Drupal, Joomla o WordPress: qual è il migliore CMS?

Chiunque decida oggi di avviare un’attività sul web, si tratti di un sito, un blog o un ecommerce ad esempio, entra in contatto con il mondo dei CMS, ossia dei sistemi di gestione del contenuto che aiutano i blogger e webmaster ad essere online.

Tramite queste piattaforme vengono creati e gestiti quotidianamente una quantità enorme di diti internet: possiamo affermare con certezza che  CMS hanno rivoluzionato il mondo di internet, rendendo lo sviluppo accessibile anche a chi non è ferrato in materia di programmazione.

Esistono migliaia di diversi CMS, tuttavia oggi ci concentreremo sui tre più diffusi, eterni rivali che si combattono giornalmente con update ed estensioni: parliamo di Drupal, Joomla e WordPress, le piattaforme CMS che dominano il palcoscenico del web, riuscendo a catturare insieme la quasi totalità degli utenti. Vediamo quale CMS è il migliore, o meglio analizziamo in quali situazioni è meglio utilizzarne uno piuttosto che un altro, ricordando sempre che ogni persona farà tesoro della propria esperienza, che solitamente fa scegliere.

Drupal

Il più robusto tra i CMS dei quali parleremo: non è un caso se i siti istituzionali dei Governi Inglese ed Americano sfruttano proprio questa piattaforma per gestire la propria presenza online.

Drupal mette al centro stabilità ed usabilità: per questo si presta alla perfezione a grossi progetti, in particolare quelli che prevedono l’uso di grandi file multimediali e la collaborazione di vari utenti, sia in veste di autori che di amministratori. Grazie alla sua potenza, Drupal è in grado di gestire con semplicità una grande mole di dati e di traffico utenti, senza che si vengano a creare problemi o che il sito vada down, chiaramente con l’ausilio d un buon servizio di hosting.

Drupal può essere usato da tutti, tuttavia è preferibile avere delle basi di programmazione e di sviluppo web per riuscire a sfruttarne a pieno le potenzialità. Si tratta della scelta ideale per chi gestisce grossi progetti ed ha alle spalle almeno discrete conoscenze di php.

Joomla

Dei tre CMS dei quali parliamo oggi, Joomla è il più giovane, ma grazie al suo successo riscosso sin dal lancio, si tratta di un sistema per la gestione dei contenuti molto ben sviluppato, sicuramente una scelta da non sottovalutare per una grande fetta di quanti vogliono creare per la prima volta un sito web.

Si tratta di un CMS di facilissima installazione e configurazione, capace di gestire discretamente anche shop online: infatti grazie al componente VirtueMart è possibile sviluppare n ecommerce grazie a Joomla. Inoltre la sua versatilità lo rende un CMS col quale si può dar vita ad ogni tipo di progetto

Tra i maggiori punti di forza di Joomla ci sono il supporto, facilmente reperibile online grazie alle numerose community, e la facilità di gestione ed aggiornamento: alla portata di chiunque voglia sviluppare la propria presenza sul web.

Le capacità tecniche richieste per gestire Joomla non sono elevate, il sistema è più semplice di Drupal. La presenza di moltissimi file nell’installazione però potrebbe essere gestita meglio con delle piccole conoscenze di php

WordPress

Oltre 20 milioni di siti internet utilizzano questo CMS: un motivo ci sarà. Anche questo sito è gestito tramite la piattaforma WordPress, che è nata per dare la possibilità a quanti volessero di creare un blog per poi evolversi fino a diventare ciò che è oggi.

Oggi WordPress è un sistema di gestione dei contenuti diffusissimo, che vanta una community enorme e piena di gente disposta ad aiutare, rendendo così la gestione dei problemi molto semplificata.

Tale numero di utenti che ha scelto WordPress è dovuto innanzitutto alla sua semplicità di utilizzo: non è richiesta alcuna competenza specifica per installare e configurare al minimo la piattaforma. Come è chiaro, maggiori sono le competenze di programmazione, maggiori saranno le personalizzazioni che si potranno fare e più efficace sarà l’ottimizzazione complessiva del CMS.

L’enorme diffusione di WordPress ha permesso nel tempo che venissero sviluppati moltissimi plugin o componenti aggiuntivi: per questo motivo adesso è possibile sviluppare ogni tipo di sito, blog e portale con questo sistema di gestione dei contenuti o CMS.

Chiaramente una tale popolarità determina dei rischi a livello di sicurezza: i malintenzionati sfruttano i fatto che il sistema è così usato per usare su molti siti le falle che trovano. Tuttavia bisogna ricordare che grazie al lavoro costante ed ai conseguenti aggiornamenti frequenti, non ci sono gravi problemi di sicurezza nell’utilizzo di WordPress, che si è rivelato un sistema stabile, anche se non al livello di Drupal.

Il migliore CMS

Per quanto detto non possiamo che dire che non esiste un CMS migliore in assoluto: è a seconda de progetto che uno può fare la differenza rispetto agli altri. Per gestire un blog ad esempio è bene scegliere la praticità di WordPress, mentre se si deve mettere su un grosso progetto con grandi quantità di dati ed utenti previsti Drupal sembra la via migliore. Joomla si presta bene per moltissimi progetti, ad esempio risulta ideale per un sito di rappresentanza che voglia integrare multimedia e news.

Tu? Quale CMS usi o pensi di usare? Commenta per dire la tua, esporre eventuali dubbi o considerazioni, come sempre saremo felici di risponderti.

19 Comments
  1. Reply
    Luca Spinelli 11/08/2014 at 10:42

    Nulla togliendo alla completezza di Joomla ed alle possibilità a cui apre Drupal per me il migliore rimane WordPress. Estremamente versatile, facile da modificare e per diversi motivi più SEO optmized degli altri per me.

    • Reply
      Elio 11/08/2014 at 11:05

      Grazie del tuo contributo Luca! Sicuramente l’aspetto SEO in WordPress è gestito al meglio, grazie anche alla grande disponibilità di plugin pensati proprio per l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

  2. Reply
    Matteo 11/08/2014 at 12:41

    Uso Joomla! dal 2009. Lo trovo molto versatile e completo.
    Mi ha permesso di dar luce a numerosi progetti.
    Lo consiglio.

    • Reply
      Elio 11/08/2014 at 23:12

      Interessante! In questi anni hai usato solo Joomla o hai avuto modo di sperimentare anche con altri CMS?

  3. Reply
    marco 16/08/2014 at 11:44

    beh no nc’è storia: Drupal vince a mnai basse su tutti
    Wordpress ha un database con un’organizzazione assurda, è difficile migrare da un dominio all’altro e per di più non passa giorno che viene bucato il core o uno dei plugin maggiormente utilizzati. Exploit naturalmente utilizzati su vasta scala finché gli hoster non intervengono…
    Joomla: migliora ad ogni versione, ma la qualità dei plugin è scarsa, quelli buoni sono tutti a pagamento
    Drupal: versatile, pronto per ambienti enterprise, con pochi passi si ottiene una configurazione seo vincente, ci si può costruite di tutto di default e con pochi moduli si raggiungono risultati che ad oggi vengono garantiti solo da cms closed venduti a caro prezzo. Cito solo alcuni moduli: views, webform, access domain, bastano questi 3 per ottenere un portare multilingua!

    • Reply
      Sara 21/01/2015 at 22:35

      Ciao Marco
      potresti consigliarmi una guida di Drupal anche da acquistare, io conosco abbastanza bene tutta la struttura di joomla, ma vorrei passare a Drupal.

      Grazie Mille

  4. Reply
    Saretto 28/10/2014 at 12:01

    Chi mi può dare un consiglio? Io dovrei realizzare un giornale on line (con testi, foto e video>) e non riesco a decidere se è meglio farlo con word press oppure con joomla

  5. Reply
    Salvo 23/02/2015 at 12:29

    Ciao io devo creare un sito con le info base della mia ttività tipo, chi sono, cosa faccio ecc poi integrare un blog dove scrivo le mie cose giornalmente e una sezione dove poter descrivere e vendere i miei prodotti, Secondo te qual’è la soluzione migliore?

    • Reply
      Elio 23/02/2015 at 15:53

      Personalmente opterei per WordPress, ma il progetto potrebbe essere portato avanti con tutti i CMS elencati. Se hai bisogno di assistenza tecnica o strategica per il tuo progetto potresti valutare di chiederci una consulenza, ti sarebbe di indubbia utilità 😉 a presto.

      • Reply
        stefano 16/06/2015 at 12:48

        ciao
        io devo fare una landing page molto semplice solo di promozione della mia app con 0 funzioni nello stile (solo stile non funzioni) solo con un video come fondo al posto delle immagini?
        quale sarebbe migliore?
        Grazie

        • Elio 26/06/2015 at 09:56

          Ciao Stefano ti consiglio di leggere l’articolo dedicato alle Landing Page per promuovere App. Piccola anticipazione: meglio HTML semplice o al limite WordPress.

  6. Reply
    Erik 03/03/2015 at 16:23

    che dire i CMS sono ottimi motori …ma hanno anche contribuito alla distruzione del professionista, dal Webmaster al Developer, ormai tutti si sentono in grado di farsi siti web, tutti si sentono autorizzato a ‘svendere’ un sito web. Negli anni 90 / 2000 se volevi un sito web eri costretto a rivolgerti al professionista, con tutti i giusti costi che ne derivavano, ora invece è in atto un vero e proprio scempio grazie a WordPress & Co. #parerepersonale

  7. Reply
    luciano 16/03/2015 at 10:37

    Sviluppo WEB e utilizzo diversi CMS, in particolare WordPress e Joomla, più un CMS che mi sono sviluppato io. Attualmente uso più volentieri WordPress perchè due ragioni: 1 – perchè è il più diffuso (e questo comporta diversi vantaggi) 2 – è molto più facile intervenire sul codice.
    Una domanda: perchè in queste guide non si parla mai di blogger? Con tutti i suoi limiti, e sono tanti, permette di fare un blog semplice (molto semplice) in pochissimi minuti anche al meno esperto. Naturalmente non lo consiglierei mai per un sito “serio”.

  8. Reply
    Riccardo 11/05/2015 at 22:02

    Il mio è un parere solo su due di questi CMS in quanto non mi è mai capitato di mettere mani su Drupal.Personalmente mi trovo meglio con wordpress per diversi motivi.
    Innanzitutto per la semplicità di utilizzo,poi perchè trovo molto semplice la customizzazione di alcuni elementi, infine perchè secondo me risulta meglio ottimizzato lato SEO.
    Ho usato joomla per diversi anni e per molti aspetti l’ho trovato un pochino “macchinoso” e comunque meno intuitivo.Un altro aspetto da non sottovalutare a favore di WP sono i plugin. Sono molti di più quelli free, mentre su joomla per avere qualcosa di decente molto spesso lo devi pagare.
    Opinione personale…

  9. Reply
    Martina 29/05/2015 at 16:28

    Io, da quando ho iniziato a lavorare in ambito web, ho utilizzato Joomla e WordPress. Devo dire che non posso esprimermi molto sul primo; l’ho provato per un paio di mesi, durante il mio primo anno di corso post-diploma di “Web&Interaction Design”, ma poi l’ho abbandonato perché, come già scritto da qualcuno, l’ho trovato un po’ macchinoso. WordPress invece lo uso ormai da un paio d’anni e devo dire che andando avanti mi trovo sempre meglio. Siti facili da realizzare, alla fine in davvero poco tempo, personalizzabile e con una community che è sempre in grado di aiutarti quando c’è da dare una mano. Senza contare che è alla portata anche degli utenti (finali) che si trovano a doverlo utilizzare (ho una cliente che dice di essere negata con il computer, ma che si sta trovando bene con il pannello di gestione di WordPress). Drupal? Beh, in realtà sarei curiosa di vedere come funziona, anche perché molti ne parlano bene.

  10. Reply
    Mariella 29/11/2016 at 11:37

    Buongiorno, la discussione è molto interessante. Io dovrei realizzare un sito web della mia attività per poi fare un’azione di promozione su Google Adwords. Mi potete dare un parere, secondo la vostra esperienza, se per questo scopo sia meglio drupal o wordpress? Grazie

    • Reply
      Elio 01/12/2016 at 11:53

      Ciao Mariella, dipende da vari fattori, tra tutti: tipologia dell’attività e dunque funzionalità del sito e conoscenza in materia di programmazione/ sviluppo web. WordPress è il più semplice da utilizzare tra i CMS, Drupal ha molti pregi ma di certo ha una curva d’apprendimento ben diversa. Se si tratta del tuo business inoltre devo consigliarti di rivolgerti ad un professionista: per quanto il fai da te sia affascinante, rischi di perdere più soldi e tempo rispetto al pagare chi sa bene cosa fare e come farlo. Se ti interessa puoi contattarmi: consulenza

Leave a reply