13 motivi per cui il tuo blog mi fa schifo

errore

Il tuo blog non mi piace. Ha questi 13 fondamentali errori che io non farei. E spero che voi non facciate mai:

  1. Bel blog, di cosa tratta?
    Ricorda: che sia sempre chiaro, a prima vista, 1) Chi sei; 2) Cosa fai.
  2. Il tema che usi l’ho visto già in altri cento, anonimi, blog:
    Ok, se non vuoi un tema personalizzato , almeno usane uno poco visto.
  3. A meno che non arrivi direttamente dal 1996, non c’è bisogno che usi musica in autoplay (e anche non in autoplay) nel blog:
    Te la devo spiegare?
  4. Quello è un banner lampeggiante? Davvero?
    Siamo nel 2009.
  5. E quest’altra è una pubblicità pop-up?
    Questa anche te la devo spiegare?
  6. Non c’è nulla di male nello scrivere nero su bianco, davvero. Sul serio.
    Ho 10/10 per occhio e ci terrei a preservarli. Il fatto che tu sappia cosa c’è scritto e riesca a leggerlo non è sufficiente.
  7. Mentre il tuo blog carica la pagina, ho avuto tempo di commentare su altri cinque blog…
  8. ... ed è colpa dei widget che hai nella sidebar:
    Una sistematina qua e la non farebbe male. C’è davvero bisogno di TUTTI i widget che usi o è una forma di esibizionismo?
  9. Se ti aspetti che mi registri nel tuo blog per commentare, andrò a commentare da un’altra parte:
    Semplicemente non serve, né a te, né a me, né al blog. Anzi, è deleterio.
  10. Sono più le pagine 404 che quelle funzionanti:
    Controlli mai i link nel tuo stesso blog? Dovresti.
  11. Già so che esistono altri tipi di font a parte verdana e arial, non c’è bisogno che le usi tutte:
    Ho una passione per le font. Tuttavia per soddisfarla già visito 1001fonts.com. Scegli una font e usa solo quella.
  12. Sebbene ti ringrazi per mostrarmi un pratico calendario nella tua sidebar, ho altri modi per sapere che giorno è e non mi interessa sapere in quali giorni del mese hai postato:
    Seriamente, credi che penserò mai “Devo assolutamente sapere che post è stato pubblicato il 24 settembre del 2007”?
  13. E se volessi dirti tutte queste cose in privato, non c’è un modo per contattarti, né so chi sei…
    Quindi me ne andrò dal blog e non tornerò più.
E voi ritornereste? Ce la facciamo ad arrivare a 15 errori senza ripetere gli errori dei precedenti post?

34 Comments
  1. Reply
    Ottantotto 08/05/2009 at 11:12

    Titolo da Flame oserei dire… però le ue osservazioni sono giuste, ahimè spesso si cade in errori del genere… Per non parlare del problema dei template: spesso se provi a fare un test con i vari browser scopri che su alcuni (un esempio a caso internet explorer) le sidebar e l’impostazione del tema va fuori fase e si vede malissimo… Anche questo penso aiuti a far scappare i visitatori dal blog!

    Oppure…
    Leggere un articolo di 150 – 200 caratteri che non ha contenuto utile o interessante… non è mai piacevole…

    Personalmente avrei inserito dei suggerimenti più specifici su come evitare i problemi che hai elencato, oltre a scrivere frasi piuttosto taglienti 😉 Buon lavoro Fabio!

  2. Reply
    asfodelodivetro 08/05/2009 at 11:43

    14. La tastiera è infida, lo so. Ma quindici refusi in fila è eccessivo, no? Così faticoso rileggererti il post?

    15. Ti ringrazio moltissimo per darti la briga di selezionare il meglio della blogosfera, ma almeno commentalo. Metticelo, qualcosa di tuo.

    16. Sono consapevole del fatto che, se possiedi un blog, un po’ narciso tu debba esserlo, ma autocelebrarsi ogni volta (senza neppure un filo d’ironia) è eccessivo, no?

  3. Reply
    Fabio 08/05/2009 at 11:56

    @Ottantotto: beh, sono errori piuttosto marchiani, da evitare sempre e comunque.

    @asfodelodivetro: A tema, direi 🙂

  4. Reply
    Tommy David 08/05/2009 at 13:34

    Concordo con tutte, sebbene io stesso disattenda in parte la prima — il blog (mono)tematico non m’è mai garbato — e la sesta — alla ricerca d’un tema personale, ho preferito distinguermi dalla massa di chi mette nero su bianco.

  5. Reply
    Giuditta 08/05/2009 at 13:51

    Da quello che leggo qui, credo che il mio blog sia decente! L’ho creato pensando a quello che io amerei trovare su un blog. Se hai tempo mi farebbero piacere una tua visita e dei consigli per migliorarlo. Grazie, Giuditta

  6. Reply
    Fabio 08/05/2009 at 14:12

    @Tommy: Il bianco su nero va bene, dai. Io mi riferisco a chi scrive in verde su rosso, o blu su nero…. (li ho visti, ci sono, ci sono….)

  7. Reply
    GuadagnoBlog 08/05/2009 at 15:16

    Haha bellissimo!

    14. Il plurale maiestatis lo usavano i latini e non è il caso che lo usi in un blog gestito solo da te stesso.

  8. Reply
    Alessandro Cosimetti - Blog in Azienda 08/05/2009 at 15:22

    Tempo 1 secondo, esco e non torno più!! 🙂

  9. Reply
    Riccardo 08/05/2009 at 15:48

    Grazie dei preziosi consigli, credo di essere allineato con la maggior parte dei punti.
    Secondo te dare del “voi” ai lettori è poco incisivo?
    Meglio andare direttamente con il “tu”?

    ciao
    Riccardo
    Salmo 69

  10. Reply
    Tommy David 08/05/2009 at 16:33

    Il bianco su nero va bene

    Tutto sommato sì, ma diversi miei lettori lamentano lo shock visivo nel passaggio tra il diffusissimo web a sfondo bianco (e dire che qualche anno fa non lo era affatto!) e il mio sitaccio oscuro… 🙁

    Interessante anche la questione sollevata da Riccardo: se usare il voi o il tu per riferirsi al lettore. Io, da manzoniano coi suoi bravi venticinque lettori, preferisco il voi. 😉

  11. Reply
    Nilo 08/05/2009 at 18:16

    1- Un layout a sfondo bianco è la cosa migliore. Nessuno shock visivo o emotivo dà solo la sensazione di essere pulito e ordinato quasi sempre.
    2- Non tutti possono lavorare su un template. Molti non ne hanno le capacità. La scelta è ampia ma spesso se si ha gusto si scelgono sempre i soliti ma buoni.
    3- Non sono totalmente d’accordo con il primo comandamento, anche se ammetto che la maggior parte dei blogs che hanno la virtù di far capire subito di cosa trattano è quella che scala le classifiche e che guadagna più soldini.
    4- Tutto il resto è giustissimo ma non tutti i blogs sono mantenuti e portati avanti in modo professionale, nè hanno voglia di esserlo forse
    5- Infine con Chrome il form dei commenti del tuo blog è disastrato 😉

  12. Reply
    Fabio 08/05/2009 at 21:40

    @Riccardo/Tommy: Ho scritto sull’argomento qui. E “naturalmente” è il contrario di quello che ho scritto in questo post. Ma in questo caso ho pensato che, visto lo stile, il tu si adattava meglio. In fondo non deve convertirsi in una regola fissa e inamovibile, si può variare senza problemi.

  13. Reply
    Spippolatore 08/05/2009 at 22:51

    Mi sembra di rispettare abbastanza questi consigli, anche quelli aggiuntivi di asfodelodivetro…almeno credo…se volete potete farmelo sapere!

    Per il discorso di come rivolgersi ai lettori io sono per il VOI….dare del TU mi sembrerebbe di essere….una specie di venditore che vuole rifilare un pacco e nonstante si rivolga a più perone contemporanemente parli con lo stile : “Te! Hey tu! Si dico proprio a Te! Sono qui SOLO per Te!”…..

  14. Reply
    Lorenzo De Santis 09/05/2009 at 03:10

    Bhe divertente e didattico questo post 🙂

  15. Reply
    Nino 09/05/2009 at 08:54

    Consigli pratici ed efficaci, complimenti.

  16. Reply
    Kikee 09/05/2009 at 12:12

    Ottimi motivi e post davvero simpatico 🙂 Il 15° motivo per cui un blog non mi piace? Quando il blogger non risponde mai ai commenti, anche a quelli dove si fanno domande specifiche o si cerca un confronto… Mi sembra una mancanza di rispetto nei confronti del lettore!

  17. Reply
    Fabio 09/05/2009 at 16:53

    @Kikee: E il 14º? (era solo per risponderti… 😛 )

  18. Reply
    Angelo 09/05/2009 at 16:55

    Bellissimo questo post! Dovrebbe essere la prima cosa da leggere prima di aprire un blog.. 🙂

  19. Reply
    Fabio 09/05/2009 at 22:54

    @Nilo: Scusa ma il tuo commento era andato in moderazione. Credo che per un blog che voglia avere un minimo di professionalità sia FONDAMENTALE riuscire a far capire dopo pochi secondi di cosa tratta.

    Hai ragione a dire che non tutti i blog sono portati avanti in modo professionale,ma questo blog non si rivolge a quel tipo di blogger.

    Contatterò Angelo per la soluzione al problema con Chrome, grazie per il debug.

  20. Reply
    roberto 10/05/2009 at 00:47

    6°/11° sono d’accordo, da lettore appassionato di blog quello che mi attira subito è il senso di ordine e la pulizia nella scrittura. Rende più semplice seguire l’argomento e se devo leggere più post in non rischio di diventare cieco 🙂
    Ciao, Roberto

  21. Reply
    yuri 10/05/2009 at 09:51

    Complimenti!
    scritto in chiave ironica ma è tutto vero, bel post.

  22. Reply
    Kameleon 10/05/2009 at 12:39

    Ne aggiungo una io 😉

    14° Controlla la posta ogni tanto. Se no togli il ”Contattami” del tuo blog! Sono giorni che aspetto una risposta!

  23. Reply
    ilprincipino89 10/05/2009 at 13:16

    Comunque la gran parte credo siano errori da novizi. In non molto tempo ci si rende conto degli errori piu grossolani.

    Buon lavoro.

  24. Reply
    Barbara Massini 10/05/2009 at 16:47

    Ciao ….. dunque …. da dove inizio ???
    iniziamo dall’inizio … certo !!! Il TITOLO: che dire … fantastico …. attira cone miele per gli orsetti … Il CONTENUTO … anche su questo che dire … autorevole … Insomma il giudizio finale è ARTICOLO BOMBA … soprattutto per come è stato scritto.

    Bravissimo Fabio ma certo non sono io a doverti fare i complimenti …

    Barbara Massini

  25. Reply
    Kameleon 10/05/2009 at 17:47

    Vado io..:D

    14° Perchè hai messo un form per contattarti nel tuo blog se poi non rispondi neanche alle domande?

  26. Reply
    Kameleon 10/05/2009 at 17:49

    Scusate, ho sbagliato nel post precedente…

    Allora, provo io 😀 :

    14. A che serve aver inserito il form di contatto nel tuo blog se poi non rispondi neanche alle domande dei tuoi lettori?

  27. Reply
    flapane 10/05/2009 at 22:14

    Io più che nero su bianco, faccio bianco su nero -.-

    Confermo che molti template creano problemi con IE7 (viceversa, più che altro), e non si può prescindere dalla validazione W3C, altrimenti si va al manicomio ancora prima di capire dove sia il problema!

    Sull’1 ho dei dubbi, o meglio, non si deve essere obbligati ad essere mono tematici, basta che ti metto in un posto visibile l’about me dove tu possa capire bene o male io di cosa cavolo possa scrivere. Non ho ben capito se tu sostieni che si possa o meno variare (con regolarità, non a casaccio, topic).

    Al primo posto, sempre e comunque, i refusi ed il filo logico.

    ROTFL@3,4,5,11

  28. Reply
    Leonardi Paolo 10/05/2009 at 23:35

    Aggiungo un punto 14 che per me e tutti quelli che come me navigano sul web con uno screen reader (sono non vedente), è un problema grosso:

    14. è accessibile ed usabile il mio sito/blog? Tutti i contenuti sono facilmente raggiungibili da TUTTI?

    Per i 13 che indichi tu sono d’accordo (ovviamente non ho interesse per quelli dell’aspetto grafico, ma è evidente che influiscono).
    Altra cosa che fa scappare è un blog scritto “con i piedi”, passatemela… Certo non tornerò su un blog tappezzato di errori, se ci pensiamo, basta qualche minuto di rilettura per evitare inutili e/orrori.
    A presto!

  29. Reply
    Roberto - Staff de "Il Bloggatore" 11/05/2009 at 00:05

    Bell’articolo, interessante e simpatico anche nel modo di esporre i consigli!

    Aggiungerei una cosa:
    Il titolo che si è dato ad ogni post è “rappresentativo”? o meglio, dà immediatamente l’idea di ciò che si tratta?

    Spesso i titoli non sono così chiari e questo fa si che gli utenti non considerino articoli molto validi, soltanto perché non presentati nel modo giusto!

  30. Reply
    Maurizio 15/05/2009 at 11:43

    tutto perfetto meno il punto 13… Il calendario oltre a dare un tocco estetico riassume al meglio la cronostoria di un blog che, ricordiamocelo, è nato come una forma evoluta di diario personale. Inoltre aiuta a capire con quanta costanza il blogger posta (io per esempio dovrei toglierlo immediatamente)

  31. Reply
    Luciana 24/05/2009 at 09:26

    Grazie Fabio,

    E’ azzeccatissimo questo post.

    Ho alcuni blog e, devo dire, questo che e’ in firma che e’ ancora all’inizio, li ho seguiti per bene, l’unica cosa che non riesco a far bene e’ mettere un layout decente…

    Meglio che chieda aiuto a qualcuno. Son del parere che uno dovrebbe fare quello che sa fare bene e il resto delegarlo agli altri, se possibile ovvio!!

  32. Reply
    crashoverdrive 31/08/2009 at 12:08

    Una cosa che al momento mi sta facendo odiare molti blog è la seguente:
    – Come fai a dirmi come aumentare il mio page rank se tu stesso hai page rank 0 (o addirittura “informazioni non disponibili?)

  33. Reply
    Emanuele 04/10/2009 at 15:56

    caspita, sembrano minacce!

  34. Reply
    giovanni 31/03/2010 at 16:03

    Ironico e pungente 🙂

Leave a reply