Monitorare le conversioni di una campagna Facebook Ads

Facebook mette a disposizione un fantastico strumento per dar vita a campagne di marketing mirate ed efficaci: Facebook Ads, il circuito che ti consente di inserire annunci sul popolare social.

Dopo aver visto come funziona Facebook Ads, è il momento di approfondire i dettagli e gli aspetti operativi. In questo post analizziamo una delle opzioni messe a disposizioni dalla piattaforma ossia la possibilità di monitorare le conversioni e quindi il ROI delle campagne di marketing.

Se promuovi un prodotto o un servizio e sai già quale sarà il valore di una conversione puoi impostarlo ed ogni volta che il prodotto o servizio sarà venduto Facebook terrà conto del valore impostato, mostrandoti all’interno della campagna anche le conversioni.

Ad esempio se vendi un ebook e per ogni vendita ricavi 10 euro, questa somma sarà il valore della conversione. Tracciare le conversioni in questo modo ti dà l’idea di come stanno andando le tue campagne di advertising su Facebook.

Il codice per tracciare le conversioni

Vediamo di seguito gli step successivi per ottenere, configurare ed inserire un codice di monitoraggio delle conversioni.

Creare il pixel di monitoraggio

Creare il pixel ed il codice di monitoraggio è molto semplice: dal pannello di gestione delle inserzioni seleziona l’apposita voce e avrai a disposizione la schermata per la creazione.

gestione-inserzioni-crea-pixel-monitoraggio

Una volta fatto click sul bottone per creare un pixel ed il codice di monitoraggio apparirà un popup, dal quale è possibile scegliere il tipo di azione da voler monitorare e misurare.

creazione-pixel-azione-monitorare

 

Impostare il valore della conversione

Per impostare il valore delle conversioni bisogna fare una piccola modifica al codice fornito da Facebook. Al suo interno è contenuta la voce:

{'value':'0.00','currency':'EUR'}

0.00 ed EUR indicano rispettivamente il valore della conversione e la valuta di riferimento. Se una conversione vale per noi 10 euro allora inseriremo:

{'value':'10','currency':'EUR'}

in questo modo i dati restituiti saranno corretti e mostreranno l’effettivo valore delle conversioni, fondamentale per valutare ‘andamento della campagna.

Inserire il codice di monitoraggio

Adesso il codice è stato creato ed è possibile inserirlo all’interno del sito per cominciare a tracciare. Il codice va implementato nel codice HTML delle pagine visibili dopo che la conversione è stata realizzata. Il codice va sempre inserito all’interno del tag head.

Se le conversioni da monitorare riguardano ad esempio le vendite di un ecommerce il codice andrà inserito nella pagina di checkout, o in quella nelle quale si ringrazia per l’avvenuto acquisto.

Allo stesso modo se la conversione da tracciare è un’iscrizione, il codice andrà inserito nella pagina di conferma della registrazione, e così via.

I vantaggi del tracciamento delle conversioni

Con la creazione e l’implementazione del pixel di conversione ed il relativo codice, si ha la possibilità di disporre di dati precisi, con i quali è possibile migliorare il proprio lavoro e le proprie campagne con Facebook Ads.

Ad esempio, senza il codice di monitoraggio attivo, potremmo essere portati a pensare che le inserzioni che portano più click/visite siano quelle che portano anche più conversioni. Tuttavia come si può escludere a priori che le campagne che vengono cliccate meno non portino utenti maggiormente interessati e dunque un tasso di conversione maggiore?

Grazie al monitoraggio è dunque possibile comparare le diverse campagne e le diverse unità pubblicitarie, per decidere sulla base di dati concreti quale sia la campagna che merita maggiore budget per a sua capacità di convertire: se utilizzi Facebook Ads comincia a misurare le conversioni!

Se hai domande o ti va di dire la tua non esitare e lascia subito un commento: come sempre riceverai presto una risposta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply