Cosa Detrarre(scaricare)o dedurre in UNICO 2012 per pagare meno tasse?

In questo periodo di dichiarazione dei redditi, la tipica domanda che mi viene posta, è: ” Cosa mi posso scaricare per pagare di meno?” In questo articolo, pubblico un elenco dei costi deducibili e detraibili, tramite il modello UNICO 2012, che permettono di abbattere l’Imposta ( costi detraibili) oppure di abbassare la base imponibile sul quale viene calcolata l’imposta ( costi deducibili).

Informazioni relative agli oneri detraibili dal reddito complessivo:

 – Spese per interventi di ristrutturazione immobiliare eseguiti secondo le regole dettate per usu-fruire del diritto alla detrazione del 36%

Spese per interventi di riqualificazione energetica degli immobili eseguiti secondo le regole det-tate per usufruire del diritto alla detrazione del 55%

Eventuale accordo tra “coniugi entrambi dichiaranti reddito” circa la diversa attribuzione del-le detrazioni per i figli a carico che, normalmente ed in difetto di diversa informazione, vengo-no posti in pari misura a carico di entrambi i genitori (50% cadauno) o verrà mantenuta la scelta adottata per l’anno precedente

– Ricevute di spese mediche specialistiche (prestazioni chirurgiche, analisi, indagini radioscopiche, prestazioni specialistiche e/o di assistenza specifica, protesi dentarie e sanitarie in genere, prestazioni di un medico generico, ricoveri collegati ad una operazione chirurgica o degenze, spese per attrezza-ture sanitarie, spese per trapianto di organi, cure termali, spese di fisioterapia, di assistenza paramedica, ecc.)

– Acquisto di medicinali con annessa ricetta medica certificati da fattura o da scontrino fiscale con-tenente la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e l’indicazione del codice fi-scale del destinatario.

– Importo dei ticket pagati al S.s.n.

– Spese mediche per l’assistenza ai portatori di handicaps

– Spese per acquisto di veicoli da trasporto per portatori di handicaps

– Spese per acquisto di cani-guida per non-vedenti

Attestati dei pagamento effettuati durante lo scorso anno per rate di mutui fondiari e per prestiti e, mutui agrari

Attestazioni di pagamento di polizze “pure” sulla vita e contro gli infortuni rilasciate dalle compagnie con l’espressa indicazione che durante i primi cinque anni di vita del contratto non è possibile contrarre prestiti (ad esclusione dei contratti a carattere finanziario stipulati o rinnovati dopo il 1/1/2001)

– Attestati di versamenti relativi a tasse scolastiche di secondo grado ed universitarie

– Spese funebri

– Spese sostenute dalle famiglie per mandare i propri figli all’asilo

– Spese, per un importo non superiore a € 2.100, sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza, se il reddito complessivo non supera € 40.000

– Spese sostenute per i ragazzi in età compresa fra i 5 e 18 anni per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ecc.

– Spese sostenute per l’intermediazione immobiliare sull’acquisto dell’abitazione principale

Canone di locazione pagato per l’alloggio degli studenti universitari fuori sede, per un importo massimo di euro 500

– Erogazioni liberali a partiti, a movimenti politici, alle Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale), alle associazioni sportive dilettantistiche, alle società di mutuo soccorso, alle associazioni di promozione sociale, alla Biennale di Venezia, alle università o fondazioni universitarie

– Altri oneri quali: le spese obbligatorie relative a beni soggetti a regime vincolistico, le erogazioni liberali in denaro per attività culturali ed artistiche, le erogazioni liberali a favore di enti che operano nel regime dello spettacolo, e le erogazioni liberali a favore di fondazioni di diritto privato operanti nel settore musicale

– Spese veterinarie

– Spese per interpreti sordo-muti

Informazioni relative agli oneri deducibili dal reddito complessivo:

Versamenti Inps effettuati durante lo scorso anno (per i soli artigiani, commercianti ed assimilati) compresi i frontespizi che accompagnano i bollettini stessi e che riportano gli importi rateizzati con le relative scadenze

– Attestati di versamento di altri contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori per legge

– Bollettario Ordine professionale relativo allo scorso anno completo delle relative ricevute di paga-mento dei contributi annuali versati dai professionisti iscritti ai relativi Ordini

– Attestati di versamento di contributi previdenziali volontari per forme pensionistiche complementari ed individuali

– Assegni al coniuge separato o divorziato ed assegni periodici al beneficiario per disposizione testamentaria e/o donatoria

– Attestati di versamenti per contributi previdenziali e assistenziali pagati per i collaboratori domestici

– Contributi, donazioni, oblazioni a favore di Istituzioni religiose

– Ricevute di spese mediche generiche e di assistenza specifica sostenute da portatori di handicaps

– Contributi, donazioni, oblazioni a favore di Organizzazioni non governative

Comunicazione di eventuale residenza come inquilini nell’abitazione principale presa in affitto

– Spese sostenute dai genitori per la partecipazione dei micro-asili e dei nidi nei luoghi di lavoro

– Canoni, livelli e censi gravanti su immobili di proprietà

– Indennità corrisposte ad inquilini per avviamenti commerciali

– Certificato di riscatto di eventuali polizze assicurative sulla vita

– Attestati di rimborso e/o sgravi di imposte ottenuti durante lo scorso anno

– Somme, corrisposte ai dipendenti per adempiere funzioni presso l’ufficio elettorale

– Spese per l’adozione di minori stranieri

– Spese per “badanti” per i non autosufficienti

Informazioni relative agli oneri per il recupero del patrimonio edilizio e per la riqualifica-zione energetica degli edifici:

– Spese sostenute nell’anno

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply