Come i vostri amici e la vostra famiglia vi possono aiutare ad avere un blog migliore

testAvete mai pensato a coinvolgere i vostri amici non-blogger e la vostra famiglia nella costruzione e lo sviluppo del vostro blog?

Inziate col dire a tutti i vostri famigliari che avete un blog e raccontategli cosa fate, di cosa scrivete, spiegategli come monetizzate… oltre ad avere alcuni lettori in più, i vostri amici e famigliari lo diranno a loro volta ad altri amici e contribuiranno a promuovere il vostro blog off-line.

A parte questo piccolo vantaggio, potreste scoprire tra le persone che conoscete qualche potenziale blogger alleato per il vostro business online. Recentemente ho raccontato ad un amico circa il mio blog: è rimasto entusiasta dell’idea e abbiamo iniziato un progetto legato al blogging insieme (bella, Sa’!). E che dire di quella vostra amica che ha voti altissimi in lettere? Fatevi revisare gli articoli da lei, sarà certamente contenta di farlo. E quel vostro cugino che ha appena completato un master in marketing? Potrebbe scrivervi un articolo per principianti, da applicare al blog o allo stesso modo il vostro amico geek può scrivere un breve tutorial su un argomento che voi trovate ostico.

Non si tratta di “sfruttare” famiglia e amici per avere un blog migliore, più che altro coinvolgerli in qualcosa che vi appassiona, vedendo il vostro entusiasmo saranno invogliati a farlo e probabilmente si interesseranno alle sorti del vostro blog. Vi sproneranno a proseguire nei momenti di stanca, vi daranno idee e qualcuno di loro inizierà a bloggare per conto suo seguendo i vostri consigli.

C’è però una cosa che sopratutto potranno fare i vostri amici e famigliari che sarà molto più importante per il blog che qualsiasi delle cose descritte fin qui.

Possono fare un test al blog. Scegliete tra i vostri amici e parenti un campione rappresentativo dei vostri lettori. Il lettore tecnico, quello che non sa usare il PC, il giovane smanettone, la zia che si collega a siti di ricette… a seconda del tipo di blog che avete. Metteteli davanti al PC con la vostra homepage. A questo punto fate un passo indietro e osservate le loro reazioni:

  • Dove guardano?
  • Cosa attira la loro attenzione?
  • Dove cliccano (occhio agli annunci AdSense, usate un PC e una connessione mai usati per il blog, per evitare il rischio di click fraud)?
  • Cosa evitano (consapevolemente o no)?

Poter vedere un potenziale lettore alle prese col vostro blog è utilissimo. Per aggiungere valore al test, fate delle domande al vostro tester dopo la prova. Ecco alcune domande-tipo:

  • Qual’è la prima impressione che hanno avuto?
  • Gli è risultato facile navigare nel sito?
  • Che dubbi hanno circa il blog?
  • Ci sono dei consigli che si sentono di dare?
  • Cosa gli piace di più?
  • Cosa di meno?
  • Cosa cambierebbero?
  • Con che parola descriverebbero il blog?
  • Che impressione hanno avuto dopo la visita?

E voi avete mai coinvolto amici e famigliari nello sviluppo del vostro blog? Vi siete mai fatti aiutare da un amico per scrivere un post? Avete amici che vi leggono regolarmente e vi danno feedback? Avete fatto o avete intenzione di fare un test con alcuni famigliari e amici per vedere come navigano sul blog?

___________________________________________________________________

Piaciuto l’articolo? Abbonati gratis ai feed RSS

Ricevi gratis i futuri articoli via e-mail inserendo il tuo indirizzo qui sotto:

6 Comments
  1. Reply
    Maurizio 17/02/2009 at 12:13

    Prima di pubblicizzare un sito chiedo sempre ad amici e conoscenti un parere (tecnico e non).

    A mio avviso serve a gaurdare il progetto da un altro punto di vista.

    Spesso siamo talmente impegnati a sviluppare che perdiamo di vista l’obiettivo. Consigli e critiche risultano molto utili in fase di post produzione

  2. Reply
    Fabio 17/02/2009 at 12:29

    @Maurizio. Hai ragione nell’ultimo punto. Serve anche all’usabilità: un conto è leggere qualcosa sapendo cosa c’è scritto un altro, senza saperlo.

  3. Reply
    Ottantotto 17/02/2009 at 14:08

    Articolo interessante, personalmente già chiedevo consiglio ad amici e parenti anche se, in molti, mostrano una certa diffidenza sul blogging ed il guadagno online (e hanno pure la sfacciataggine di chiederti quanto guadagni…), magari ti prendono un pò in giro perchè “fai il blogger”…. fortunatamente non è il mio caso, m ne ho sentite di queste storie in giro per il web…
    Per quanto riguarda i consigli, certo è interessante analizzare cosa guardano “i meno esperti” all’interno del nostro blog, ma accettare molti consigli non penso possa essere sempre “positivo”, anche perchè noi analizziamo una fetta di utenti, non un numero medio che può fare la differenza! Proprio per questo cerco di chiedere, oltre che pareri ad amici e parenti, anche a persone competenti, “ascolto tutte le campane” e poi valuto 😉

  4. Reply
    alex 18/02/2009 at 18:53

    Credo che il primo impatto che impressiona un neo utente sia quello grafico. Non c’è nulla da fare: le foto azzeccate dei post,i gadget grafici, le piccole animazioni, se ben sistemate e ben organizzate tendono ad attrarre o almeno a non cacciare.
    Poi,per chi ha voglia di proseguire ci sono le parole e i contenuti, ma all’inizio il quadro grafico di insieme è fondamentale.

    C’era un mio compagno di banco alle superiori che abbelliva i compiti in classe con assi cartesiani fatti col righello, frecce ripassate col normografo, foglio piegato alla perfezione, il contenuto era pari a zero ma forse in virtù del suo appesantimento grafico riusciva a strappare mezzo punto in piu’sul mio compito completamente in bianco. Quattro invece di tre e mezzo, vi pare poco?

  5. Reply
    Federica 18/02/2009 at 22:45

    Tra mio padre e mio fratello …dubito che ci siano 10 min di pazienza in totale..^_^ Comunque credo che trovare qualcuno che pubblichi, insieme a te sul blog..sia una buona idea…Peccato che finora il mio unico tentativo sia fallito…:(

  6. Reply
    Portale Ebook 02/03/2009 at 19:53

    Fidarsi solo degli esperti ….

Leave a reply