Nicchia popolare vs. nicchia specifica: pro e contro

dubbio

L’eterno dilemma: argomento popolare e inflazionato o argomento specifico e meno seguito? Se il dubbio amletico vi assale, queste considerazioni possono aiutarvi a scioglierlo.

Nicchia popolare
Pro:

  • Più lettori:
    Una nicchia è popolare proprio perché c’è molta gente interessata ad essa e quindi più gente che ne scrive.
  • Più networking:
    Con la quantità di blog aperti sul tema, non sarà assolutamente difficile trovare altri blogger con cui allacciare contatti.
  • Più annuncianti:
    Gli argomenti popolari sono anche quelli che vendono di più, per cui viene speso anche di più in pubblicità.
  • Più ispirazione:
    Avendo più contenuto a tema da leggere, ci sarà più possibilità di trovare l’ispirazione per il proprio blog.

Contro:

  • Più difficile emergere:
    Il fatto che ci sia più concorrenza implica anche il fatto che sarà più difficile farsi notare dai lettori.
  • Più difficile essere originali:
    Con una mole sempre più grande di blogger che scrivono di tutto da tutti i punti di vista, essere originali è più difficile.
  • Più stress:
    Specialmente in un blog di notizie, bisogna essere veloci e onnipresenti, per battere sul tempo la concorrenza.

Nicchia esclusiva
Pro:

  • Lettori più fedeli:
    Se scrivete di un argomento molto specifico, attirerete lettori molto interessati e che si convertiranno presto in lettori fedeli.
  • Più possibilità di essere considerati esperti:
    È più facile essere esperti in un argomento ristretto che in uno molto vasto.
  • Annunci più mirati:
    Se l’argomento non spazia, per AdSense sarà più facile mostrare annunci a tema.

Contro:

  • Più difficile trovare lettori:
    I lettori saranno più fedeli ma sicuramente saranno anche meno numerosi, vista che l’argomento è meno popolare e conosciuto.
  • Più difficile trovare contenuto:
    Se scrivete di informatica, turismo o tecnologia avrete sicuramente più cose da scrivere che se lo fate di vino Chianti.
  • Meno possibilità di fare networking:
    Se la vostra nicchia è poco popolata, non avrete altri blogger con cui condividere, da cui apprendere e con cui fare due chiacchiere a tema.

Giovani blogger: vi ho schiarito un po’ le idee? Blogger navigati: Siete d’accordo con me? Pensate mi sia sfuggito qualche aspetto?

rss3

14 Comments
  1. Reply
    Overlord 09/06/2009 at 00:34

    Argomento molto interessante ma nello stesso tempo anche molto complesso.
    Il problema che comunque ho sempre avuto è cercare capire se un determinato argomento può essere di nicchia e se è una nicchia molto ricercata o meno.

  2. Reply
    Mik 09/06/2009 at 01:07

    La nicchia esclusiva sta a quella popolare,
    come l’artigiano sta alla fabbrica.

    L’artigiano può vantarsi quanto vuole della qualita dei suoi prodotti, ma i veri soldi li fa il proprietario della fabbrica, sopratutto se i suoi prodotti sono destinati alle masse (e non a pochi intenditori).

  3. Reply
    Seo Blog 09/06/2009 at 04:39

    Per me hai già detto abbastanza. Io punterei ad una nicchia specifica che abbracci diversi settori.

    Esempio vacanze, ma posso parlare anche di viaggi, luoghi, attrazioni, etc..

    Come Seo, webmaster, affiliazioni, etc, vanno tutti di pari passo più o meno.. In questo modo non si rischia di non sapere cosa scrivere e i lettori sono comunque facilmente fidelizzabili.

    Saluti,
    Lorenzo

  4. Reply
    Rino 09/06/2009 at 08:31

    Eccellente.
    E visto che la mia nicchia è pochissimo popolare, occupandomi di Storia moderna, riuscire ad emergere è stato, ed è ancora, davvero difficile. In ogni modo, grazie ai motori di ricerca, ho qualche personcina che viene a visitarmi.
    Buona giornata.

    Rino.

  5. Reply
    Overlord 09/06/2009 at 10:04

    Ecco Rino, questo è quello che intendevo. Nicchia si, ma sarebbe interessante prima di fare un investimento calcolare la sua redditività. Questo sicuramente da un punto di vista economico mentre da un punto di vista di visibilità penso che comunque il blog di nicchia sia più redditizio.

  6. Reply
    Fabio 09/06/2009 at 10:06

    @Overlord: Negli articoli passati trovi degli strumenti che ti possono aiutare nella ricerca…

  7. Si potrebbe anche scegliere un argomento popolare e ricercato dai lettori in una nicchia in cui sono presenti pochi blog.

    Alcuni mesi fa ho aperto un blog sulla Banca Online.

    E’ un argomento molto ricercato sui motori, eppure sono pochi i blog presenti sull’argomento in italiano (circa una decina, di cui alcuni trattano tematiche a più ampio respiro) ed alcuni di questi aperti anch’essi pochi mesi fa.

    C’è molta concorrenza sulle parole chiave data dai siti istituzionali, ma a livello di blog e siti di utenti la concorrenza è veramente poca.

    Rimangono valide alcune considerazioni che hai fatto relative al networking ed alla reperibilità di fonte di ispirazione (anche se in questo caso utilizzo molto i giornali online), ma riesco comunque in linea di massima a sommare i vantaggi di popolare ed esclusiva.

  8. Reply
    Fabio 09/06/2009 at 10:47

    @Enrico: Certo sarebbe l’ideale, ma non è facile. C’è un tale numero di blog aperti che probabilmente se un argomento popolare non è coperto o non è remunerativo o in realtà non è poi tanto popolare…

  9. Esiste anche una terza possibilità:

    che sia un argomento che richiede competenze non facilmente raggiungibili che costituiscono una “barriera” all’entrata.

    [un po’ lo stesso che succede in quei settori dove vige l’oligopolio a causa della necessità di alti investimenti iniziali].

    Questo non vuol dire che un domani non ci siano molti altri blogger che vadano a parlare di Banche, ma al momento è così e posso garantirti che è molto remunerativo [un click di AdSense è intorno ai 0,85€ di media, oltre a molti programmi Pay Per Lead e Pay per Sale molto remunerativi] e frequentato [le parole chiave “banca online”, “banche online” e “banca on line” producono circa 75.000 ricerche al mese contro le “sole” 40.000 ricerche mese associate a “guadagnare con internet”, “guadagnare online” e “guadagnare internet”]

  10. Reply
    Mirko D'Isidoro 09/06/2009 at 13:15

    Hai affrontato i diversi pro e contro in modo molto approfondito.
    Cercare la giusta nicchia di mercato fin dall’inizio è fondamentale se si vogliono raggungere risultati economici interessanti.

    L’esempio delle banche on line di enrico è lampante, 0,85 euro a click è tantissimo se si pensa ad altri argomenti di nicchia che non superano i 0,05 o 0,10 centesimi a click-

    Sorge però un problema non da poco:

    – unire la competenza per un settore di cui siamo esperti ad una nicchia molto remunerativa.

    in questo caso, come credo stiamo facendo in molti, creare dei blog tematici con dei collabotratori esterni, in cui ognuno ha uno specifico compito, è la scelta migliore.

    Il blogger esperto, si occuperà di posizionare il progetto, di curare il proprio staff, di spingere a far seguire la linea editoriale decisa fin dall’inizio, di gestire le campagne di monetizzazione, formare i collaboratori per scrivere contenuti e titoli che attraggano l’attenzione etc.

    I collaboratori, dovreanno pensare esclusivamente alla pubblicazione degli articoli, di qualità, originali ed in target con la nicchia di mercato di riferimento.

    in pratica, in vero lavoro a tutti gli effetti ;).

    gli altri

  11. Reply
    Massimo Prete 09/06/2009 at 15:16

    L’ideale sarebbe specializzarsi una “nicchia” della “nicchia popolare”, sopratutto per cercare di distinguersi ed emergere.

    Per esempio, quanti blog parlano di dimagrimento? Centinaia…

    Ma quanti hanno una sezione che descrive un Dimagrimento in tempo reale documentato?

    In Italia, mi sah solo il mio…

    In realtà, la nicchia è sempre generica, in quanto l’argomento è “dimagrire”, ma è presa in esame con un approccio del tutto diverso dagli altri, suscitando nel lettore un interesse nuovo e meno “astratto”.

    Che dite?

  12. Reply
    Pietro68 09/06/2009 at 21:16

    Totalmente d’accordo con Massimo Prete, al punto che sto aprendo un nuovo bolg su un argomento popolare ma che è nicchia della nicchia su argomenti non solitamente trattati se non dalle riviste. Il punto è che è se gestisci un blog nel tempo libero e senza collaboratori è difficile affermarsi nel campo delle news ed occorre lavorare su argomenti intemporali di nicchia. Trovare una nicchia popolare, redditizia e con argomenti senza tempo che sono nicchia della nicchia sarebbe veramente il massimo.

  13. Reply
    ilmioguadagno 11/06/2009 at 06:28

    L’importante è creare contenuti utili, meglio se di nicchia.

    L’esperienza di Enrico posso confermarla anche io (anche se il mio blog tratta argomenti economici in generale).

    Meglio un blog di nicchia (in un settore molto remunerativo) che fa 100 unici piuttosto che uno molto generico e dispersivo che faccia 1000 unici.

    Questo perchè chi arriva sul blog di nicchia è realmente interessato a quello specifico argomento… il che significa una maggiore conversione degli annunci adsense o dei programmi di affiliazione.

    Stefano

  14. Reply
    Uffici 15/06/2009 at 16:58

    Io sono a favore delle nicchie , soprattutto quelle popolari .

Leave a reply