Google: la ricerca mobile ha ormai superato quella desktop

Che tantissime persone in tutto il mondo navighino da dispositivi mobili non è certo un mistero: smartphone e tablet hanno una buona diffusione e la rete si è adeguata, diventando sempre più mobile e flessibile.

Dati i presupposti era prevedibile che il numero di ricerche condotte da mobile superasse presto quello delle ricerche effettuate da desktop, ossia dal PC normale che sino a poco tempo fa era il principale, se non l’unico, modo per connettersi ad internet.

Il sorpasso è già avvenuto, a confermarlo arriva anche Google, durante l’evento AdWords livestream 2015. Nella fattispecie Jerry Dischler, Vicepresidente della sezione Product Management, ha affermato che già in 10 paesi, compresi USA e Giappone, le ricerche su internet vengono effettuate prevalentemente via dispositivi mobili.

Più ricerche da mobile che da desktop: cosa cambia?

La novità porta dei risvolti molto importanti, che non possono assolutamente essere sottovalutati. L’esperienza di navigazione è ovviamente influenzata dal tipo di device che viene utilizzato per navigare, ed anche la ricerca cambia.

L’algoritmo di Google è stato ed è continuamente aggiornato proprio per differenziare i due tipi di ricerca e fornire le migliori SERP per ogni device.

Così se il sito non è ottimizzato per i dispositivi come gli smartphone ha di fatto uno svantaggio rispetto ai concorrenti che invece hanno una versione mobile o una grafica responsive, contraddistinti in SERP dall’etichetta mobile-friendly.

Chiaramente le decisioni prese da Google non sono l’unico elemento da valutare: la ricerca da mobile è diversa da quella desktop anche nell’approccio dell’utente al motore di ricerca.

Un aspetto interessante riguarda la ricerca vocale: su quasi tutti i dispositivi mobili è ormai possibile cercare qualcosa su internet tramite comando vocale, parlando. Quando un utente cerca in questo modo, utilizza spesso un linguaggio naturale: è frequente che ponga delle vere e proprie domande a Google. L’argomento è stato approfondito in passato nel post dedicato a Ricerca vocale e SEO.

Queste novità riguardano ogni settore?

Se è vero che in ogni settore c’è stato un aumento esponenziale delle connessioni da mobile, è anche vero che alcune ricerche continuano ad essere effettuate prevalentemente da desktop.

In ogni caso ottimizzare un sito web anche per i dispositivi mobili è bene anche se la maggior parte degli utenti arriva tramite ricerca da PC, per non perdere la possibilità di essere trovati anche in questo modo.

 

Se hai domande o considerazioni non esitare e lascia subito il tuo commento!

 

Prova SEOZoom: per te 15 Giorni Gratis e senza limiti

Coupon SEOZOOM

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply