Si può fare link building senza spendere soldi?

La link building è una delle più antiche e principali tecniche che i SEO sfruttano per posizionare un documento, sia un sito o una singola pagina, sui motori di ricerca.

In teoria Google vieta esplicitamente la compravendita di link ai fini della manipolazione delle SERP, in pratica guest post a pagamento e simili sono ad oggi una delle tecniche più diffuse per l’approvvigionamento veloce di backlink, che aiutino un contenuto ed un sito a rankare meglio.

Purtroppo anche i progetti più “puliti” e che apportano davvero un valore per chi legge hanno spesso bisogno i “stimolare” l’inserimento di qualche link che punti al sito: spesso anche se un link lo meriteresti, non viene inserito e basta. In Italia, per qualche strana ragione, i pochi sono propensi a linkare spontaneamente.

Ovviamente chi fa link building sa bene, o almeno dovrebbe, quali sono i rischi ai quali si va incontro acquistando link, ma oggi non ci concentreremo su questo, la riflessione sarà invece sulla possibilità di fare link building senza sborsare un quattrino: è possibile?

Non di rado ho letto su forum, gruppi social e community varie che no, non è assolutamente possibile crearsi un buon profilo backlink senza spendere un euro. Molti SEO professionisti giurano di non credere a questa possibilità e lo ripetono all’infinito, tanto da convincere anche i neofiti, che pur non avendo esperienza diretta si convincono che sia effettivamente così.

Ma allora è realmente così? Per fare link building devi per forza pagare? La risposta non è né si né no, per i motivi che adesso ti illustrerò.

I professionisti che preferiscono acquistare direttamente guest post e backlink in generale hanno semplicemente capito che per loro è molto più economico fare così: economia, costo di un link e tempo (che ha un valore non indifferente) sono i concetti fondamentali per rispondere alla domanda posta in apertura: si può fare link building no-cost?

La chiave per la link building gratis: il tempo

In realtà l’alternativa economica in termini di denaro esiste: instaurare, sviluppare e curare relazioni con altri blogger e proprietari di siti internet è la soluzione.

Nella SEO spesso infatti quello che non può essere acquistato in pochi secondi può essere costruito con duro lavoro, le giuste competenze, il giusto modo di relazionarsi e soprattutto con parecchio tempo a disposizione.

Quello che rende più conveniente acquistare link è infatti il notevole risparmio di tempo che ne deriva: se acquisti un guest post ad esempio, perdi esclusivamente il tempo della ricerca del contatto, che spesso puoi trovare in forum e gruppi del settore, della trattativa ed eventualmente della redazione del testo.

Se invece non vuoi o puoi investire soldi dovrà prima selezionare tantissimi siti, poi contattare i proprietari uno per uno, esporre il tuo progetto, spiegar loro perché dovrebbero parlarne, instaurare dunque un rapporto e solo allora potrai ottenere ciò che vuoi ed ovviamente non è affatto assicurato che qualcuno accolga le tue richieste e pubblichi l’articolo da te richiesto.

Inoltre è doveroso precisare che se acquisti un guest post, la qualità del sito che linkerai al suo interno non dovrà essere necessariamente di altissima qualità: il link infatti vene inserito per il compenso e non per l’effettiva utilità che questo ha per i lettori. Al contrario, se contatti e proponi ad altri proprietari di siti e blog di linkare un articolo, probabilmente lo stesso articolo verrà letto ed analizzato ed il link inserito solo se l’articolo è davvero interessante, ricco di informazioni, scritto bene, ecc.

I limiti ed i vantaggi della link building gratis

Il tempo ha meritato un’analisi approfondita ed a parte, ma ci sono anche altri fattori interessanti che entrano in gioco quando si parla di link building gratis o tramite acquisto guest post e simili.

Se hai abbastanza tempo, alla lunga troverai di certo qualcuno che sia disposto a linkare uno dei tuoi contenuti o il tuo sito gratuitamente, tuttavia è molto probabile che chi accetterà sia proprietario di piccole realtà: piccoli blog, siti di nicchia, ecc. Tradotto questo significa che sarà molto difficile per te ottenere link da siti autorevoli e con un trust elevato, poiché solitamente in questo caso il proprietario sa bene il valore di un link.

Di contro esiste un vantaggio nel fare link building no cost non da poco: chi vende link o guest post non lo fa con una sola persona e non inserisce link verso un solo sito, nel tempo infatti venderà altri articoli, altri link. Come detto in apertura, Google vieta la compravendita di link finalizzati alla manipolazione delle SERP: ad un certo punto potrebbe accorgersi che un sito vende link in uscita, penalizzando il sito stesso ed i siti linkati, tra i quali potrebbe esserci il tuo (per questo è molto importante segnare e ricordare sempre i link disseminati sul web, ma questo è un altro discorso).

Conclusioni

Ciò che pagando riesci a costruire in un tempo relativamente ridotto, senza budget ti richiederà molto più tempo: il tempo è denaro anche in questo caso!

In un mondo ideale basta creare articoli e contenuti in generale di alta qualità e con informazioni preziose per ricevere tanti link, che aiutano a posizionarsi su Google, nel mondo reale invece è necessario sbattersi, cercare, contattare, pagare o fare networking nella maggior parte dei casi.

Il motivo per il quale molti SEO preferiscono acquistare i link è il seguente: se hai un progetto o comunque pochi progetti, potrai ripartire il tempo, ma se hai molti clienti per i quali curi la SEO, questo tempo diventa sempre meno.

Se hai domande o considerazioni non esitare e lascia subito un commento, come sempre riceverai risposta nel minor tempo possibile.

Prova SEOZoom: per te 15 Giorni Gratis e senza limiti

Coupon SEOZOOM

1 Comment
  1. Reply
    Massimiliano 22/03/2016 at 11:23

    Secondo me è meglio usare un approccio white hat perché le penalizzazioni sono sempre dietro l’angolo. Anche per un business online richiede tempo

Leave a reply