Come guadagnare Soldi Online

La maggior parte delle persone pensano che per guadagnare soldi online bisogna avere siti web con molto traffico, e solo cosi si possono guadagnare soldi online veramente.

Si è vero che se uno ha un sito  del  genere guadagna un bel può di soldi al mese,  però questa e la strada più difficile per guadagnare online, perché la maggior parte delle nicchie di mercato, con un alto numero di ricerche mensile, hanno tantissima concorrenza e per una persona sola è quasi impossibile  superare i concorrenti, avendo loro a disposizione persone pagate che si occupano del sito ogni giorno.

E’ un contro senso aprire un sito in una nicchia di mercato del genere e fare concorrenza a simili siti. Lo puoi anche fare, però non devi essere sorpreso, se alla fine del mese il tuo guadagno non supera i 10 euro.

Allora come posso Guadagnare Soldi Online ?

Guadagnare soldi online in realtà è molto facile, basta trovare una nicchia di mercato dove le persone hanno bisogno di aiuto per risolvere un problema, e tu sei in grado di aiutarle. Quindi se tu in questo momento lavori in banca, devi individuare i problemi comuni delle persone con le banche e offrire loro una soluzione, oppure se tu viaggi spesso in America, e vedi che le persone sono interessate di sapere come aprire un’azienda in questo paese, come prima cosa vai a informarti come si può aprire un’ azienda e poi offri consulenze alle persone interessate. Ovviamente questi sono solo alcuni esempi per farti capire la strada giusta.

Pero ti devi sempre ricordare che lavori con una nicchia di mercato con un basso volume di ricerche, quindi devi completamente scordarti adsense e altri sistemi pubblicitari di questo genere perché per te sono solo una perdita di tempo e non ti fanno guadagnare a sufficienza.

Il vero guadagno si ha, quando le persone sono interessate all’argomento che tratti e ti pagano per avere direttamente una tua consulenza (per il tuo aiuto, ecc).

La mia Scelta

Io ho scelto di fare il  consulente seo, visto che ho un sacco di esperienza nel campo, e te lo assicuro che guadagno molto di più rispetto al mio vecchio lavoro e con meno sforzo, poi lavoro dove e quando mi pare senza preoccuparmi di nulla.

Te lo dico solo per farti capire che non hai bisogno di mezzi speciali per guadagnare online e solo una questione di fare la giusta scelta al momento giusto.

Buon guadagno

Fiorello di Consulente-Seo.com

22 Comments
  1. Reply
    gigio 11/04/2011 at 19:43

    Ho letto questo post: ma tu sai scrivere in italiano? No a quanto pare.

  2. Reply
    Luca 11/04/2011 at 20:22

    Parole sante!! Poco traffico ma ben targhettizzato

  3. Reply
    Internet Lavoro 11/04/2011 at 23:17

    La scelta è comunque sempre obbligata nel verso delle proprie competenze. Se poi si hanno competenze in una nicchia ad eltissima saturazione, credo ci sia poco da inventarsi.
    Certo non è mai troppo tardi per acquisire nuove competenze..
    Studiate Studiate Studiate (se ne avete il tempo).

  4. Reply
    Vincenzo Admin 12/04/2011 at 08:45

    @Gigio: L’articolo è stato scritto da un ragazzo di origine Rumena, e prima di effettuarne la pubblicazione ho corretto solo qualche errore grammaticale e non la forma, ma ti posso assicurare che sa’ scrivere meglio lui, che tantissimi italiani. Quindi eviterei di fare commenti di questo tipo.
    @Luca: Ben detto, spesso riesce a guadagnare di piu’ un sito con 100 visite al giorno ( ma super contestualizzate ) piuttosto che uno che ne fa’ 10.000 ( traffico generico ).
    @Interne Lavoro: Certamente, bisogna sempre puntare verso le proprie competenze e passioni, e cercare di aggiornarsi e studiare sempre!

