Guadagnare con un sito o blog di scommesse e pronostici

Il fascino del gioco colpisce sempre, anche a distanza. Moltissime persone infatti scommettono su internet sugli avvenimenti più vari: principalmente sport, argomento del quale parleremo oggi, per capire come è possibile guadagnare con un blog o sito di scommesse. In particolare facciamo riferimento a quei portali che forniscono pronostici sui risultati sportivi, approfondimenti sulle quote, sullo sport e su tutto ciò che può attirare scommetitori online.

Se te la cavi con i pronostici, o applichi qualche astuto metodo matematico o ancora sei semplicemente molto fortunato, potrai provare a creare un blog dedicato alle scommesse, dal quale potrai guadagnare grazie alla pubblicità.

Molta gente è attratta dai metodi per guadagnare con le scommesse: giornalmente su internet si effettuano grandi volumi di ricerche per trovare il sistema vincente di puntare sugli avvenimenti sportivi. Alcuni cercano i software di calcolo che sono molto costosi e difficilmente reperibili, ma i più preferiscono affidarsi a blog di pronostici aggiornati spesso e soprattutto che si dimostrino vincenti in una buona percentuale dei casi.

Da quanto si evince da blog di settore e forum online è chiaro che il trend dei siti dedicati alle scommesse ed i blog di pronostici sono in continuo aumento, dato che le possibilità per guadagnare appaiono abbastanza chiare a tutti. Ciò che forse è meno chiaro a tutti è come si concretizza la possibilità di guadagnare con un sito o blog su pronostici e scommesse: abbandona l’idea di mettere su un piccolo blog con pochi risultati e guadagnare soldi così. Per avere successo dovrai inserire pronostici e notizie di qualità, chiaramente soltanto alcuni hanno la visione tale da poter pronosticare correttamente la maggior parte degli eventi.

Sicuramente è bene dare indicazioni per stack di scommessa variabili e ridurre al minimo le multiple: meglio dare pronostici per avvenimenti singoli e lasciare agli utenti la possibilità di aumentare il moltiplicatore aumentando il numero di avvenimenti sui quali si scommette.

Esistono molti casi di successo, di siti, blog e portali dedicati alle scommesse o allo sport in generale con una sezione dedicata ai pronostici che hanno guadagnato anche grandi cifre e tuttora continuano a farlo, grazie al fiorente mercato online.

Quale pubblicità si usa per guadagnare con un sito o blog di scommesse?

Questo tipo di blog si monetizza principalmente con le affiliazioni, cercando di trovare il giusto compromesso tra il guadagno e la convenienza nell’aprire il conto gioco da parte dell’utente.

In pratica bisogna trovare l’agenzia di scommesse che offre le migliori quote e ti riconosce una buona percentuale sui guadagni generati: tu darai i pronostici, contando sulle migliori quote, ed offrirai ad i tuoi lettori la possibilità di registrarsi al bookmaker online che ti riconoscerà una commissione per questa iscrizione.

Ad oggi la soluzone migliore è offerta da William Hill, che ti offre ottime possibilità di guadagno e offre agli scommettitori quote molto vantaggiose. Per inziare a guadagnare col sito di pronostici e scommesse dovrai iscriverti gratuitamente alla piattaforma TradeTracker Italia, dalla quale avrai a disposizione la campagna William Hill.

Se hai dubbi o considerazioni non esitare a lasciare un commento!

 

4 Comments
  1. Reply
    Alesterm 04/09/2015 at 13:51

    Molto interessante l’idea di monetizzare con un blog di scommesse. Si unisce l’utile al dilettevole in quella che è una passione di molti italiani. Io che sono una frequentatrice di casinò e di sale bingo devo ammettere che questo hobby, se così lo vogliamo chiamare, è molto democratico, piace ai ricchi e ai poveri.

  2. Reply
    marco 22/07/2016 at 12:49

    Mi sono imbattutto in questo articolo quasi per caso e ammetto che è molto interessante. Ottimo lavoro.

  3. Reply
    stefano 25/09/2016 at 22:11

    ma si deve avere un’accordo con le agenzie scommesse o no?

    • Reply
      Elio 29/09/2016 at 16:49

      Tramite le piattaforme di affiliazione!

Leave a reply