Dovreste monetizzare il blog da subito? Un altro punto di vista

cashDovevate aspettarvelo… 🙂 Dopo il post sul perché è meglio non monetizzare da subito il blog, voglio analizzare la cosa dal punto di vista opposto, e anche se non coincide con il mio pensiero, vedere i moti vi per cui monetizzare un blog da subito è una opzione da tenere in conto. Andiamo dritti al punto e ai motivi principali:

  • Abituate i lettori da subito alla visione degli annunci, senza la sorpresa di metterli da un giorno all’altro.
  • Potete monetizzare ma comunque pianificare annunci più aggressivi per i visitatori da motori di ricerca e meno aggressivi per i lettori fedeli (ci sono plug-in appositi per questo, come per esempio WhyDoWork).
  • Potete provare strategie di monetizzazione diverse provando con un piccolo campione di lettori (i primi lettori del vostro blog). Vi serviranno da base per sapere cosa funziona e cosa no.
  • Per poco che farete, saranno sempre soldi in più a cui altrimenti rinuncereste.

Questi quattro motivi si possono applicare a tipi di blog “classici”, fatti per condividere, farci riconoscere come esperti del settore. E se ci portano a casa un gruzzoletto non lo mandiamo indietro.

C’è un tipo di blog però che non solo è bene monetizzare da subito, ma addirittura sarebbe deleterio non farlo. Sono i blog fatti solo ed esclusivamente per guadagnare. I blog MFA (Made For AdSense), blog che attaccano una parola chiave renumerativa per posizionarsi bene su Google e ricevere clic sugli annunci. Oppure i blog in cui il blogger non partecipa alla vita del blog, non risponde a commenti né a mail, sforna dieci post al giorno (che per forza di cose non sono tutti di qualità, anzi qualcuno è solo per riempire e far sapere a Google che  il blog è aggiornato) e punta solo a page views e visite. Non giudico male questi tipi di blog, ho un blog chiamato “Guadagnare con un blog”, per cui qualsiasi tipo di blogger che si guadagna da vivere con il suo blog per me fa benissimo a prescindere da come lo fa (a parte spammare o truffare). In questo caso, i motivi e i ragionamenti decadono e quanto prima e più aggressivamente si monetizza, meglio è.

Dopo aver letto i due post, quale strategia credete sia la migliore? Qualcuno di voi ha cambiato idea leggendo questa parte? Avete altri punti che credete siano da considerare al momento di decidere sulla monetizzazione di un blog?

9 Comments
  1. Reply
    Faycop 02/02/2009 at 08:43

    Usare WhyDoWork secondo me è un buon compromesso fra il non monetizzare e il farlo;

    Non avevo preso in considerazione quest’opportunità, molto probabilmente la proverò sul campo 🙂

  2. Reply
    Pigi 02/02/2009 at 10:04

    Io penso sia giusto inserire pubblicità da subito per un motivo diverso e forse discutibile.

    Ovvero nel caso di adsense, testare i colori, forma e posizione migliore per gli annunci, e non dovermi trovare a fare tutto ciò dopo aver raggiunto ad esempio i 100 visitatori al giono.

  3. Reply
    article marketing 02/02/2009 at 10:52

    Se la pubblicità adsense è fatta bene non disturba assolutamente il visitatore.

    Quindi pro dall’ inizio anche perchè se si vuole un blog o sito professionale i visitatori dovrebbero essere felici di sostenere quel progetto se di loro interesse … anche con i click…

    P.s : non si vive di sola aria.

  4. Reply
    alex 02/02/2009 at 13:18

    domanda banale: tutti questi plugin se si opera direttamente su wordpress senza avere un dominio di proprietà non si possono usare vero?

  5. Reply
    Fabio 02/02/2009 at 15:41

    @Pigi: Il tuo motivo non è discutibile, anzi lo trovo molto valido. È simile al terzo punto del post.

  6. Reply
    Fabio 02/02/2009 at 15:43

    @alex: Se ti appoggi a WordPress.com hai i plug-in prestabiliti e non puoi mettere AdSense (oltre ad altre limitazioni tipo cambiare il CSS solo a pagamento). Bella frate’.

  7. Reply
    ilmioguadagno 02/02/2009 at 18:10

    Ciao Fabio, credo che dipenda dal progetto.

    Come hai detto tu se un blog è fatto solo per guadagnare ed essere aggiornato di continuo con post di non eccelsa qualità allora è bene monetizzare da subito.

    Altrimenti meglio puntare a creare una risorsa di qualità e lasciare la monetizzazione a quando si avranno raggiunti gli obiettivi che ci si è prefissati.

    Un saluto

    Stefano

  8. Reply
    Pigi 04/02/2009 at 06:12

    Grazie Fabio.

  9. Reply
    Riccardo 04/02/2009 at 12:24

    Concordo con la teoria di provare a monetizzare da subito il blog, soprattutto per avere il tempo di trovare la disposizione migliore e più remunerativa degli annunci, in attesa che le visite crescano.

    Personalmente ho “perso” un bel po’ di soldi per non aver modificato la tipologia di annunci e sperimentato nuove posizioni. Quando ho finalmente capito la disposizione ideale, le percentuali Adsense sono schizzate in alto, a parità di lettori.

    Ciao
    Riccardo “Salmo 69”

Leave a reply