WordPress: creare template per una specifica categoria o tag

In questo post torniamo a parlare della flessibilità di WordPress, in questo caso per quanto riguarda la possibilità di personalizzare alcune pagine specifiche, ossia gli archivi (categorie, etichette, acc.), modificandone il contenuto e la grafica.

Può infatti capitare di avere l’esigenza di mostrare il contenuto di una categoria in maniera differente rispetto allo standard previsto dal Tema WordPress in uso. Ad esempio puoi voler mostrare un avviso a seconda della categoria, oppure volere immagini di anteprima di dimensioni diverse, o ancora che in alcune categorie sia mostrato l’intero testo degli articoli ed in altre solo il riassunto.

Qualsiasi sia la tua necessità, di seguito trovi il modo più semplice per creare template degli archivi WordPress personalizzati.

La gerarchia dei template degli archivi in WordPress

Modificare il template degli archivi è semplice perchè WordPress prevede una gerarchia degli stessi:

  1. category-slug.php o tag-slug.php
  2. category-ID.php o tag-ID.php
  3. category.php o tag.php
  4. archive.php
  5. index.php

Cosa significa questo elenco? Molto semplice: quando WordPress deve mostrare la pagina di una categoria o di un’etichetta, segue questo ordine. Questo vuol dire che se prendiamo come esempio la categoria Blogging, WordPress controllerà l’eventuale presenza tra i file del template di un file “category-blogging.php“, se non esiste farà lo stesso con l’ID della categoria, se ancora non c’è utilizzerà il file standard category.php e così via.

La stessa cosa vale per le tag, con la differenza che il nome riporterà per l’appunto tag e non category (quindi nell’esempio sarebbe tag-blogging.php).

Creare un template per una specifica categoria o etichetta

Una volta capito il funzionamento della gerarchia dei template di pagina, è semplice procedere con la creazione della pagina personalizzata: basterà creare un file con lo slug della categoria o della tag da modificare.

Per trovare lo slug basta andare, dal backend di WordPress, su Articoli e successivamente Categorie o Tag e cliccare sulla categoria che vogliamo personalizzare:

trovare-slug-categoria-wordpress

Cliccando sulla categoria che vogliamo personalizzare avremo una schermata come questa. Nell’esempio la categoria è Guadagnare Online ed il relativo slug è guadagnare-online, s volessi creare un template personalizzato per questa categoria, dovrei creare il file category-guadagnare-online.php ed inserirlo nel template in uso.

Successivamente non dovremo far altro che creare un file del tipo category-slug.php o tag-slug.php. Come base di partenza è possibile usare il file standard, quindi category.php o tag.php, creando una copia e rinominandola.

Una volta creato il file sarà possibile modificarlo per raggiungere l’obbiettivo e dunque personalizzare delle specifiche pagine di archivio. Solitamente il file creato va inserito nella cartella principale del tema (o tema child).

Le modifiche possono riguardare le funzionalità, ma anche soltanto il modo in cui i contenuti vengono mostrati: nel primo caso bisognerà modificare il codice php, eliminando o aggiungendo le porzioni di codice adatte, nel secondo caso invece è possibile modificare il tutto via CSS, avendo poi cura di richiamare nel file creato tutte le regole grafiche impostate.

Conclusioni

Come avrai intuito, per portare a termine con successo le modifiche delle quali abbiano parlato in questo post è necessario quantomeno comprendere il linguaggio di programmazione, per evitare di fare danni.

Personalizzare queste pagine può essere molto utile per svariare ragioni ed esigenze specifiche, ancora una volta è possibile grazie alla flessibilità di WordPress.

Se hai domande o considerazioni non esitare e lascia subito un commento, come sempre riceverai presto una risposta.

1 Comment
  1. Reply
    antonio 23/10/2015 at 20:18

    Bravo bell’articolo, breve ma molto utile.
    A volte personalizzare le pagine sembra come scalare una montagna ma è più semplice di quanto sembri.

Leave a reply