Informazione: fa rima con esperienza, conoscenza e sperimentazione

C’è un prodotto in rete che non passa mai di moda, è ricercatissimo e relativamente facile da rivendere. Troppo bello per essere vero? Pensateci bene, ce l’avete davanti agli occhi tutti i giorni. È l’informazione. Ci sono tre modi principali per offrire informazione ai vostri lettori:

  • Scrivete dall’esperienza:
    Scrivere dall’esperienza implica aver sperimentato prima le cose sulla vostra pelle. Spiegare con esempi concreti, rivelare i vostri sbagli affinché i vostri lettori non ne facciano. Postare tutorial e howto dettagliati e utili per essere considerati esperti nella vostra nicchia. I lettori adorano i tutorial, specie se avete un blog tecnico. Per postare dall’esperienza è imprescindibile voglia di fare e non aver paura di incappare in qualche errore.
  • Scrivete dalla formazione o conoscenza:
    Se siete ferratissimi nella materiaadatta ad un blog, scrivete dalla conoscenza della materia stessa. Ci sono materie per cui non si può imparare strada facendo. O si sa o non si sa. Sto pensando a un blog sulla psicologia, a uno sul diritto o a uno sulla storia per esempio. In genere potete postare dalla formazione tutti gli argomenti legati  in qualche modo all’istruzione. Il miglior modo per mettere a frutto la conoscenza è un blog di consulenza, con domande precise dei lettori e risposte su misura o, se si presta poco a domande di interesse generale, scriverndo post molto informativi, che sviscerino bene l’argomento per soddisfare il bisogno di informazione per cui il lettore è sul vostro blog. Per postare dalla conoscenza dovere rimanere aggiornati leggendo libri e riviste del settore e scambiando opinioni con altri blogger simili a voi.
  • Scrivete dalla sperimentazione:
    Se avete un approccio analitico ai problemi e vi piace provare cose nuove, potete scrivere dei vostri esperimenti. I lettori sono sempre curiosi di sapere i risultati degli esperimenti, perché così evitano di commettere errori e vanno a colpo sicuro (anche se il risultato varia sempre un po’ da blog a blog). Se l’obbiettivo che volete raggiungere è misurabile scrivere dalla sperimentazione è un ottimo modo di informare i lettori.Per farlo tenete sempre traccia di tutto ciò che provate, siate pazienti e informate i lettori di tutte le fasi, se gli esperimenti sono interessanti, torneranno più volte sul blog per seguirle.

Il vostro modo di offrire informazione sul blog qual’è? Quale preferite leggere? Credete che ci siano altri modo efficaci per acquisire e diffondere informazione?

10 Comments
  1. Reply
    Massimo Prete 26/05/2009 at 14:19

    Leggendo questo post mi sono sentito quasi esaminato… 😉

    Spesso scrivo post quando trovo una soluzione a un problema che potrebbero avere anche i miei lettori.

    Ho anche un Blog sul Fitness, Allenamento e Alimentazione in cui ho da poco iniziato un esperimento su me stesso. In pratica, sto seguendo un allenamento (sono Laureato in Scienze Motorie) che sta “trasformando il mio corpo” e posto un articolo di aggiornamento al giorno in cui spesso inserisco una foto che evidenzia i risultati.

    Credo che questo tipo di approccio, in questa materia, sia il migliore.

    Ciao

    Massimo Prete

  2. Reply
    Fabio 26/05/2009 at 15:21

    @Massimo: Qual’è il tuo blog sul fitness? Mi piacciono questi esperimenti (sempre se sono sicuri…). Conosci Steve Pavlina? Fa degli esperimenti tremendi su se stesso, tipo mangiare solo cibo crudo per un mese o provare il sonno polifasico e non smette fino al compimento del mese, anche a rischio della propria salute. Un grande comunque. Hai iniziato da molto? Ti seguirò per curiosità…

  3. Reply
    Massimo Prete 26/05/2009 at 15:48

    Direi che ho quasi finito…sono al giorno 42 di 60….il cambiamento è sorprendente!

    In serata inserirò le nuove foto confronto!

    Ti linko il primo giorno:

    E quello con l’ultima foto:

    Forse avrei dovuto pubblicizzare di più l’evento….

    Ciao
    Massimo

  4. Reply
    Alessandro Cosimetti - Blog in Azienda 26/05/2009 at 16:31

    Internet è sinonimo di informazione e chiaramente anche intrattenimento. Coloro che riescono ad offrire soluzioni a problematiche riescono sempre a conquistarsi la fiducia dei lettori.

    Quest’ultimi cercano anche di evitare errori che in molti casi sviano proprio grazie all’esperienza di altri.

  5. Reply
    Roberto 26/05/2009 at 16:38

    Es cierto, aprovecho que aquí nadie se cosca de lo que escribo para opinar al respecto.

    Desde que he empezado el curso de salsas se ha disparado el número de suscritos en un 50%… que no está nada mal.

    Por cierto Fabio, a ver cuando te dejas un comentario en mi blog que estas hecho un perro…

    Un saluto 😉

  6. Reply
    Fabio 26/05/2009 at 17:14

    @Roberto:

    Es cierto, aprovecho que aquí nadie se cosca de lo que escribo para opinar al respecto

    …Claro está, también porque los elefantes eran 7 u 8 y no siempre los lavavajillas funcionan, así que hay que aguantar y ser siempre profesionales con los monos de feria. Que más da… Salduos crodiales.

  7. Reply
    roberto 26/05/2009 at 18:47

    la forza dell’informazione si basa proprio sull’esperienza. dare un risultato basato su prove, errori e azioni eficaci portano a migliorare gli obiettivi e a lungo termine credo la parte migliore sia che si crea una comunity di persone che tendono ad affinare le prorpie capacità e ottenere risultati positivi sempre maggiori con lo scambio di informazioni. Come vedi si genera un ciclo continuo.

  8. Reply
    Spippolatore 26/05/2009 at 22:43

    Io cerco principalmente di fornire tutorial e soluzioni, magari di problemi che ho risolto ad amici o a me stesso.

    Oltre a questo per me avere un blog vuol dire mettere un pò di te stesso nei post e quindi un altro modo di fare informazione è quello di divulgare notizie avendo come intermediaria la tua opinione, cercherò di farlo con il secondo blog, insomma cercare di fare dei concentrati di un certo argomento selezionando i contenuti più rilevanti secondo la propria visione.

  9. Reply
    Roberto 28/05/2009 at 13:01

    @Fabio: Discrepo en cuanto al uso de los monos de feria para solucionar las averías del lavavajillas. En mi opinión sería más recomendable utilizar monos de trabajo, ya que el color azul siempre hace que el cielo parezca más bonito.

    Resumiendo, este tipo de problemática es fácilmente solucionable a través del programa de investigaciones avanzadas implementado en el CPD oportuno y cuyos requisitos conocemos.

    Salduos crodiales a la gente de por allí.

  10. Reply
    Andrea 17/06/2011 at 09:57

    Arrivo un po in ritardo ma sono d’accordo con tutti voi e con l’articolo postato da Vincenzo. Avere un bog non è soltanto mettere un po di se stessi in rete ma anche condividere idee, opinioni ed inserire contenuti che possa aiutare gli altri nel recepire e trovare informazioni utili e precise.

Leave a reply