Pianificare e programmare gli articoli: come fare un piano editoriale

Uno dei problemi più frequenti nella vita di un blogger è quello della carenza di idee per scrivere nuovi articoli da mettere a disposizione del pubblico in rete.

Il Blog, per sua natura, deve essere aggiornato di frequente, nuovi articoli vanno aggiunti periodicamente per riuscire ad essere ben posizionati tra risultati di Google e per fidelizzare i lettori, che torneranno spesso se sono certi di trovare nuovi contenuti.

A seconda dell’argomento trattato e del grado di approfondimento i post periodicamente pubblicati devono essere un numero varabile: la prima cosa da fare infatti è capire quanti articoli vanno scritti in un dato periodo di tempo. Ciò dipende da uan serie di fattori, tra i quali:

  • Estensione del pubblico: tanto più vasto è il pubblico rispetto all’argomento del blog tanto più frequentemente dovranno essere pubblicati nuovi articoli. In ogni caso è bene pubblicare almeno 5-6 articoli a settimana, anche se ci si rivolge ad una nicchia ristretta, poichè è il minimo per riuscire a fidelizzare gli utenti e raggiungerne di nuovi.
  • Tipologia di post nel blog: Nel tuo blog scrivi articoli brevi e panoramici o lunghi e pieni di approfondimenti? questa è una differenza fondamentale, poichè è chiaro che se scrivi post brevi avrai bisogno di scriverne molti di più rispetto a chi ne scrive di lunghi e dettagliati.
  • Concorrenza: il tuo non sarà mai l’unico blog che si occupa dell’argomento che hai scelto, tanti o pochi, avrai sempre dei concorrenti: analizza i loro contenuti ed assicurati di fare meglio, anche dal punto della frequenza della pubblicazione degli articoli.

Fatte le dovute precisazioni andiamo a vedere quale strategia utilizzare per redigere il nostro piano editoriale, attraverso dei piccoli ma preziosi consigli:

  • Programma gli argomenti da trattare: sfrutta le categorie nelle quali hai suddiviso il blog per pensare ai vari articoli, valutando quali argomenti approfondire.
  • Decidi quando scrivere gli articoli: puoi decidere se concentrare la scrittura degli articoli in uno o più giorni o se scrivere giornalmente. Con la prima opzione riuscirai ad organizzare meglio i tempi, con la seconda avrai sempre la possibilità di scrivere l’ultima novità disponibile.
  • Sfrutta l’eventuale conoscenza di altre lingue per trarre spunto da articoli o tradurli con il consenso dell’autore: questo approccio ti consentirà di rendere disponibili dei contenuti non disponibili prima se non in altra lingua.
  • Usa Google Alert per restare sempre aggiornato sulle ultme novità. Tramite questo stumento Google ti avverte per email con la frequenza che vuoi della disponibilità di nuovi contenuti sugli argomenti da te scelti. Video, news, pagine web e tutti gli altri risultati della ricerca Google ti verranno notificati, rendendoti disponibile una buona quantità di spunti ed approfondimenti.
  • Usa un feed reader per restare in contatto con i siti e blog che maggiormente possono interessarti.
  • Serviti anche dei social, controlla sempre trend o pagine di successo relative al settore del tuo blog, iscriviti e partecipa ai gruppi, dai quali post potrai trarre molti spunti.
  • Prepara degli articoli di riserva: imprevisti e scarsa volontà temporanea rischiano di mandare all’aria il lavoro di giorni e mesi, basta avere alcuni “articoli-paracadute” da aprire in caso di necessità!

Considera il piano editoriale parte integrante della tua professione di blogger, perchè se deciderai di volta in volta l’argomento da trattare giusto un secondo prima di trattarlo andrai incontro ad una serie di inconvenenti e soprattutto non potrai sicuramente ottimizzare i tempi, cosa fondamentale per poter curare tutti gli altri aspetti che faranno del tuo un blog di successo.

Se hai domande o considerazioni commenta qui sotto o tramite il form di contatti. Guadagnare con un blog sarà il tuo supporto per arrivare al successo!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply