Che rapporto avete con i vostri lettori? Ecco cosa fare per migliorarlo

saltaTutti i blogger vorrebbero avere un buon rapporto con i propri lettori. A rischio di sembrare presuntuoso e venire smentito proprio dai miei, di lettori, eccovi alcuni consigli per aver un rapporto migliore con le persone che leggono regolarmente il vostro blog:

  • Siate raggiungibili:
    Se volete avere un rapporto migliore con i vostri lettori, cominciate col volere averlo, il rapporto. Date modo di essere contattato.
  • Siate disponibili:
    Essere raggiungibili serve a poco se poi non vi mettete a disposizione dei vostri lettori.
  • Siate onesti:
    Non scrivete qualcosa che non condividete solo per ottenere visite, non ricorrete a mezzucci, se non sapete qualcosa o fate un errore ammettetelo, ne guadagnerete anche in simpatia.
  • Siate voi stessi:
    Chi legge un blog lo fa anche per leggere il punto di vista del blogger. Non copiate blogger famosi, non fate vostre opinioni che non lo sono solo perché le ha scritte un blogger più conosciuto di voi.
  • Siate cortesi:
    Quale blogger preferite, uno che risponde civilmente ai commenti e mantiene nei post un tono gentile o uno che è scortese e sembra vi faccia un favore rispondendovi?
  • Siate grati:
    I vostri lettori sono la ragione per cui scrivete il blog. Ringraziateli essendogli utili, visitando i loro blog, linkandoli e aiutandoli quando ne avete la possibilità.

Cosa fate per avvicinare i vostri lettori? Credete di avere un buon rapporto con loro? Li coinvolgete o mantenete le distanze? Cosa aggiungereste a questa lista?

8 Comments
  1. Reply
    Nilo 11/05/2009 at 10:29

    Credo di non avere alcun rapporto ultimamente con i lettori ed è sicuramente colpa mia. Scrivo davvero poco negli ultimi tempi ma soprattutto commento poco. Questo è un dato che sto analizzando da tempo e prima o poi ne farò un bel post. Fermo restando che so per certo di avere almeno 100 lettori, purtroppo non vedo commenti.Sicuramente come ho detto prima è colpa mia. Troppo pochi i post o poco interessanti questo non lo so, ma come per magia bastano 2 commenti qua e la e subito ci si riprende.
    Fatto il preambolo ti do la mia risposta in merito. Ho trovato spesso commentatori scortesi, e per quanto mi riguarda poche volte io lo sono stato ma di sicuro ciò che dici è vero. Se non sei raggiungibile o sei poco presente per i tuoi lettori, cadi nel dimenticatoio.
    Vero è che i socialnet hanno aperto nuove strade per mantenere i contatti con i propri lettori e lo scambio avviene in modo tacito in quanto si è poi portati a diventare spesso lettore dei tuoi lettori. Ho solo un dubbio che i commenti sui blogs stiano per diventare superflui a causa dei tanti servizi di socialnet e socialbookmarking.
    saluti

  2. Reply
    Francesco Gavello 11/05/2009 at 15:46

    Sottolineo particolarmente il “siate voi stessi”; Il web è fin troppo pieno di blog fotocopia e i lettori fiutano presto la fregatura.

    Un’opinione magari forte e in controtendenza, ma ben argomentata, è quanto di più interessante si possa leggere in rete.

    Aggiungo anche che per soddisfare molti dei punti da te citati sto trovando in Twitter un valido alleato 🙂

  3. Reply
    Fabio 11/05/2009 at 16:21

    @Francesco: Twitter? Mi devo decidere a usarlo. Ma proprio non ce la faccio. Colpa mia ovviamente perché sento sempre più persone entusiaste…

  4. Reply
    Fabio 11/05/2009 at 21:31

    @Nilo:

    Ho solo un dubbio che i commenti sui blogs stiano per diventare superflui a causa dei tanti servizi di socialnet e socialbookmarking.

    Superflui? Non per il blogger che li riceve, o almeno per me. Ricevere anche un solo commento, forse un po’ narcisisticamente, è per me fonte di grande gioia e soddisfazione 🙂

  5. Reply
    Fabrizio 11/05/2009 at 22:18

    Risulta difficile poter adempiere a tutte le regole, ma sono daccordo con te.
    Instaurare un buon rapporto con i propri lettori è fondamentale, anche per instaurare quel rapporto esclusivo che li invogli a tornare a leggerti.

    Compliementi

  6. Reply
    roberto 12/05/2009 at 11:00

    ciao Fabio, credo che tutto si possa riassumere con “passione” e “voglia di dare”. che è quello che trovo sul tuo blog che mi piace e mi fa leggere sempre con piacere i tuoi post!.
    Grazie, sto imparando molto da te. Roberto

  7. Reply
    Leonardi Paolo 13/05/2009 at 20:29

    Altre cose da aggiungere non ne trovo, l’hai dette tutte 🙂 Però tengo a sottolineare anch’io quello che sottolineava Francesco: “l’essere noi stessi”… Sembra poco sul web, dove ci si conosce in maniera virtuale, invece è tantissimo! Avere un proprio stile di scrittura, che ci differenzia dagli altri 100.000 ed è dire poco, blog uguali o quasi al nostro; un blogger lo dovresti riconoscere leggendo l’articolo… A presto!

  8. Reply
    Paolo Orlando 17/05/2009 at 17:51

    Sacrosante parole Fabio.A volte mi trovo ad augurare ad alcuni questo futuro che descrivi. Perchè in Italia chi ha un qualche successo si deve sempre trasformare in un antipatico superbo tronfio e non aggiungo altro perchè sono un signore?Vedi a me succede l’opposto : sono gentile con i regular Joe’s e mi sono fatto un sacco di antipatie tra i cosidetti “del settore”.Perchè ? Non riesco a starmi zitto e scrivo di loro quello che mi passa per la mente.Mi sono anche beccato una querela per questo e tante antipatie sicuramente.Eppure sono uno di quelli che quando gli scrivi ti risponde e cerca di aiutarti nel limite del poco tempo che ho.Il tuo post lo spedirei a parecchi……….Complimenti!!

Leave a reply