Come tracciare le campagne su Google Analytics

Tracciare, avere delle statistiche a disposizione è fondamentale per chi lavora online. Google Analytics, il più utilizzato strumento di analisi per siti, blog app e molto altro, offre delle possibilità che non tutti conoscono ma che possono essere fondamentali nel tracciare, analizzare e valutare i dati.

In questo post voglio soffermarmi sulla possibilità di tracciare con esattezza ogni tipo di campagna che viene fatta per attirare traffico, aumentare le vendite, generare lead e conversioni in genere.

Chiaramente il sistema Analytics è perfettamente integrato con AdWords, piattaforma pubblicitaria di Google che permette la pubblicazione di annunci pubblicitari sul motore di ricerca e sui siti del circuito, tuttavia il numero e la varietà di campagne da monitorare non si limita assolutamente ad AdWords.

Ad esempio è possibile voler monitorare:

  • Campagne Facebook (sia per misurare il ritorno di una pubblicazione su una pagina o profilo, sia per monitorare le inserzioni di Facebook Ads).
  • Email: newsletter o campagne di email marketing
  • Acquisti su un sito
  • Visite provenienti da click su link abbreviati con servizi come bitly o tinyurl
  • Form compilati

In realtà la lista potrebbe essere molto lunga, quelli indicati sopra sono alcuni dei casi più comuni. Infatti quando si ha a che fare con campagne di questo tipo si ottiene spesso come fonte di traffico la definizione “diretto”, che di fatto falsa il dato.

Altre volte è possibile che i dati che ci serve analizzare vengano contaminati: ad esempio durante un’attività di marketing su Facebook è possibile che le normali attività e condivisioni degli utenti portino del traffico non dovuto alla campagna, rendendo difficoltosa l’analisi del ritorno della campagna stessa.

Strumento di Creazione URL Google

Google mette a disposizione un tool pensato apposta per tracciare le campagne: Strumento di creazione URL.

Grazie a questo strumento i link utilizzati nelle campagne invieranno informazioni aggiuntive all’account Analytics, dal quale sarà possibile analizzare quanto tracciato.

esempio-tracciamento-campagna-google-url

In questo esempio voglio tracciare il numero di visite verso la home provenienti dalla newsletter di Febbraio

Basta impostare i campi obbligatori per ottenere l’URL con i valori addizionali richiesti per il tracciamento:

  • URL sito web: l’indirizzo internet del contenuto da monitorare, quindi se si realizza una campagna per aumentare le visite verso un post ad esempio, si inserirà l’URL del post stesso.
  • Sorgente campagna: dove verrà condiviso il link? Su Facebook? Scrivi facebook!
  • Mezzo della campagna: come verrà promosso il link? Continuiamo con l’esempio Facebook: campagna Ads? Scrivi qualcosa come fb-ads!
  • Nome della campagna: è l’identificativo, utilizza qualcosa di breve e descrittivo.

Inoltre ci sono campi facoltativi, a seconda delle esigenze possono essere utili.

Tracciare le campagne con Analytics: sezione Acquisizione

analytics-tracciare-campagneUna volta completati tutti i campi è possibile ottenere l’URL tracciabile cliccando su Invia. Ottenuto questo indirizzo sarà possibile iniziare la campagna.

Quel che resta da fare poi è controllare che i dati vengano correttamente monitorati, semplicemente copiando l’indirizzo ed incollandolo nella barra degli URL. Dopo aver visitato il link infatti la visita dovrebbe essere conteggiata su Analytics ed associata alla campagna.

Dall’account Analytics si deve cliccare su Acquisizione e successivamente su Campagne: ecco che grazie al link costruito con il tool avremo una visione più chiara dell’andamento delle campagne.

In questo modo sarà possibile capire se le campagne di varia natura convertono ed in che modo.

Se hai dubbi o considerazioni non esitare a lasciare un commento, come sempre saremo felici di risponderti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply