SEO Copywriting: ricorda sempre che scrivi per gli umani

Internet è un calderone nel quale quotidianamente vengono riversati contenuti di ogni genere, alcuni di buona qualità, altri meno. Grazie alla SEO è possibile distinguersi e posizionarsi al meglio sui motori di ricerca, ottenendo maggiore visibilità.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca è una strada da percorrere inevitabilmente se si vuole fare in modo che quanto viene scritto sia facilmente analizzabile da Google e simili.

La SEO negli ultimi anni ha molto condizionato il modo di scrivere dei copywriter, che cercano spesso di inserire parole chiave, grassetti ed altri tag HTML in punti del testo considerati strategici, talvolta risultando stucchevoli e di fatto rovinando post e contenuti di qualità.

In questo articolo vedremo quali parametri utilizzare per valutare se effettivamente un testo scritto anche con un occhio all’ottimizzazione SEO risulta leggibile e perfettamente fruibile per gli esseri umani, veri destinatari di quanto viene scritto. Perché se è vero che un contenuto deve poter essere trovato da chi effettua ricerche su internet è anche vero che lo stesso contenuto deve essere chiaro e non pieno di parole chiave e link inutili solo per strategie di posizionamento.

Eco cosa dobbiamo chiederci ogni volta che finiamo di scrivere un articolo e vogliamo pubblicarlo:

  1. Consiglieresti ad un amico la lettura di quanto hai scritto? Valuta oggettivamente il tuo lavoro, la fluidità del discorso e la chiarezza con la quale i concetti vengono espressi. Se il discorso perde valore per una parola chiave di troppo, eliminala senza tante storie.
  2. Fa attenzione al titolo ed alla (meta)descrizione: in ottica SEO è probabilmente la parte più importante. Punta sempre sulle intenzioni di chi ricerca il contenuto che hai creato: quali parole e termini è probabile utilizzi nelle sue query ai motori di ricerca?
  3. Scrivi in maniera semplice e comprensibile, ripetendo se necessario alcuni concetti ed utilizzando sinonimi: da un lato renderai ottimo il contenuto per tutti, dall’altro aiuti i motori a capire bene l’argomento trattato.
  4. Punta sulla qualità: un contenuto valido verrà probabilmente linkato in rete ed i link in ingresso sono molto utili, determinanti, per il posizionamento.

Una lista semplice e veloce, che ti aiuterà a valutare i tuoi articoli. Perché se crei contenuti esclusivamente per i motori di ricerca gli utenti on avranno una buona esperienza e non torneranno, oltre a non navigare a fondo tra i tuoi post.

Se hai dubbi o considerazioni non esitare a lasciare un commento, come sempre saremo felici di risponderti.

Prova SEOZoom: per te 15 Giorni Gratis e senza limiti

Coupon SEOZOOM

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply