preferito www.guadagnareconunblog.com/qualcosachenonesiste, il server non trova la pagina e invia in risposta una pagina 404 (dal nome del codice di errore – 404 page not found). I motivi più frequenti per cui si trova questa pagina possono essere per esempio un errore di battitura, un link sbagliato o una pagina che è stata spostata , rimossa o rinominata. Generalmente le pagine 404 sono molto scarne, avvisano con un comunicato che la pagina non esiste e lasciano il visitatore nel mezzo del nulla.

Rendere utile la pagina 404

Questa mattina ho passato un po’ di tempo a rendere la pagina 404 più utile. Nel template del mio blog ho un’apposita sezione 404.php e mi è bastato editare quella, se non l’avete è sufficiente crearne una e uploadarla via ftp nel tema del blog. Ecco come ho modificato la mia per non perdere la visita e “convincere” il lettore a restare sul blog:

  • Ho cambiato il messaggio di errore in italiano (fin qui, niente di speciale).
  • Ho inserito i 10 post più letti del blog, suggerendo che se non si è trovato nulla c’è comunque qualcosa di interessante da leggere.
  • A prova di dummies ho messo un link alla home page del blog, molti non sanno che è sufficiente cliccare sull’header per raggiungerla.
  • Ho inserito un link a tutte le categorie, se qualcuno cerca un post su un determinato argomento, può escludere gli argomenti non pertinenti.
  • Come ultima risorsa ho inserito un form per la ricerca.

Non ho voluto appesantire ulteriormente la pagina con altri link o presentazioni del sito, ultimi post inseriti (che comunque stanno nella sidebar, che viene visualizzata sempre). Sicuramente non porterà valanghe di viste da navigatori che hanno naufragato lì però è un passo in più per rendere il blog più usabile e un servizio in più per i lettori.

Credete che sia utile? Voi avete personalizzato la vostra pagina 404? In che modo?

___________________________________________________________________
Abbonati gratis ai feed RSS

Ricevi gratis i futuri articoli via e-mail inserendo il tuo indirizzo qui sotto:
3000€ al mese con un Blog:il Libro che spiega come

Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi

9 Comments
  1. Reply
    effeci 15/10/2008 at 16:43

    È utile per l’utente meno esperto che vedendo l’errore magari chiude tutto.

    Anch’io ho fatto più o meno le stesse cose, tranne il motore di ricerca che già si trova sotto l’header

    Il problema per chi non è molto pratico è trovarsi un tema (wordpress) senza la pagina 404, come dici nel post, anche se crearla non è particolarmente difficile – si prende la index.php e si stralciano alcune parti.

  2. Reply
    Fabio 15/10/2008 at 17:22

    @effeci: Esatto, vedo che hai colto il punto. L’utente esperto clicca sull’header del blog, cerca meglio e capisce quando un link è rotto o invalido…

  3. Reply
    Spazio GeeK 15/10/2008 at 19:49

    Complimenti per come hai sistemato la tua pagina d’errore, davvero ben fatta

  4. Reply
    Raffaele Ciruolo 16/10/2008 at 12:37

    Con Blogger come si fa a vedere se nel template c’è una sezione 404.php?
    Se non c’è come si fa a crearla e uploadarla via ftp (cos’è ftp?): bisogna conoscere il codice HTML?

  5. Reply
    Fabio 16/10/2008 at 12:43

    @Raffaele: Su Blogger non credo il template sia diviso per sezioni, quindi non dovresti avere la sezione 404.php.

    FTP è un protocollo per traferire i dati su un server, Blogger non ti da questa possibilità. Ahi, ahi, ahi! Vedi perché consiglio sempre WordPress? Blogger è troppo limitante…

  6. Reply
    Davide Espertini 17/10/2008 at 10:14

    Io penso sia molto utile. Ora controllo se anche il motore che utilizzo per il mio blog (DptNetBlogEngine) ha una pagina specifica da rendere migliore. 😀

  7. Reply
    Error 404 - Samuele Silva 21/10/2008 at 00:16

    […] mai riflettuto sul problema ma anche la pagina di errore può risultare importante. Come consiglia Fabio ho inserito i miei post più riusciti, le rubriche e anche il tasto HOME nel caso il visitatore […]

  8. Reply
    bigo72 08/03/2009 at 00:14

    Ho fatto la prova sul tuo blog per controllarne gli effetti: non funziona più 😀
    OK, comunque ottimi consigli, grazie!

  9. Reply
    Fabio 08/03/2009 at 00:49

    @bigo: Hai ragione, con il cambio di tema ha avuto qualche problema…

Leave a reply