Come Guadagnare comprando e rivendendo su internet

L’argomento che affrontiamo in questo articolo è di estrema attualità, molti lettori ci hanno chiesto per email e tramite i nostri canali social se è effettivamente possibile guadagnare comprando e rivendendo la merce online. Internet effettivamente mette a disposizione anche questo modo di lavorare e guadagnare, per questo vale la pena approfondire le modalità attraverso le quali è possibile fare soldi con la compravendita online.

Complici anche programmi televisivi su Sky e sul digitale terrestre, il comprare e rivendere è diventato il sogno di molti ragazzi ed internet allarga lo spettro delle possibilità come visto in serie come “Il banco dei pugni” o “Affare fatto“, nelle quali le aziende che comprano e rivendono merce si avvalgono dell’ecommerce per piazzare in fretta la merce, ovviamente ad un prezzo superiore rispetto a quello di acquisto.

Per poter acquistare e rivendere su internet ricavando un profitto dovrai valutare attentamente il mercato e farti un’idea precisa sui prezzi ai quali potresti rivendere la merce e la richiesta della stessa, per evitare di acquistare cose che difficilmente rivenderai.

Una volta valutata la convenienza dei vari settori potrai decidere come trovare la merce: tieniti sempre aggiornato sulla disponibilità in rete degli oggetti delle categorie che ti interessano sia tramite i  siti nazionali principali nel settore degli annunci, come Ebay Annunci o Subito.it, sia tramite piccole realtà locali e forum di nicchia, in questo modo avrai più probabilità di accaparrarti oggetti a prezzi convenienti e potrai trarre un profitto dalla rivendita.

Inoltre è una buona idea frequentare i negozi più o meno grandi, presenti in tantissime città, che si occupano di vendita dell’usato: spesso alcuni venditori non sanno il reale valore di ciò che vendono e diventa facile fare degli affari in un negozio fisico, per poi rivendere e guadagnare online, dove collezionisti ed appassionati fanno molte ricerche per trovare la merce di loro interesse.

Un’alternativa, che richiede un investimento iniziale più corposo è acquistare roba in stock, come fanno negozi ed ecommerce e poi commercializzare singolarmente i prodotti, in realtà ci sono persone che tramite internet fanno grandissimi affari in questo modo, ma considera sempre che la maggior parte degli stock viene dalla Cina e talvolta in questo mercato succede che la merce arriva insieme alle tasse doganali che fanno perdere tutta la convenienza dello stock o addirittura non arriva nulla e recuperare soldi e/o merce dall’altro lato del mondo è complicato.

Quando avrai capito come avere la merce da rivendere, a seconda delle tue possibilità e del tuo fiuto per gli affari, dovrai decidere come commercializzare i tuoi oggetti su internet, scegliendo principalmente tra le tre modalità disponibili online per questo tipo di affari:

  • Ecommerce: puoi creare uno shop online e vendere da li. In questo caso dovrai sviluppare il sito per la vendita online o pagare qualcuno per farlo. Se sei alle prime armi probabilmente questa scelta si rivelerebbe troppo dispendiosa e complicata da gestire. Tuttavia se scarti all’inizio la possibilità di avere un tuo negozio online, ti conviene ripensarci in un secondo momento.
  • Siti di vendita online: Ebay ed Amazon sono i principali siti per chi vuole vendere online. Semplicità di gestione e visibilità ne fanno probabilmente la scelta migliore per chi comncia ad avere a che fari con questo mondo. Dovrai pagare una commissione o un abbonamento per vendere la tua merce, ma si tratta di piccle cifre.
  • Siti di annunci: i siti di annunci dai quali ti rifornisci potrebbero diventare anche i siti dai quali vendi i tuoi oggetti. Tuttavia non pensare di acquistare e rivendere lo stesso oggetto sullo stesso sito di annunci ad un prezzo maggiorato dopo poco tempo!

Dalla TV alla vita reale, questo tipo di affari sono una novità che invoglia molte persone ed internet è la chiave del successo, poiché consente di arrivare a clienti sparsi sia per la nazione che per l’intero globo.

Se hai dubbi o considerazioni non esitare a lasciare un commento, come sempre saremo felici di risponderti.

4 Comments
  1. Reply
    Adriano 17/12/2015 at 15:11

    Ciao, una domanda per quanto riguarda la merce alimentare. E’ possibile acquistarla in stock anche senza partita IVA? E posso rivenderla senza denunciare niente oppure c’è tutt’altra procedura? Inoltre per la merce non alimentare è possibile acquistare anche senza partita IVA o c’è ne bisogno?

    • Reply
      Elio 15/01/2016 at 13:20

      Ciao Adriano, mi sa che è meglio se chiedi ad un commercialista, non saprei dirti nello specifico!

  2. Reply
    Simone 15/11/2016 at 11:34

    Ciao a tutti. questo topic è stato molto utile ma non ha risposto alla mia domanda purtroppo…ovviamente (penso ed è per questo che chiedo) devi essere possessore di P.Iva vero?

    • Reply
      Elio 28/11/2016 at 14:17

      Qualsiasi attività svolta con continuità per essere legale ha bisogno della partita iva 😉

Leave a reply