Come trovare hashtag correlati ed ampliare il proprio pubblico

Gli hashtag sono uno strumento di categorizzazione molto utile, nato tantissimi anni fa, agli albori di internet, e riportato in voga da Twitter, social poi seguito da altri.

Su Twitter infatti l’hashtag è molto utilizzato, così come su Instagram. Su Facebook è stata introdotta la possibilità di utilizzare questo sistema, tuttavia non tutti gli utenti lo utilizzano, molti addirittura ignorano del tutto il modo di utilizzare gli hashtag come si dovrebbe, mentre su Google Plus la diffusone e l’utilizzo sono molto più ampi, grazie anche al fatto che vengono inseriti automaticamente.

Se, da utente, sono interessato ad un argomento specifico e desidero vedere gli status, i post, i link, le immagini, i video ed ogni altro contenuto correlato, mi basta cercare l’hashtag di riferimento per avere a disposizione una lista completa.

Questo si traduce in un’ottima possibilità di fare marketing con queste etichette, se utilizzate a dovere. Trovare gli hashtag correlati al nostro sito, blog, azienda o brand è molto importante, per ampliare il pubblico che visualizza i nostri contenuti.

Di fatto tramite gli hashtag si ha la possibilità di trovare il proprio target di riferimento senza investire direttamente in pubblicità ed il ritorno, in termini di visibilità, può essere molto interessante, se i canali vengono effettivamente sfruttati come dovrebbero.

Trovare Hashtag Correlati

Per trovare hashtag correlati puoi innanzitutto fare una ricerca manuale: partendo da quelli che tu stesso reputi maggiormente legati al tuo settore, puoi cercare i post con maggiore coinvolgimento e vedere a quali altri vengono associati, e se tra questi ce n’è qualcuno da riproporre.

Esistono anche programmi e web app per trovare gli hashtag correlati, i principali sono:

Il funzionamento è lo stesso per entrambi i siti: a partire da un hashtag, che deve essere inserito nell’apposita barra di ricerca, vengono individuati quelli correlati, utilizzati frequentemente insieme.

Questi servizi, gratuiti, si basano principalmente su Twitter e forniscono risultati analizzando proprio i Tweet. In ogni caso è possibile utilizzarli anche in altre piattaforme.

Una buona idea è quella di non fermarsi al primo step, ma effettuare ricerche successive partendo sempre da hashtag diversi che si individuano via via: in questo modo potrai essere sicuro di trovare tutte quelle etichette più adatte ai tuoi post, che ti consentiranno di raggiungere un numero sempre maggiore di persone.

Prima di pubblicare i post, se hai trovato tanti hashtag da utilizzare, puoi fare una ricerca sul social stesso che desideri utilizzare, per avere una stima del volume di post pubblicati con quell’etichetta e scegliere solo quelle che ti danno maggiore visibilità.

 

Se hai domande o considerazioni non esitare e lascia subito un commento: come sempre riceverai risposta nel minor tempo possibile.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply