Postare 30, 15 o 2 volte al mese?

qualitaLa domanda “Ogni quanto dovrei postare?” è una di quelle domande che tutti i blogger si pongono. E ogni blogger la pensa a modo suo. Così anche io dico la mia sull’argomento…

Credo che la frequenza con la quale postare dipenda molto dalla notorietà del blog. Un blog che muove i primi passi deve (e sottolineo deve) postare tutti i giorni. Se avete intenzione di aprire un blog, studiate prima i grandi blogger e fate incetta di buoni consigli e best practices ma non iniziate se non avete almeno un mese di post pronto. Pubblicate tutti i giorni. Questo è bene per due motivi:

  1. Dovete farvi conoscere e per farvi conoscere dovete pubblicare tutti i giorni, anche più di un post al giorno. Servirà per essere linkati e ottenere lettori e commentatori.
  2. Avendo il contenuto già pronto e programmato per la pubblicazione, potete dedicarvi alla promozione del blog, senza pensare al contenuto.

Quando il blog sarà un po’ più conosciuto potete rallentare un po’. Probabilmente sarete più sollecitati, avrete più cose da fare, bloggare non sarà solo scrivere e pubblicare. I lettori vi conosceranno già e poi, diciamocelo, scrivere 30 post di qualità eccellente al mese non è facile. In questa fase concentratevi sulla qualità più che sulla quantità. Fatelo solo se avete una buona base di lettori fedeli e abbonati ai feed.  Se unire quantità e qualità per voi non è un problema, benissimo, avanti così. Attenzione però, anche postare troppi articoli può risultare deleterio per il blog. Secondo un sondaggio di Problogger, il primo motivo per cui un lettore cancella il suo abbonamento dai feed RSS di un blog è per l’eccessiva quantità di post al giorno.

E postare meno? Una volta alla settimana? Al mese? Se siete blogstar ve lo potete permettere, certo. Ma anche nel caso non vogliate fare soldi con il blog ma cercate altre cose, come per esempio farvi conoscere in ambito lavorativo, postare poco frequentemente può essere una buona strategia. Aggiornate poco ma solo con post eccellenti, che colpiscano i lettori e vi facciano conoscere come esperti nel settore che avete scelto.

E voi quale frequenza credete sia ottimale per il blog? Credete che la quantità sia necessaria anche se a volte mina la qualità? Ogni quanto postate e ogni quanto vorreste farlo?

6 Comments
  1. Reply
    Massimo Prete 24/12/2008 at 04:20

    in questo periodo sto tenendo la media di un post a giorno, anche se oggi (oramai ieri) non sono proprio riuscito.

    Più o meno tengo questo ritmo da un mese, vedremo quali saranno i risultati! In effetti, postare sempre articoli di qualit è molto difficile e spesso mi capita di pensare se non sarebbe meglio evitare di postare articoli con poco contenuto e fatti alla veloce, unicamente per seguire il credo di un post al giorno…

    Ciao
    Massimo

  2. Reply
    Rino 24/12/2008 at 07:40

    Interessante tema.
    Da parte mia, posto 12-13 volte il mese, più o meno ogni due-tre giorni, giacché preparare un post storico necessita tempo. All’inizio riuscivo quasi ogni giorno, con una fatica davvero grande. Spero continuare così, dopotutto il blog deve essere anche un piacere, piacere di comunicare.

    Rino, augurando buone feste.

  3. Reply
    myab 24/12/2008 at 16:35

    io mi trovo d’accordo con quanto hai scritto.
    all’inizio almeno uno al giorno, poi in base al successo si può rallentare.

    Certo che se si è da soli 1 post al giorno può essere un bell’impegno e il rischio di post di bassa qualità è altissimo. piuttosto che un post che non soddisfa chi lo scrive, meglio saltare 1-2 giorni.

  4. Reply
    myab 24/12/2008 at 16:36

    dimenticavo che i feed che mi sfornano oltre 6-7 post al giorno mi irritano e spesso non li leggo o li trascuro.

  5. Reply
    Moreno 27/12/2008 at 10:56

    Già, il dilemma amletico:
    . più post al giorno (ma inevitabilmente una qualità più bassa)
    . meno postv(con qualità più alta)

    Secondo me dipende da:

    1. argomento del blog;
    2. impostazione scelta(se fai da “aggregatore” di notizie, riportando quello che hai letto, con una tua, più o meno approfondita elaborazione, sicuramente pubblicare più post al giorno è fattibile e poco stressante);
    3. tempo a disposizione (più tempo puoi dedicare alla stesura degli articoli, maggiore può essere il numero e la qualità degli stessi).

    Io ho iniziato pubblicando uno (a volte anche due o tre) post al giorno. Solo quando ho deciso di modificare il “modo” in cui trattavo l’argomento centrale del mio blog, sono passato a 4/5 post a settimana. Ho optato per una qualità più alta, soprattutto perché “necessaria” per la nuova impostazione che ho scelto. Questo però, devo dirlo, non ha diminuito il mio impegno giornaliero, ma anzi, per certi versi, è lo ha aumentato. 🙂

  6. Reply
    Traffyk 05/02/2009 at 18:12

    Su Ib un giorno pubblicai 39 articoli, tutti di fila senza alcun filo logico tra precedente e successivo 😛

    Quantità del genere però non corrispondono ad un reale incremento di visite, quindi posso assicurarvi, per esperienza diretta, che due post ben fatti al mese possono valere quanto 100 post nello stesso periodo di tempo. Chi mi conosce sa bene quanto siano rari miei articoli, scritti di mio pugno, ma quei pochi che ci sono (144 dal 2007), rendono tutt’ora circa 3-4mila visite uniche al giorno 😛

Leave a reply