  5. Reply
    Fiorello 12/04/2011 at 09:59

    #gigio, di certo non sono un buon esempio a scrivere in italiano, ma quello che ho scritto e la mia esperienza con l’web e non ho raccontato balle come fanno altri a raccontare in giro ciò che dicono altri… guadagno da vivere grazie al internet, quindi rifletaci un può, Credi che basta saper scrivere per guadagnare con l’internet ?

    #Luca, Internet Lavoro, diventare il lider di un settore e la chiave del successo sul internet e anche nella vita reale, perché adsense non vi porterà mai abbastanza guadagno per diventare ricchi, anzi più passa il tempo più rasa difficile.

    #SITI GENERICI, Ogni volta che lo sento mi fanno ridere .. in questo momento riescono di arrivare in prima pagina per tante keywords giusto perché non ci sono blog lider nella maggior parte delle nicchie di mercato… perché quando cerchiamo “guadagno online” non risulta in prima pagina geekissimo o curiere della sera ?? di certo hano al meno un articolo che parla di guadagno online e hano un pagerank molto superiore a questo sito. Se fate attenzione geekissimo ha già capito questo lavoro e ha più di 40 blog, ogni uno in una specifica nicchia di mercato.

    Adsense paga un sito generico 0,15 – 0,20 per click e un sito di nicchia come questo paga al meno 0,50 – 1 euro per un click.

    La vita dei siti generici secondo me e contata.

  6. Reply
    Daniel Parretta 12/04/2011 at 18:16

    Salve a tutti.
    Seguo questo blog tramite i feed, e se devo essere sincero, questo è uno dei peggiori post che ho letto, ma non per la forma o l’espressione linguistica, intendiamoci, ma semplicemente perchè non aggiunge nulla di nuovo, a mio modo di vedere è troppo superficiale.
    Non basta scrivere un titolo “Come guadagnare soldi online” giusto per posizionarsi nelle serp per poi scemare nel discorso…piu’ dettagli perfavore, le persone vogliono capire. Va bene il discorso nicchia, siamo tutti d’accordo, ma non sono assolutamente d’ accordo quando si afferma che “guadagnare in realtà è facile, basta..”….non basta trovare la nicchia, c’è tutto un lavoro di ricerca dietro per non parlare di quello che viene dopo (web marketing, creazione piattaforme, realizzazione prodotti o servizi, landing page,conoscenze informatiche, programmazione ecc.).
    Senza scoraggiare nessuno, anzi, ma le cose secondo me bisogna spiegarle nel miglior modo possibile, e come detto, studiare, studiare,studiare.
    Per quanto riguarda Adsense o affiliazioni in genere, è vero che bisogna avere molto traffico, e ancora meglio targhettizzato; se un sito di nicchia rende meglio, bisogna anche dire che ci sono mercati che pagano di piu’ come l’argomento finanza, banche o assicurazioni e altri che pagano di meno, come gli stuzzicadenti.
    Spero Vincenzo, che la prendiate come quella che è, una critica costruttiva.

  7. Reply
    Vincenzo Admin 13/04/2011 at 08:35

    @Daniel Parretta: Questo si che un commento che mi piace e che ritengo costruttivo. Dirti che non la penso come te, direi una bugia!
    Hai descritto in maniera molto accurata quello che dovrebbe pensare, un blogger prima di scrivere un articolo, cioè: ” Che valore aggiunto do’ a questo argomento” ?
    Io sicuramente non me la prendo, anzi mi fa’ riflettere, se delle volte il mio troppo buonismo, può essere controproducente.
    Perchè dico questo? perchè l’articolo non l’ho scritto io, ma ho solo fatto un favore ( in maniera gratuita ) nel pubblicare un articolo di un mio amico! Forse ho sbagliato, nel pubblicarlo senza un integrazione ed un approfondimento, ma se così non fosse stato, non avrei ricevuto, il tuo commento 😉
    Grazie per l’intervento e buon lavoro caro quasi compaesano!
    Vincenzo da Siderno (RC).

  8. Reply
    Daniel Parretta 13/04/2011 at 13:54

    @Vincenzo, esattamente. Ad ogni modo, tutti i blog hanno dei post superficiali e con argomenti opinabili, e non è sicuramente un piccolo scivolone che mi fa cambiare opinione su un autore o blogger. E’ comunque sempre responsabilità del proprietario del sito fare le opportune verifiche o revisioni, a meno che non si abbia collaboratori che viaggiano da soli. Con questo non voglio criticare Fiorello per il suo articolo, ma piuttosto come, per esempio, una revisione piu’ approfondita anche riguardo ad alcuni errori grammaticali dovuti ovviamente al fatto che Fiorello non si esprime bene nella nostra lingua, avrebbe dato un altro impatto al post. Spesso i lettori si limitano a leggere velocemente senza approfondire nei commenti, dove è stato poi spiegato che Fiorello è rumeno, ma non tutti lo sanno..
    Infine, mi fa piacere sapere che siamo vicini, è stata una piacevole sorpresa; magari un giorno di questi ci si incontra e potrebbe nascere una qualche forma di collaborazione reciproca, o solo per conoscerci, e magari mi offri un aperitivo così mi ripaghi in parte del tempo che mi hai fatto perdere (scherzo eh?) 🙂
    A presto.

  9. Reply
    Matteo 13/04/2011 at 13:58

    In effetti (mi pareva che avessi commentato, ma forse non l’ho fatto va beh) quoto con daniel.
    Quest’articolo sembra quasi come una mia interrogazione d’italiano (per i motivi detti da daniel) cioè gira intorno all’argomento, perché alla grande non si sa esattamente cosa si vuol dire/scrivere.
    Avrei apprezzato un consiglio, uno spunto d’incoraggiamento, qualcosa.
    Poi magari io sono l’ultimo che deve parlare =).
    Ps. cogliendo proprio il succo succo dell’argomento, che si parla anche di keyword in poco tempo, io ho preso delle keyword che non volevo, perché tirano su troppi visitatori che io vorrei deviare anche su altri articoli. Qualche suggerimento (a parte post correlati ecc ecc.. ) ?

  10. Reply
    Vincenzo Admin 13/04/2011 at 16:28

    @Daniel Parretta: Ti ringrazio per non aver cambiato opinione su di me ( se ero io il tuo riferimento ).

    Non posso non darti ragione, sulla mia responsabilità, nell’aver pubblicato un articolo, senza aver fatto le opportune correzioni e approfondimenti, ma spesso il tempo non è dalla mia parte, e come ben avrai capito, l’attività di blogger non è la mia professione principale, ma soltanto un modo per mantenere viva una mia passione!

    Fiorello non ha alcuna colpa, in quanto mi ha mandato una mail, dicendomi che aveva letto la pagina http://www.guadagnareconunblog.com/proponi-articolo/ e che era interessato a pubblicare un articolo, in quanto non aveva trovato in Italia, altri siti simili a questo che offrivano il servizio gratuitamente!
    Siccome lo conosco ed è anche un mio affiliato Sprintrade, ho deciso di dargli fiducia e pubblicare l’articolo, senza nemmeno verificare se fosse scopiazzato da qualche altra parte. L’ho letto, in maniera abbastanza veloce, e l’ho pubblicato, dopo aver corretto alcuni errori.
    Purtroppo non mi sono permesso di modificare l’articolo, in quanto mi sembrava scortese nei suoi confronti!
    Ma aldilà di questo lo ringrazio, perché mi ha permesso di ricevere un tuo commento e di scoprire il tuo blog, che spero aggiornerai presto!
    In merito alla seconda parte del commento, ho scoperto la tua provenienza, facendo una ricerca su linkedin ( anzi ti ho inserito nella mia rete di contatti ).
    Sarebbe un piacere, far si che nascesse una collaborazione tra di noi e in qualsiasi momento sai di capitare, verso le miei parti, sono onorato nell’offrirti un aperitivo, come remunerazione per il tempo speso nel commentare il mio blog. 😉
    Un saluto,
    Vincenzo

  11. Reply
    Vincenzo Admin 13/04/2011 at 17:02

    @Matteo: scusa ma non ho capito bene cosa intendi nel dire ” io ho preso delle keyword che non volevo, perché tirano su troppi visitatori che io vorrei deviare anche su altri articoli. “

  12. Reply
    Matteo 13/04/2011 at 18:43

    Niente niente, lascia stare, però avrei una domanda.
    Volevo sapere se sapevi ad esempio un modo per nascondere dei link finché non si esegue una determinata azione (ad es. scaricare un software)?
    Oppure sai darmi qualche consiglio, sul come creare un qualcosa di simile?
    Ad esempio mi era venuto in mente di usare un plugin stile premium community, però invece di pagare scarichi il software.

  13. Reply
    roberto 14/04/2011 at 00:38

    Ciao Vincenzo.
    beh, possiamo considerare il post di Fiorello come una introduzione. Dopotutto di spunti ce ne sono abbastanza. Potrebbe pubblicare una serie di post più dettagliati su cosa intende per nicchia e su come fidelizzare i clienti di nicchia, come creare un strategia per realizzare un guadagno con un basso profilo ( quando dice è meglio non inseguire i grandi numeri o i grandi blog).
    Come dicevo gli spunti ci sono, se Fiorello e tu in primis 🙂 avete tempo, potrebbe uscirne qualcosa di buono. Che ne pensi?
    Ciao

  14. Reply
    Luca 14/04/2011 at 05:55

    Ciao Vincenzo, credo che ogni tanto vanno benissimo anche i post generalisti e un pò superficiali.
    Non è sempre necessario approfondire un concetto, delle volte va bene anche essere introduttivi ad un argomento come nel post di Fiorello…ricordiamoci che ogni giorno centinaia o forse migliaia di persone, si affacciano al mondo di internet e in particolare del “guadagnare onlne” e bisogna dare a queste persone le basi per poi arrivare a far costruire loro il proprio business.

    Buona giornata a tutti.

  15. Reply
    Mattia 21/04/2011 at 11:14

    Articolo noioso che non dice niente di nuovo utilizzato esclusivamente per la vendita di un link interno.

    Sbaglio?

  16. Reply
    calabria 21/04/2011 at 11:14

    Infatti Roberto concordo con te.

  17. Reply
    Vincenzo Admin 21/04/2011 at 11:42

    @Mattia: Si ti sbagli alla grande, in quanto, non ho ricevuto alcun corrispettivo per l’articolo e link inserito. Se leggi questa pagina http://www.guadagnareconunblog.com/proponi-articolo/ scopri quali sono le condizioni necessarie, affinché ci sia la pubblicazione GRATUITA di un articolo.

  18. Reply
    vacanze capo vaticano 04/05/2011 at 20:50

    Volevo rispondere a Gigio ma con chi c’è l’hai? Io ho trovato l’articolo scritto mlto bene.

  19. Reply
    krikko 21/05/2011 at 14:57

    Quelli che fanno questi commenti sono tutti invidiosi! Nei post professionali, l’importanza della forma è relativa..i contenuti ci interessano!!

    Non stiamo scrivendo i promessi sposi, ma stiamo dando notizie utile e concrete agli altri. Meno si scrivi, e più si è “terra terra” e meglio siamo capiti da tutti e prima arriva il nostro messaggio.

    Continua così Vincenzo! (ps. anche io ricevo diversi commenti di questo tipo su un mio sito 😀 )

  20. Reply
    Anna Maria 23/05/2011 at 19:02

    Salve! Con interesse sto seguendo questo blog(scoperto per caso) da qualche giorno.
    Ho soltanto una domanda da porre: si potrebbero avere un po di consigli o qualche chiarificazione se non arrivassi a capire qualcosa che invece é necessario capire a tutti i costi? Qualcuno ha pazienza? Grazie
    Anna Maria

    PS Se volessi visitare il mio blog mi farebbe grande piacere. E naturalmente darmi un parere. Ciao

  21. Reply
    individuare una nicchia 04/08/2014 at 11:34

    Prima di creare un Business Online è determinante scegliere la giusta Nicchia!

    • Reply
      Elio 04/08/2014 at 12:14

      Chiaramente oltre la passione è bene scegliere il settore giusto, corretta informazione: una delle strategie migliori è quella di Scegliere la giusta nicchia

Leave a reply