Come scrivere un ebook per guadagnare online

Il mercato dell’editoria elettronica, nonostante il periodo di forte crisi economica e di riduzione dei consumi, continua a macinare continui record seppure in termini assoluti rappresenti una fetta di mercato ancora marginale rispetto all’editoria ed alla stampa tradizionale.

Grazie alla diffusione di device mobili quali tablet e smartphone dai display molto ampi, l’ebook inizia a prendere piede anche nel nostro paese passando da strumento utilizzato da pochi appassionati a strumento conosciuto dal largo pubblico.

Grazie alle possibilità rese disponibili dalle moderne tecnologie quello che sta avvenendo in questo settore è una vera e propria rivoluzione paragonabile per certi versi all’introduzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg.

La semplicità e l’immediatezza dei sistemi attualmente disponibili consentono a chiunque lo desideri di dare vita ad un prodotto editoriale che non ha nulla da invidiare a quelli distribuiti dalle grandi case editrici tradizionali. Chiunque abbia delle buone idee o semplicemente desideri condividere le proprie conoscenze e competenze può dare vita ad un ebook di successo con un costo di produzione praticamente nullo.

Tradotto in altri termini ciò significa che si aprono nuove opportunità di business per tutti coloro che decideranno da qui a breve di lanciarsi in questa nuova avventura. Chiaramente tutto va fatto pianificato nei dettagli approfondendo bene la conoscenza di questo nuovo strumento e delle sue peculiarità.

Innanzitutto bisogna partire dalla conoscenza dei formati esistenti e delle diverse piattaforme attualmente disponibili per poter usufruire dei libri elettronici. Sono in molti a pensare ancora che un semplice file di testo in formato .pdf sia di fatto un ebook. In realtà ciò non è vero in quanto esistono dei formati digitali pensati apposta per adattarsi nel migliore dei modi alla lettura sui vari reader in vendita sul mercato.

Uno dei formati più utilizzati, di fatto lo standard del settore, è il formato ePub. Si tratta di uno standard aperto che ha l’enorme vantaggio, molto simile a quanto accade col linguaggio HTML, di poter gestire una formattazione liquida del testo. I formato di una pagina non è fisso come accade in un documento tradizionale ma varia in funzione delle dimensioni, della risoluzione e della grandezza dei caratteri della pagina stessa. Insomma un formato perfetto per rendere la lettura quanto più comoda e piacevole indipendentemente dalla piattaforma che si utilizza.

Altro immenso vantaggio dell’editoria elettronica rispetto a quella tradizionale è la disponibilità di un numero elevato di canali di distribuzione a costo praticamente nullo. Come sanno bene le migliaia di potenziali scrittori che si sono visti chiudere le porte in faccia dagli editori che si sono rifiutati di pubblicare una loro opera, vedere il proprio lavoro sugli scaffali di una libreria è davvero arduo. Gli editori tradizionali essendo un’impresa come qualsiasi altra, pongono al primo posto la necessità di generare fatturato. Prediligono spesso di pubblicare opere di larga diffusione tralasciando scritti di carattere molto ristretto o dedicato ad una cerchia di appassionati.

Viceversa, utilizzando un canale di distribuzione on-line quale può essere amazon, il Biblet Store di Telecom Italia o una qualsiasi delle altre decine di realtà presenti in rete, è possibile distribuire il proprio libro senza alcuna spesa e senza dover effettuare delle stampe preventive da tenere in magazzino in attesa della vendita vera e propria. E’ lo stesso lettore interessato all’argomento della vostra opera che vi troverà e comprerà, se interessato ed incuriosito, il vostro libro senza alcuna intermediazione se non la percentuale che il gestore dello store vi chiederà sul prezzo finale di vendita.

Tu hai mai pensato di redigere il tuo ebook? Pensi che sia uno strumento valido per guadagnare online?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply