Imparate e migliorate il blog intervistando Blogstar

intervistaMi piace molto fare interviste. Lo trovo un buon modo per imparare dai grandi blogger e di sapere qualcosa in più da loro. Chissà che qualcuno nasconda un segreto che ci farà fare milioni di euro in poco tempo? 😉

Le interviste hanno un buon riscontro anche tra i lettori. Vediamo come potete incrementare il gradimento di un blog con le interviste e alcune considerazioni sparse su di esse:

  • Quanto più grande il blogger, migliore l’intervista, ovvio. È anche più grande la possibilità di prendere buca, anche se generalmente ho trovato quasi sempre disponibili i  TopBlogger che ho contattato.
  • Per far sì che le mie domande abbiano risposta uso un approccio molto diretto: mando le domande con la prima mail di contatto. Così non devo aspettare la prima risposta e loro non devono perdere tempo con due mail.
  • Sono post “facili” da fare. Le domande sono importanti, ma il contenuto è generato interamente dall’intervistato. C’è solo da tradurre nel caso non fossero in italiano e formattare il testo.
  • Prima di formulare le domande leggete la pagina “About” del blog dell’intervistato, può darvi buoni spunti (ammesso che conosciate il blog, che è un requisito fondamentale) e cercate di capire che personalità ha il blogger.
  • Non inviate troppe domande. Anche il blogger più paziente e disponibile potrebbe declinare la richiesta se vede venti domande a cui rispondere. Personalmente cerco di mantenermi sotto le dieci domande. Alla fine lascio una specie di “domanda aperta” chiedendo se si vuole aggiungere qualcosa.
  • Cercate di adattare le domande al tipo di blogger. Se è un personaggio cercate di far uscire fuori la sua personalità e le sue opinioni, se è un lavoratore indefesso chiedetegli consigli su come lavorare meglio, se è un marketer fatevi spiegare cose di marketing… e così via.
  • Contattare in questo modo con grandi blogger è anche una soddisfazione personale. Aver scherzato via mail con Shoemoney dopo aver pubblicato la sua intervista e avere un suo commento nel blog è motivo per me di grande orgoglio e avere il mio nome accostato a quello diShoemoney su Google è sicuramente un beneficio.
  • Le interviste piacciono ai lettori (vero?). L’intervista doppia “Shor vs. Traffyk” ha ricevuto 78 commenti e quella a Shoemoney ne ha avuti 25. Non sono numeri da capogiro ma comunque del tutto rispettabili.

A voi piace intervistare star del vostro settore? Credete che siano tipi di post interessanti? Avete interviste interessanti nel vostro blog?

P.s.: Quale grande blogger vorreste vedere intervistato qui? Cercherò di contattarlo e intervistarlo per voi (se volete sceglieremo insieme le domande).

4 Comments
  1. Reply
    Rino 31/12/2008 at 07:17

    Interessante tema che ho iniziato a considerare già da qualche mese.
    Le mie interviste erano e sono rivolte per lo più a persone che hanno a che fare, in un modo o nell’altro, con la storia, con la letteratura, con l’arte e via dicendo. Ed è indubbio che attirano l’attenzione, come ben dici, da parte dei lettori, certo, senza esagerare. In ogni modo è anche una maniera per variare e vedere da un altro punto di vista il mondo.

    Buon 2009.
    Rino.

  2. Reply
    Massimo Prete 01/01/2009 at 22:12

    Qualche settimana fà ho contattato Lorenzo De Santis per un’intervista sul SEO nel mio Blog e sono molto contento di averlo fatto.

    Ora ho un articolo con dell’ottimo contenuto sul SEO e praticamente Io non ho fatto nulla. Sicuramente al più presto chiederò anche a te un’intervista per il mio Blog!

    Ciao
    Massimo

  3. Reply
    Leonardi Paolo 03/01/2009 at 20:49

    Ottima idea quella delle interviste! Specie per siti dove si parla di guadagno on line, intervistare grandi esempi in quel senso o persone che comunque hanno avuto successo attraverso il loro blog è un’ottima strategia, ciao!
    P.s.: se dovessi aprire su manualissimo.it un’area apposita ti contatterò di sicuro!;)

    • Reply
      Fabio 04/01/2009 at 17:02

      Grazie Paolo, le interviste seguiranno, chissà che qualcuno finalmente ci dica il suo “segreto”…

Leave a reply