Qual è il miglior Social Media per promuovere un’attività o blog?

Nell’era dei Social Media c’è una domanda che spesso si ripropone ai blogger ed ai webmaster che vogliono promuovere i loro contenuti, ma anche a chi ha l’intenzione di far crescere la propria attività su internet: su quale dei tanti Social bisogna insistere maggiormente per ottenere i migliori risultati?

La risposta a questa domanda sta fondamentalmente nell’analisi di dati: devi trovare il “tuo” social network, ossia il più frequentato dai tuoi potenziali clienti o visitatori.

Grazie all’analisi dei dati che periodicamente vengono pubblicati infatti avrai una solida base sulla quale basare le tue strategie. Tali dati possono riguardare i caratteri più generali, come il sesso e l’età ma anche dati più particolari, come ad esempio l’ubicazione geografica degli utenti dei social.

Per aiutarti in questo lavoro ti forniamo dei dati che sicuramente potranno tornarti utili:

  • Il Social più trafficato è, come è facile immaginare, Facebook, seguito da Twitter , Pinterest , YouTube e Google+ anche se giornalmente il testa a testa vede i vari interessati perdere o guadagnare posizioni sugli avversari.
  • Facebook è si il social dei giovani, ma dal 2012 ad oggi si è registrato un forte aumento dei registrati di età compresa tra i 45 ed i 54 anni, tale aumento ammonta al 45%.
  • Il 73% delle persone che hanno un reddito annuo uguale o superiore a 70.000 € annui ha un account Facebook, mentre solo il 17% è su Twitter (se il tuo target principale è composto da altospendenti devi assolutamente valutare queste percentuali).
  • Il 68% degli utenti attivi su Instagram, che ricordiamo essere di proprietà di Facebook, è di sesso femminile.
  • Gli uomini invece li trovi su Google Plus: il 70% degli utenti è infatti di sesso maschile.
  • Twitter, negli Stati Uniti, è utilizzato da quasi il 30% della popolazione con età compresa tra i 16 ed i 29 anni, mentre il 16% di chi ha tra i 30 ed i 39 anni cinguettia.

Per l’analisi dei dati puoi contare su diversi servizi, alcuni gratuiti e altri a pagamento. Tra quelli a pagamento citiamo Brandwatch, Local Response, e Moz Analytics. Se invece non vuoi spendere soldi hai comunque delle valide alternative gratuite come Facebook Competitive Analysis Report, Free Twitter Customer Service Analysis e Instagram User Report. Anche con Google Analytics puoi ottenere dati che ti aiuteranno a capire su quale dei Social devi puntare maggiormente.

E tu? quali social e quali strumenti usi o pensi di dover utilizzare? Parlane con noi, lascia un commento!

2 Comments
  1. Reply
    Christian 31/05/2014 at 12:41

    Quando si parla di piccole aziende che intendono promuoversi c’è un altro social che si tende ancora a non utilizzare, o comunque non nel modo giusto in Italia, stò parlando di Instagram.

    Infatti Instagram conta più di 200 milioni di utenti registrati, di cui almeno 120 attivi ogni giorno.
    In particolare in Italia si contano circa 1,9/2 milioni di utenti attivi al giorno.

    Ho svolto io stesso diversi test riguardanti questo potente social e dai risultati miei (e di altre tantissime aziende) posso affermare che Instagram è un’ottima soluzione per chi vuole creare o potenziare la posizione della propria attività online e soprattutto senza spendere un centesimo.

    Gli unici investimenti richiesti sono tempo e creatività.

    Christian.

    • Reply
      Elio 04/06/2014 at 14:39

      Ciao Christian e grazie per aver condiviso il tuo pensiero con Guadagnare con un Blog ed i suoi lettori. Noi siamo sempre attenti alle varie strategie da attottare sui Social, se ti va puoi contattarci tramite l’apposita sezione e condividere i tuoi risultati, saremmo felici di poter allegare la tua Case History nel nostro prossimo articolo dedicato a Instagram.

Leave a reply