Facebook Reactions: piccola grande rivoluzione social

Era da tempo nell’aria, se ne parlava da mesi e mesi, se non anni. Poi recentemente Mark Zuckerberg ha annunciato il lancio di una nuova funzionalità, qualcosa di simile al testo non mi piace su Facebook.

Dall’annuncio al lancio ufficiale, inizialmente in versione beta, è passato poco tempo e la novità sarà presto disponibile per tutti gli utenti del social blu.

Cos’è Facebook Reactions?

La novità è abbastanza diversa da ciò che i più si aspettavano, ossia un semplice tasto “non mi piace“, contrapposto al mi piace che sino ad oggi abbiamo avuto a disposizione.

L’idea dietro Facebook Reactions infatti è quella di creare uno strumento per comunicare empatia anche in situazioni spiacevoli e differenziare anche le reazioni positive ai post.

facebook-reactions

Le reazioni comprendono il “vecchio” Mi Piace, che adesso è affiancato da:

  • Love: per esprimere un sentimento d’amore riguardo al post
  • Haha: per i post che fanno ridere e suscitano ilarità
  • Yay: con questa reazione si indica felicità
  • Wow: una notizia ti stupisce? Comunicalo con questa reazione!
  • Sad: non tutte le notizie sono positive o divertenti, con questo tasto è possibile esprimere tristezza
  • Angry: Le parole di un tuo contatto o di una pagina ti fanno arrabbiare? Con questa reazione puoi comunicarlo con un click!

Ognuna di queste reazioni avrà un proprio conteggio, mostrato sotto lo stesso post.

Perchè Facebook ha introdotto le reazioni?

Dopo aver capito di cosa si tratta, è il momento di capire cosa c’è dietro. La novità può essere letta in due modi diversi. I più penseranno semplicemente che si tratti di qualcosa per dare uno strumento in più agli utenti, che così potranno esprimere al meglio il proprio stato d’animo nei confronti di uno status, di una notizia o di un prodotto.

La seconda chiave di lettura però è più ampia e guarda Facebook esattamente per quello che è: un’azienda. Comunicando la reazione infatti comunichiamo ancora più cose a Facebook riguardo i nostri gusti, molto di più di quanto abbiamo fatto sino ad oggi con il Mi Piace.

Facebook dunque avrà ancora più indicazioni sulle quali basare il feed, che sarà inevitabilmente influenzato dalle reazioni. Allo stesso modo la pubblicità presente sul Social sarà condizionata dalla novità.

 Aziende, brand e Facebook Reactions

Per le aziende ed i brand che utilizzano Facebook come mezzo di comunicazione si apre inevitabilmente un nuovo mondo, fatto di opportunità e rischi.

Le reazioni del pubblico saranno uno strumento molto interessante per capire ancora più a fondo i gusti, i sentimenti e le reazioni del pubblico di riferimento e tarare la strategia Social di conseguenza. A questo punto sarà ancora più importante comprendere gli utenti e stare attenti a ciò che suggeriscono anche con le reazioni.

Se ad esempio prima era possibile rimuovere i commenti negativi (tralasciando l’opportunità di farlo, che richiede un’approfondita analisi in separata sede), non è possibile eliminare le reazioni: anche quelle negative saranno ben visibili.

Una nuova sfida dunque per tutti i Social Media Manager, che dovranno essere bravi ad ottenere le reazioni desiderate dall’azienda o dal brand.

Today we’re launching a test of Reactions — a more expressive Like button. The Like button has been a part of Facebook for a long time. Billions of Likes are made every day, and Liking things is a simple way to express yourself.For many years though, people have asked us to add a “dislike” button. Not every moment is a good moment, and sometimes you just want a way to express empathy. These are important moments where you need the power to share more than ever, and a Like might not be the best way to express yourself.At a recent Townhall Q&A, I shared with our community that we’ve spent a lot of time thinking about the best way to give you better options for expressing yourself, while keeping the experience simple and respectful. Today we’re starting to test this.Reactions gives you new ways to express love, awe, humor and sadness. It’s not a dislike button, but it does give you the power to easily express sorrow and empathy — in addition to delight and warmth. You’ll be able to express these reactions by long pressing or hovering over the Like button. We’re starting to test Reactions in Ireland and Spain and will learn from this before we bring the experience to everyone. We hope you like this – or can better express how you’re feeling!

Posted by Mark Zuckerberg on Giovedì 8 ottobre 2015

Se hai domande o vuoi dire la tua in merito a questa novità lascia un commento, come sempre riceverai presto risposta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply