Siete degli esperti? Scrivete come tali

lavagnaSe siete veri appassionati dell’argomento del vostro blog, è molto probabile che siate anche esperti di quell’argomento. Già ho scritto circa il fatto che non c’è bisogno di sapere assolutamente tutto sulla nicchia scelta per aprire un blog, ma sicuramente per i più navigati di voi, ci saranno alcuni temi su cui vi sentite particolarmente ferrati.

Quando scrivete su un tema ne quale vi sentite molto informati, fatelo in una forma autorevole. Scrivendone in forma autorevole vi posizionerete come esperti per quel tema e come una fonte affidabile di informazioni, uno dei punti chiave per ogni blogger che voglia avere un blog visitato e rispettato.

Forse alcuni di voi si sentiranno poco comodi nel dover fare la parte dell’autorevole esperto, ma se lo siete veramente non c’è ragione per cui non dobbiate dimostrarlo. Non siate voi stessi il freno al dimostrare che siete in possesso di un buon bagaglio di conoscenze per il vostro blog e che vi piacerebbe divulgare con la sicurezza che vi da sapere esattamente di cosa state parlando.

Attenti al rovescio della medaglia. Non mettetevi su una cattedra, non impartite lezioni, tenete sempre a mente che state condividendo, non state insegnando. Essere autorevoli non vuol dire essere spocchiosi e saccenti perché sapete meglio di chiunque altro di cosa state scrivendo, bensì avere voglia di condividere coi lettori qualcosa che sapete molto bene, dimostrandolo con la maniera in cui esponete i concetti. Se non tenete a mente questo concetto perderete lettori invece di guadagnarli e vi allontanerete da loro, alienandovi.

Ci sono alcuni accorgimenti per scrivere in maniera autorevole:

  • Usate frasi dirette e coincise, Evitate i “credo”, “secondo me”, “potrebbe”. Siete esperti, sapete cosa dite, non abbiate dubbi al riguardo.
  • Scrivete in maniera chiara, senza girare intorno all’argomento e senza uscire fuori tema
  • Apportate dati e citate fonti altrettanto autorevoli
  • Prestate molta attenzione alla grammatica e all’ortografia degli articoli. Potete essere esperti quanto volete ma se presentate le vostre conoscenze in modo sbagliato perderete credibilità immediatamente
  • Non cercate mai, mai e poi mai di fare gli esperti se non lo siete veramente. Questo post vi invita a posizionarvi (giustamente) come esperti per un argomento che conoscete bene, non a ingannare i lettori facendogli credere di esserlo.

Siete d’accodo con me sul fatto che se siete esperti è giusto e doveroso che lo dimostriate scrivendo in maniera autorevole? Lo fate già? Vi sentite comodi scrivendo in maniera autorevole o vi frenate per paura di risultate saccenti?

8 Comments
  1. Reply
    ilmioguadagno 22/04/2009 at 06:00

    Come hai detto tu Fabio se si è esperti bisogna dimostrarlo scrivendo gli articoli in maniera autorevole e senza incertezze.

    Purtroppo però nel web ci sono molti ciarlatani che si fingono dei guru dispensando consigli scopiazzati qua e la…

  2. Reply
    Massimo Prete 22/04/2009 at 14:22

    Sono d’accordo quasi su tutto.

    Quando dici di non usare il “credo” sono pienamente d’accordo e ripensandoci “credo” di averlo usato ben poco, forse mai…

    Però, quando si parla di non usare il “secondo me”, ti devo fare un appunto.

    In alcuni campi ti do’ ragione, ma esistono nicchie in cui non esiste una scienza esatta e in cui e vero tutto e il contrario di tutto.

    Ti faccio un esempio:

    Come forse sai, gestisco un Blog sul Fitness oltre quello in firma.

    Quando parlo di strategie di allenamento e alimentari per Dimagrire, seguo una determinata teoria che “secondo me” è la migliore, ma non è l’unica.

    Sono esperto in Tecniche di Dimagrimento e posso permettermi di essere autorevole quando dico che le mie strategie funzionano, ma in alcuni passaggi non posso dire cose del tipo:

    Mi alleno così, perché questa tecnica porta al dimagrimento “localizzato” (per esempio pancia)

    Non posso farlo, perché non è scientificamente provato. Nonostante molti studi sul campo, abbiamo effettivamente evidenziato un “dimagrimento” particolarmente localizzato sulla pancia.

    Scusami per la spiegazione fuori tema, ma volevo cercare di spiegarti il perché del mio appunto.

    Ottimo lavoro Fabio!
    Ciao
    @Massimo

  3. Reply
    Fabio 22/04/2009 at 15:43

    @Massimo: In effetti hai ragione. Stavo anche pensando che si usa il “secondo me” quando si vuole dare un parere, anche autorevole, su un servizio o un prodotto. Che sia un parere personale non esclude che sia autorevole.

  4. Reply
    Massimo Prete 22/04/2009 at 16:09

    Esatto!

    Un opinione personale su un qualcosa, inizia con un “secondo me” o “dal mio punto di vista” etc.

    Hai colto in pieno il significa del mio intervento.

    Alla Prossima!

    Ciao
    @Massimo

  5. Reply
    Angelo 22/04/2009 at 17:38

    Sì lo faccio già da esperto nel mio settore.

  6. Reply
    Eva 22/04/2009 at 20:48

    D’accordissimo su tutto!

  7. Reply
    Ottantotto 22/04/2009 at 21:36

    Sono parzialmente d’accordo con quanto scrivi, Fabio. Essere esperti non significa essere spocchiosi, come tu stesso dici, ma allo stesso tempo ritengo che un esperto possa sempre parlare in maniera “User – Friendly” ed essere il più vicino possibile all’utente.
    Anche perchè in fondo, nessuno è nato esperto in qualcosa, per questo motivo mi piace sedermi accanto al mio lettore e spiegargli le cose come un amico piuttosto che come un docente 😉

  8. Reply
    Leonardi Paolo 23/04/2009 at 21:55

    Concordo pienamente con Massimo riguardo l’uso del “secondo me”; per tutto il resto sono assolutamente d’accordo Fabio, ottimo post! Poi l’autorevolezza si vede anche dal modo di rispondere o meno ai commenti. A presto!

Leave a reply