8 consigli per la creazione di articoli e contenuti per il blog

Oggi al centro della discussione nel mondo del blogging regnano sovrani i concetti di qualità e di utilità dei contenuti per il lettore, questo anche alla luce delle linee guida di Google, che costantemente vanno in questa direzione. In effetti i contenuti di qualità sono la linfa vitale di ogni blog e produrli costantemente aiuta effettivamente i blogger a scalare posizioni nelle SERP, ossia nei risultati di ricerca di Google.

Quello che talvolta risulta problematico è avere costantemente delle buone idee per aggiornare il blog, in particolare in quelle situazioni che ci vedono scrivere per blog di nicchia, che trattano un argomento specifico. Di seguito troverai una lista di consigli e suggerimenti per aiutare il tuo processo creativo ed aiutarti nell’elaborazione di un piano editoriale valido e che porti i suoi frutti.

Crea dei post con delle liste

Probabilmente il fatto che tu stia leggendo questo articolo, che tu abbia cliccato sul titolo, ha qualcosa da suggerirti. La gente ama le liste, che suscitano curiosità ed inducono chiunque sia interessato all’argomento a cliccare per leggere. Chiaramente all’interno dell’articolo vige sempre il concetto di qualità sopra ogni cosa, quindi trova delle liste che siano, interessanti, divertenti, innovative per evitare una visita fine a se stessa, che non produrrà visitatori di ritorno.

Dedica alcuni articoli agli studi di settore

Se un utente è interessato ad un argomento, sarà sicuramente interessato anche a conoscere gli studi che vengono condotti sullo stesso argomento. Per studi non devi intendere per forza ricerche durate anni o condotte da chissà quali luminari: quando fai dei test ad esempio puoi utilizzare le tue conclusioni. Chiaramente gli studi devono essere condotti con criterio, a prescindere dal fatto che siano artigianali o scientifiche.

Sii informale nella tua scrittura

Ok, probabilmente conosci alla perfezione la grammatica e usi termini aulici con disinvoltura, tuttavia devi anche capire che non tutti i tuoi lettori avranno il tuo stesso livello di cultura, dunque è bene rendere accessibili gli articoli a tutti, utilizzando un linguaggio comprensibile all’utente medio.

Inoltre adattati allo strumento utilizzato: se usi un blog per comunicare con  tuoi seguaci o in generale con la gente interessata a quello che dici, sii dinamico e confidente, asseconda quindi lo spirito del blog stesso.

Non è un caso che i post con tono colloquiale riscuotano più successo di quelli impostati in maniera rigida e formale.

Tieniti informato sugli argomenti che tratti

Segui le notizie che possono interessare ai possono essere interessanti per i tuoi lettori, saranno sicuramente utili per elaborare articoli e diffondere i fatti all’interno della tua nicchia. Sii tempestivo nel pubblicare le novità e presto diventerai un punto di riferimento per i lettori, che torneranno spesso a visitare le tue pagine ed a leggere i tuoi articoli.

Non dare troppo peso alla lunghezza dei tuoi articoli

Indicazioni standard dicono che un buon articolo è lungo almeno 500 parole, che 1000 è meglio e che comunque non si deve mai andare sotto le 300. Sono delle indicazioni, non dei comandamenti, l’importante è che tu sia chiaro, descrittivo ed approfondisca quanto più possibile l’argomento trattato. Se ci riesci in 200 parole dopo le quali non ti è rimasto nulla da dire non preoccuparti: alcune volte scriverai di più, altre di meno, l’importante è che rimani focalizzato sul contenuto.

Varia gli argomenti, tratta anche quelli affini

Cerca di individuare argomenti interessanti che siano al confine con il focus principale del tuo blog: non limitarti a parlare sempre e solo delle stesse cose, cerca di variare un po’ e di sforare talvolta in argomenti parzialmente off-topic, che tuttavia pensi possano essere rilevanti per il tuo pubblico.

Usa le tecniche SEO per la ricerca di parole chiave

In questo caso si tratta di sfruttare strumenti dedicati principalmente all’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma in maniera creativa. Infatti in questo caso non devi soffermarti agli studi sulle serp e su Google, ma devi soltanto avvalerti di tool e pratiche proprie della SEO per la ricerca di parole chiave che poi sfrutterai per scrivere degli articoli e per avere idee nuove.

Non guardare tanto ai numeri in questa analisi, bensì alle idee, impara a sfruttarle per migliorare la qualità del tuo blog.

Pubblica delle interviste

Oltre le liste comincia a sfruttare anche la popolarità delle interviste. Porta maggiore visibilità intervistando in formato testuale, video o audio degli interlocutori che possano dare un contributo al tuo blog e che possano essere realmente utili ai tuo lettori.

La notorietà dei soggetti interessati naturalmente influirà sull’appetibilità del post ed aiuterà il blog e gli autori a crearsi una reputazione più velocemente. Concorda delle interviste appassionanti ed evita di scadere nel banale e nel noioso, intrattieni i tuoi lettori con questo ottimo strumento.

 

Segui questi consigli e avrai il lavoro semplificato, tuttavia ricorda sempre che tutto ciò che fai, devi farlo con la qualità in mente e l’unica vera domanda da porti quando scrivi dev’essere relativa al beneficio che i lettori avranno dalla conoscenza di quanto scritto all’interno dell’articolo che stai creando.

Se hai dubbi, domande o considarazioni non esitare a lasciare un commento, come sempre saramo felici di poterti rispondere ed approfondire l’argomento con il tuo contributo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply