Come rendere remunerativo un blog

Ecco cosa mi scrive un utente:

Salve Vincenzo Romano, mi chiamo Maria e ho appena letto qualcosa nel suo blog. Sinceramente le scrivo ( visto che non sono un’esperta) per sapere quali sono i primi passi da fare per aprire un blog remunerativo. L’idea del blog io ce l’avrei, ma mi occorrerebbe sapere come poi, oltre alle letture, si può guadagnare. Vorrei trasporre il mio lavoro on line, quindi sarei molto interessata a imparare tutte le tecniche possibili ed immaginabili. Di conseguenza vorrei sapere se da parte sua c’è la possibilità di fare un corso a distanza o se ha degli “allievi” che segue passo passo, sinceramente ho letto cose interesssanti nelle sue informazioni di cui non ero a conoscenza.

Naturalmente, come sempre non può mancare la mia risposta pubblica alle vostre domande!! Per primo, ringrazio Maria per avermi contattato e aver posto questa domanda e invito anche altri utenti ad inviarmi quesiti e dubbi.

In parte ho già scritto su quest’argomento su un mio altro blog, dove puntualizzo quali sono le principali metodologie di guadagno sul web e vi invito a leggere l’articolo ” Come guadagnare online ” . Infine se hai letto l’articolo e vuoi iniziare a guadagnare con le affiliazione, sul blog ho scritto una lista dei principali network di affiliazione con i quali si possono promuovere migliaia di campagne.

Vediamo meglio come lavorare online dopo aver capito con quali strumenti farlo.

Contestualizzazione tra affiliazione e blog

Cosa significa contestualizzare? Significa che se ho un blog nel quale scrivo di auto, dovrò inserire delle affiliazioni che trattano quel determinato argomento, in modo da non distrarre l’utente e non infastidirlo con altri messaggi. In pratica dobbiamo far vivergli il messaggio promozionale o il link testuale come un qualcosa che sia di aiuto alle informazioni che cerca. Questo farà si, che la conversione ( rapporto tra click al messaggio ed effettiva realizzazione della registrazione o vendita) a quel determinato programma sia elevata.

Spesso molti utenti cosa fanno? Entrano nei network di affiliazione, vedono qual’è la campagna con la commisssione piu’ alta e la pubblicano sul loro blog. Ora vi pongo una domanda? Su questo blog secondo voi converte di piu’ un affiliazione che tratta di vendita di prodotti di bellezza oppure un affiliazione su come guadagnare soldi con i sondaggi ?

Sicuramente avrete risposto tutti in coro la seconda affermazione, e ne sono davvero contento, in quanto significa che avete capito, che spesso bisogna selezionare le campagne in relazione al tipo di blog/sito che gestiamo. Leggi anche ” 5 errori da evitare al momento della scelta di un affiliazione “.

Naturalmente il discorso è molto lungo ma vediamo in sommi capi quali sono secondo me le tecniche fondamentali per guadagnare online.

I punti fondamentali secondo Vincenzo

  • Promuovere le campagne in gruppi omogenei di categoria, ordinandole in base alla conversione che si ha nella landing page creata;
  • Creare all’interno del blog delle pagine dedicate alle campagne che maggiormente si contestualizzano al nostro sito. Es. creo la pagina “Sondaggi Pagati” (contenente tutte le campagne di quella categoria) e ne inserisco un collegamento in home in alto a destra;
  • Se si possiede un blog, la possibilità di aggiungere come post layout una campagna che sia inerente alle argomentazioni generali;
  • Utilizzare i link personalizzabili che permettono di puntare ad un prodotto/servizio specifico, facendo una recensione ad hoc pensando sempre di dare informazioni brevi e concise e che incentivano all’azione;
  • Utilizzare link testuali ben evidenziati ed inseriti all’inizio e alla fine della recensione;
  • Se si possiede una newsletter, sfruttare le DEM già pronte con delle integrazioni personali che rendano unico l’invio;
  • Se si possiede un forum sfruttare la firma per lanciare messaggi pubblicitari o aumentare le visite su una determinata landing page con campagne ad alta conversione;
  • Scrivere articoli brevi, concisi e contestualizzati alle argomentazione del proprio blog/sito.
  • Cercare di non indurre l’utente a scorrere verso il basso per cercare  le informazioni. La pagina deve essere corta e il messaggio deve essere  subito evidente. Ricordatevi sempre che abbiamo 3 secondi per convincere il visitatore. In questi 3 secondi gli dobbiamo lanciare il primo  messaggio, quello più importante, quello che gli da la sensazione di  essere arrivato nel punto giusto dopo tanto cercare.

Ogni punto potrebbe essere oggetto di discussione, quindi attendo i vostri commenti per sapere il vostro punto di vista e su che argomentazioni volete che via dia un maggior contributo.

Come sempre buon guadagno online,
Vincenzo Romano

P.S. Maria attualmente non faccio corsi a distanza per motivi di tempo, e le informazioni che do’ sono tutte disponibili gratuitamente sui miei blog. Nel caso in cui decidessi di intraprendere anche questa strada ti terro’ presente.

4 Comments
  1. Reply
    Gio 23/05/2010 at 11:10

    Il problema Valerio è che per capire questa tua guida già bisogna avere una certa conoscenza dell’argomento! Però i consigli sono ottimi…

  2. Reply
    vincenzo 24/05/2010 at 08:42

    @Gio: Chi è Valerio? L’articolo l’ho scritto io……. 😉

  3. Reply
    Gio 29/05/2010 at 21:29

    Ops scusa Vincenzo volevo dire! Mi confondo con un altro ragazzo del settore come noi 🙂

    I complimenti erano per te comunque 🙂

  4. Reply
    vincenzo 31/05/2010 at 15:08

    Di nulla, avevo intuito che ti eri confuso con il caro collega Valerio Novelli che saluto!!!

Leave a reply