Il blog dal dottore: un check up completo

aspirina

Quando è stata l’ultima volta che siete andati dal dottore per un controllo generale? E l’ultima volta che lo avete fatto voi al vostro blog? I blog anche possono soffrire di salute, eccovi alcune cose da fare che lo rimetteranno in sesto:

  • Controllate i link rotti:
    Non è bello arrivare su un blog e trovare dei link che non portano da nessuna parte. Da un senso generale di abbandono e denota poca cura da parte del blogger. Inoltre avere link che non portano da nessuna parte è anche deleterio per la SEO. Ci sono link che non potete “aggiustare” (quelli da altre pagine, errori di battitura), per questo potete organizzare una pagina 404 ad hoc .
  • Controllate la pulizia del layout:
    L’archivio può andare nel footer? E l’Alexa widget? “Chi sono” lo potete mettere in una pagina a parte, non nella sidebar e quelle due grandi icone per i feed anche. Tutti i bannerini di BlogItalia, Technorati eccetera, servono davvero? A parte che la pagina così caricherà più lentamente, le diottrie dei lettori vi ringrazieranno. A questo proposito potete anche visitare un post di tempo fa sulfamoso detto ” Less is more “
  • Validate HTML and CSS:
    Ai fini SEO avere una pagina valida per il W3C è molto importante. Per controllare che il vostro blog abbia codice valido, potete usare questo tool.
  • Controllate il tempo di caricamento della pagina:
    Se la vostra pagina impiega troppo tempo a caricarsi, i lettori (specie quelli non abituali) perderanno la pazienza o l’interesse per vedere il vostro blog. Curate con attenzione il tempo di caricamento con questo ottimo strumento che vi fornisce un’analisi dettagliata di cosa va bene e cosa no.
  • Prendetevi una pausa:
    Una pausa ogni tanto è salutare per voi e per il vostro blog. Avete l’occasione di distrarvi e “staccare”, quando tornerete sarete ancora più desiderosi di dedicarvi al blog e il fatto di vedere le cose “da lontano” o da un altro punto di vista sicuramente vi avrà fatto venire in mente modifiche o migliorie. Ricordate però di avvisare i lettori e di stabilire una data limite, oltre a non lasciarli a domandarsi dove siete finiti servirà anche a voi per evitare di prolungare la pausa troppo e perdere progressivamente interesse verso il blog (specie se fate una pausa in un momento di scarsa vena o ispirazione).

Mi piacerebbe integrare questi 5 consigli con altri provenienti da voi lettori. Aggiungete cose da fare nei commenti e le aggregherò mano mano al post, per avere una lista più completa possibile.

3 Comments
  1. Reply
    Enrico 04/03/2009 at 13:50

    Penso che anche rivedere il tema utilizzato e la grafica sia un’attività da fare periodicamente, come hai fatto tu adesso.

    Non dico che sia obbligatorio cambiare ogni anno, ma, specie nei primi anni di vita, porsi l’obiettivo di rivalutare e “mettere in dubbio” quello che si ha ogni tanto, ritengo sia corretto.

  2. Reply
    Tony Siino 04/03/2009 at 14:53

    Chiediamo esplicitamente di mettere un link a BlogItalia alla fine della procedura di registrazione di un blog come gesto carino nei nostri confronti. Non so se “serva”…di certo noi lo troviamo cortese dato che chi si registra viene pubblicizzato e beneficia di altri servizi.

  3. Reply
    Fabio 04/03/2009 at 15:16

    @Enrico: Senza esagerare con i cambi di tema però, sennò rischi di non essere riconosciuto.
    @Tony: Se l’obbiettivo è un link, si può mettere in una pagina a parte, insieme agli altri bannerini?

Leave a reply