Consigli sulle Pagine Facebook

Le pagine personali ed aziendali di Facebook continuano ad essere un consolidato strumento di successo anche dopo l’avvento di Google+ e della sua aggressiva campagna in campo di social network. Tuttavia, alla luce dei nuovi meccanismi messi in atto per i motori di ricerca, occorre rispettare alcuni accorgimenti per consentire una crescita rapida e costante in termini di utenti.

Innanzitutto, occorre comprendere che la creazione di una pagina è di per se legata a dei contenuti validi ed efficaci. Per cui, che si tratti di un privato o di un’azienda(soprattutto per queste ultime) risulterebbe addirittura controproducente aprire una pagina che pubblicizzi un prodotto/servizio senza che questo abbia da offrire alcun tipo di arricchimento all’utente. In parole povere, l’utente deve essere portato a cliccarvi per la reale esigenza di qualcosa. Capita molto spesso che gli utenti creino pagine legate a marchi importanti credendo che, operando in tale maniera, la crescita sia matematica a prescindere da quello che scrivono al loro interno. Questa è un’idea errata: bisogna infatti ricordare che un marchio è un “aspettativa”, e che quindi, per una legge basilare del web marketing, maggiore è il brand che si sfrutta per farsi pubblicità, maggiore deve essere la qualità (unita alla quantità) dei contenuti. Altrimenti, in pochissimo tempo, la rete è capace di diffondere pubblicità negativa.

In seconda analisi, c’è il fattore quantitativo: quanti amministratori ci sono nella pagina? quanto vi partecipano? quanto e come sanno interagire col pubblico?
Bisogna assicurarsi di rispondere a tutti i post degli utenti (anche quelli offensivi), ostentando professionalità e adeguatezza. E bisognerebbe farlo entro 24 ore. Le statistiche parlano chiaro: pagine seguite almeno 2 volte al giorno crescono fino a cento volte più in fretta di quelle che hanno meno di un accesso giornaliero.

Altro aspetto importante è la forma dei contenuti: assicuratevi che la pagina sia personalizzata, con logo aziendale, slogan, feed RSS, tag strategici(non le parole più comuni come azienda, ma quelle specifiche come ad esempio alfa romeo giulietta) e moduli html.
Nella forma, importanza vitale assume il titolo dei thread: è stato dimostrato che il 50 per cento degli utenti decide se leggere o meno un post nei pochi secondi in cui osserva il titolo. Solo dopo questo fattore, è importante la presenza di un buon moderatore(assolutamente al di sopra delle parti). Altro compito importante della figura del moderatore è eliminare qualsiasi forma di spam di altri utenti: questo tipo di pubblicità occupa spazi inutili e distrae enormemente dai contenuti della pagina.

E’ importante curare anche il “developement” della pagina stessa: e per farlo, bisogna ricorrere a sondaggi, newsletter e pubblicità nei siti (senza mai ricadere nello spam).
Il miglior modo di gestire la newsletter è a cadenza settimanale ( a meno che la vostra pagina non richieda periodicità specifiche, come ad esempio una guida TV giornaliera).
Per quanto riguarda lo spam, è essenziale, soprattutto in fase di crescita iniziale, prediligere altre pagine più quotate di voi nello stesso settore. Per quanto quest’ultima misura possa sembrare insensata, è il miglior termometro dei vostri contenuti effettivi: gli utenti faranno spesso dei confronti(a volte spietati) che per voi saranno dei veri e propri punti su sui lavorare per migliorare.

Tu che consigli ti senti di dare per una pagina facebook?

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1 Commento su Consigli sulle Pagine Facebook

  1. Nell’ottica di un facile riconoscimento del marchio, consiglio la personalizzazione della pagina dei fan di Facebook. Questo per migliorare l’impatto visivo. Importante è creare la stessa grafica sul sito web e sulla pagina facebook… Ovviamente sarebbe il top se la stessa grafica si riuscisse a rispettarla anche su tutti gli strumenti di comunicazione come biglietti da visita, carta intestata, volantini, manifesti, eccetera.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*