Pensate in grande, ma curate i dettagli

dettaglio

Per essere un buon blogger bisogna curare anche i dettagli. A qualcuno può sembrare una piccolezza, ma quando io sono su un blog curato anche nei dettagli, mi trovo più “a mio agio” che su un blog che da l’idea di essere un po’ abbandonato a sé stesso. Senza parlare della credibilità che ha un blog ben curato. Eccovi 6 consigli che a volte possonosfuggirvi  e che vi aiuterebbero a farvi considerare blogger migliori. Per le parti più importanti del blog, il contenuto e i commenti.

I commenti:

  1. Rispondete anche ai vecchi commenti:
    Molto spesso si tende a non rispondere a commenti lasciati su post molto vecchi. Non sono d’accordo (sempre se il commentatore non è un cacciatore di link). Innanzitutto un commento è sempre un commento e un lettore che si è preso la briga e il tempo di darci la sua opinione, secondo molto spesso è segno che l’argomento del post può tornare attuale e il post anche, di conseguenza (è successo con il mio post sulla focaccia, dopo che si è saputo che si sarebbe girato un film sulla faccenda).
  2. Controllate la coda dei post in spam:
    Purtroppo Akismet non impara dai propri errori e mette in spam sempre le stesse persone. Mi dispiace sempre non accorgermene subito, a prescindere dal fatto che potrei perdere un lettore-commentatore. Non ci vuole nulla, la codaspam è solo a un clic di distanza.
  3. Installate il plug-in “Subscribe to comments” ma ricordate di togliere il la spunta di default:
    Il plug-in “Subscribe to comments” è molto utile ma ha il difetto di avere abilitata di default l’opzione per avvisare di nuovi contributi dei lettori. Personalmente non sempre voglio sapere se ci sono altri commenti oltre al mio, specie se sono molto numerosi (li leggerò tutti insieme dopo, non voglio leggerli uno a uno appena arrivano). Fate un favore ai commentatori e lasciate che siano loro a decidere quando vogliono essere avviati.

Il contenuto:

  1. Lasciate riposare i post:
    Ogni volta che ho idea per un post ma non la pubblico subito, continua a ronzarmi in testa e continuo a raffinarla e modificarla rendendola sempre migliore di come era all’inizio. Anche se la scrivete di getto, lasciateladov’è un giorno o due, potrebbe rimanere immutata ma potrebbero anche venirvi in mente buone modifiche.
  2. Usate foto grandi, colorate e attrattive:
    Vedo molti blog che usano foto piccole e insignificanti pur di restare in tema. Con un po’ di “pensamento laterale” e una buona base di foto (come su sxc.hu), potete dare un’aria molto più attrattiva ai vostri post e attirare l’attenzione dei visitatori casuali molto di più.
  3. Ricordate che lo spazio bianco è importante come quello scritto:
    Non dico solo l’interlinea, importantissimo per la leggibilità del post, ma anche il sapere quando andare a capo, quando lasciare una linea di spazio, come giustificare… piccoli dettagli che i lettori assidui e attenti apprezzeranno di sicuro.

Voi pensate in grande, curando anche i piccoli dettagli? Ci sono altri dettagli a prima vista poco importanti che curate molto? Perché?
___________________________________________________________________

Abbonati gratis ai feed RSS

Ricevi gratis i futuri articoli via e-mail inserendo il tuo indirizzo qui sotto:

7 Comments
  1. Reply
    Giacomo Ratta 27/05/2009 at 14:24

    Mi trovo d’accordo principalmente con le prime 2 considerazioni sul contenuto.

    1) se si tratta di una news, oltre alle modifiche, nei giorni successivi potrebbero venir pubblicate altri articoli e notizie che potrebbero integrare l’articolo originale

    2) credo che foto grandi posizionate al centro attraggano di più, ma allungano verticalmente i contenuti, il ché sarebbe sensato nel caso in cui l’immagine sia inerente all’argomento, ma se serve un’immagine a “colorare” il post mi dispiacerebbe impiegare il 100% della larghezza per una semplice immagine…

  2. Reply
    Fabio 27/05/2009 at 15:20

    @Giacomo: Per il punto uno c’è però il problema che le notizie non possono riposare, devono essere pubblicate immediatamente (altrimenti prendi il classico “buco”) e quindi integrate nei giorni successivi con altri articoli…

  3. Reply
    Roberto 28/05/2009 at 13:02

    Tomo nota del plugin…

    Un saludo 😉

  4. Reply
    ilmioguadagno 28/05/2009 at 17:13

    Già, il blog è come una vetrina… tutto deve essere curato e in ordine per far capire ai lettori che si tratta di un progetto serio e professionale.

    Stefano

  5. Reply
    Roberto 28/05/2009 at 18:49

    d’accordo da lettore sul punto tre che conferma quello già detto, ordinato e pulito aiuta aseguire e metabolizzare il post senza distrazioni e nel caso di colori accesi a diventare cieco :-), la foto da dinamicità direi “movimento” al post e in ultimo le risposte ai commenti, anche per chi legge come per chi scrive, gratifica e piace sapere di essere ri-commentati dal Blogger 🙂

    p.s. avverti quando passi per Roma e accendo sotto la macchinetta per il caffè…

  6. Reply
    Mattia 10/06/2009 at 10:43

    MI vedo d’accordo con quasi tutti i punti! 🙂 Ottimo articolo, Fabio! 😉

  7. Reply
    Uffici 15/06/2009 at 17:03

    I dettagli fanno la differenza . Quindi sono totalmente d’ accordo con te fabio .

Leave a reply