Quanti visitatori bisogna avere per guadagnare con un blog?

Per chi comincia a dedicarsi ad un blog con l’intento di trasformare una passione in un vero e proprio lavoro e fonte di guadagno o con la voglia di arrotondare lo stipendio, ci sono molte domande proprio circa le tempistiche e le modalità per maturare guadagni.

Una delle domande che più volte vengono poste riguarda i visitatori, in particolare: Quante visite deve avere il blog per poter guadagnare?

La prima cosa da precisare, scontata quanto inevitabile, è che non esiste un dato preciso: non è possibile dirti che dopo tot visitatori guadagnerai e non è tanto meno possibile azzardare una stima su quanto guadagnerai.

Questo perché le diverse tipologie di blog, sia come impostazione che come argomento trattato, si comportano in maniera diversa e portano inevitabilmente guadagni diversi.

In questo articolo cercheremo di capire quali variabili influenzano il guadagno per visitatore, in modo tale da poter stimare, caso per caso, quanti visitatori servono per guadagnare con un blog.

Metodi di monetizzazione

La pubblicità o la vendita di servizi è ciò che fa guadagnare un blogger. Sperimentare, scegliere le migliori pubblicità è un nodo fondamentale, che consente di guadagnare anche con un numero ridotto di visitatori.

Se basi le tue entrate su sistemi PPC come AdSense avrai bisogno di tanti click per arrivare a cifre interessanti e d conseguenza di molti visitatori.

Se invece lavori con affiliazioni ed altri sistemi similari potrai realizzare buoni guadagni anche con poche visite, a patto che queste siano molto interessate a prodotti e servizi offerti.

In ogni caso l’argomento trattato e dunque gli interessi degli utenti rivestono un ruolo chiave, come vedremo in seguito

Qualità dei visitatori

Non tutti i visitatori sono uguali: alcuni infatti passano, leggono ed escono dal sito in poco tempo, mentre altri rimangono più a lungo ed approfondiscono gli argomenti trattati.

Molto importante a tal proposito è il mezzo di acquisizione di questi visitatori: come finiscono sul blog?

Cerca di lavorare in modo da creare una community attraverso i social e di posizionarti in cima ai risultati di ricerca tramite la SEO ed evita di spammare inviando link a chiunque e sperando che il blog venga così visitato.

Argomento del blog e nicchia di riferimento

Arriviamo al punto centrale. Probabilmente le prima risposta da dare a chi si chiede quanti visitatori devo avere per guadagnare con un blog? è proprio un’altra domanda: di cosi parli? A chi ti rivolgi?

Infatti il guadagno con un blog dipende in gran parte dal mix tra argomento trattato e visitatori raggiunti.

Ci sono argomenti che interessano a poca gente, ma hanno un valore altissimo, mentre altri argomenti di interesse diffuso ma di scarso valore.

Prendiamo gli esempi più classici per capire di cosa stiamo parlando:

  • Blog dedicato ad argomenti finanziari/investimenti/borsa/forex/mutui/prestiti
  • Blog generalista di news/sport/gossip

La prima tipologia interessa ad un numero relativamente ristretto di persone, tuttavia si tratta di un settore nel quale la pubblicità paga molto bene, sia nel caso di AdSense che in quello dell’affiliazione.

La seconda tipologia invece raggiunge un maggior numero di persone con relativa semplicità, ma il traffico generato non rende neanche un decimo, a parità di numeri, rispetto a quello della prima tipologia: per guadagnare le stesse cifre bisogna dunque raggiungere più persone.

Che traffico può generare e che valore ha la mia nicchia?

Per determinare quanta gente puoi raggiungere e che valore ha l’argomento che tratti puoi avvalerti di diversi tool, che vedremo brevemente di seguito.

  • Keyword Planner di AdWords: strumento pensato per chi vuole fare pubblicità online, torna molto utile anche a chi vuole guadagnare. Accedi al Keyword Planner e clicca su Ottieni il volume di ricerca per un elenco di parole chiave o raggruppale in gruppi di annunci. Inserisci le parole chiave del tuo blog di maggiore rilievo: ti verrà restituita una lista di valori per click e volumi su traffico di ricerca, ossia quante volte quelle parole chiave vengono cercate su Google in un mese. Considera che, sempre secondo i criteri già visti, il CTR medio va dal 1,5% al 5-6%: questo significa che su 100 visitatori solitamente cliccano da 1,5 a 5-6.
  • Circuiti di affiliazione: spesso i circuiti di affiliazione forniscono statistiche sulle varie campagne, cerca quelle di maggiore rilevanza per il tuo pubblico sulle varie piattaforme ed analizza i dati, ti daranno una stima di quanto vale il tuo traffico visitatori.

Conclusioni

Probabilmente se hai letto l’articolo sperando di trovare cifre precise ci sarà in te un po’ di delusione per non averle trovate, tuttavia sappi che è impossibile dare stime precise a prescindere dal conoscere il blog ed il suo argomento preciso. In questo articolo hai trovatole basi indispensabili per fare un’analisi tua, coerente con il tuo progetto.

Una volta determinato quanto è possibile guadagnare poi ricorda sempre che si tratta di un processo continuo: i guadagni si possono sempre migliorare.

Per rendere ancora più veritiere le statistiche puoi cominciare ad inserire le pubblicità anche se hai poche decine di visitatori al giorno, a prescindere dall’argomento: via via che collezionerai dati le stime diventeranno più attendibili ed una volta acquisito il dato potrai concentrarti sull’attrarre un numero maggiore di visitatori per incrementare i guadagni.

 

Se hai domande o ti va di dire la tua lascia un commento, come sempre riceverai presto una risposta.

1 Comment
  1. Reply
    Francesco 08/06/2016 at 03:10

    Post molto interessante per avere una idea iniziale dell’argomento. Grazie 🙂

Leave a reply