Come guadagnare con un blog di viaggi

Se leggi questo articolo probabilmente possiedi un blog dedicato ai viaggi o hai in mente di aprirlo. Ti dovrai impegnare per portare molte visite ma di sicuro è un settore nel quale si può monetizzare bene il traffico. Sempre più gente preferisce prenotare il proprio viaggio in rete, poichè spesso questo consente di risparmiare. Ed apre interessanti possibilità per chi ama viaggiare e vorrebbe conciliare questa passione con la possibilità di fare soldi.

Quella del Travel Blogger è una vera e propria professione, che negli ultimi anni ha incuriosito tantissime persone: chi non vorrebbe girare il mondo e raccontarlo attraverso le proprie esperienze per mestiere? Essere pagati per “vivere in vacanza” è davvero una bella ambizione.

Ovviamente aprire un blog, riempire uno zaino e partire non è una cosa alla portata di tutti: per aprire un blog nel settore del turismo, uno spazio che parli di luoghi e storie da conoscere, puoi anche rimanere dietro una scrivania, raccogliendo e catalogando con criterio  informazioni utili per chi viaggia.

Guadagnare con un travel blog: il settore

Prima di scoprire come guadagnare con un blog di viaggi è bene fare delle precisazioni:

  • I siti dedicati ai viaggi sono davvero molti, pensa a cosa puoi offrire di diverso: che sia il tuo modo di scrivere o la particolarità dei posti dei quali parli, ma per poter monetizzare un blog sui viaggi è necessario essere seguiti da un discreto numero di persone.
  • Non concentrarti solamente sulle offerte: in fase di preparazione di un viaggio gli utenti sono soliti cercare in rete informazioni dettagliate sui posti che intendono visitare, ancor prima delle migliori offerte per raggiungerli. Convincere un viaggiatore della bellezza di un posto semplificherà il vendergli un biglietto per andarci.

Se curi abbastanza i tuoi contenuti e credi di offrire un servizio utile ai visitatori è arrivato il momento di scoprire come guadagnare con un blog di viaggi, considerando le diverse alternative e scegliendo quella o quelle che più ti sembreranno fare al caso tuo.

Di certo il giro d’affari nel settore viaggi e turismo è notevole: ogni anni infatti i viaggi fanno girare tantissimi soldi e trovando la giusta fetta di mercato potrai averne una parte anche tu. In particolare il settore travel è tra i settori che per natura sposa maggiormente internet: se ancora ad esempio in molti in Italia diffidano dall’acquistare su siti di ecommerce, la maggior parte delle persone pensa automaticamente al web se deve cercare offerte ed informazioni per viaggiare.

Guadagnare con AdSense ed un blog di viaggi

AdSense, la pubblicità contestuale e basata sugli interessi dell’utente di Google, che paga una quota variabile per ogni click effettuato sugli annunci pubblicitari sul sito o blog. Per i blog è sempre un buon punto di partenza, ma in certi casi utilizzando soltanto questo metodo non si sfruttano a pieno le potenzialità di guadagno con un sito dedicato ai viaggi.

L’opportunità di inserire AdSense dipende da vari fattori e la cosa migliore da fare è verificarne la convenienza rispetto alle affiliazioni, che vedremo tra poco, facendo dei test.

Quanto detto non vuol dire che AdSense non sia del tutto remunerativo: al contrario il CPC in questo settore è abbastanza alto rispetto alla media (le stime dicono dai 0.40€ ai 2,50€ per click, a seconda delle parole chiave). Tuttavia in certi casi lavorare con le affiliazioni rende decisamente di più.

Guadagnare con le affiliazioni nel settore Travel

Affiliazione Booking: Booking.com è il più conosciuto tra i motori di ricerca per alberghi in tutto il mondo. Tramite l’affiliazione viene riconosciuta una provvigione per ogni prenotazione effettuata da un utente che ha cliccato sul link a booking dal tuo blog. Parlando di determinati luoghi potrai dunque suggerire posti in cui alloggiare, ricavando una percentuale sul costo della prenotazione ogni volta che un tuo visitatore prenota dopo aver cliccato sui tuoi link da affiliato.

Le alternative non finiscono, anzi! Tramite alcune delle più grandi piattaforme di affiliazione è possibile entrare in contatto con decine di campagne pubblicitarie che pagano per numero di visualizzazioni, per vendite, per iscrizioni e altro ancora.

Le piattaforme di affiliazione sono un tramite tra chi vende e chi compra pubblicità su internet, dopo una registrazione, ovviamente gratuita, sarà possibile accedere alle campagne di grandi marchi come Expedia, Alitalia, British Airways, Hotels.com, eDreams e tanti alti, da seconda dell’argomento dello specifico all’interno del blog dedicato ai viaggi.

I migliori programmi li trovate su:

Guadagnare con la Newsletter dedicata ai viaggi

Le affiliazioni possono essere sfruttate in vari modi, non esclusivamente all’interno del sito o blog. Un’ottima idea è quella di raccogliere gli indirizzi mail dei tuoi visitatori, creando una newsletter.

Una volta strutturata una mailing list dovrai offrire contenuti di valore e potrai inoltre segnalare offerte per voli, hotel, affitti e tutto ciò che può tornare utile a chi viaggia, guadagnando soldi.

Il Blog è un ottimo modo per raccogliere indirizzi email, inserendo l’apposito form e possibilmente offrendo qualcosa in cambio: ad esempio un ebook o una raccolta di articoli.

Conclusioni

Attraverso questi consigli ed il costante impegno nel pubblicare articoli, foto, video, podcast e altro sul blog non è affatto utopico riuscire a monetizzare il proprio sito di viaggi.

Con l’entusiasmo e la passione, virtù innate di un viaggiatore, alcuni blog sono cresciuti a tal punto da diventare una vera e propria occupazione a tempo pieno per i loro creatori, autori di ottime recensioni, o meravigliose foto ad esempio. In Italia abbiamo degli splendidi esempi come:

Per maggiori informazioni, dubbi e ulteriori domande sull’argomento lascia pure un commento o contattaci tramite l’apposita sezione

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 5 Maggio 2014
We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply