Tracciare le Visite da Instagram su Google Analytics: Guida

Se hai un account molto attivo su Instagram, che riesce a generare un buon numero di interazioni, vorrai sicuramente sapere se il mezzo riesce a portare visitatori al tuo sito, blog o qualsiasi altro link tu abbia inserito nella Bio del tuo profilo, ad esempio un link ad un prodotto in affiliazione per Guadagnare con Instagram.

Purtroppo Google Analitycs non riconosce e non cataloga Instagram come Referral o come traffico dai social network, dunque il tracciamento non è semplice come ad esempio nel caso di Facebook. Tuttavia in pochi minuti, seguendo la mia guida, potrai ugualmente monitorare gli accessi da Instagram su Analytics.

Step 1: creare una campagna personalizzata con URL builder

Il primo passaggio consiste nel creare una URL personalizzata, nulla di complicato. Tramite lo strumento di creazione URL messo a disposizione gratuitamente da Google, è possibile inserire delle informazioni aggiuntive, che ti consentiranno di tracciare le visite da Instagram.

Se vuoi capire meglio il funzionamento dello strumento di creazione URL di Google, leggi con attenzione  l’articolo Come tracciare le campagne su Google Analytics, dove ti spiego passo passo ogni step ed impostazione. Per tracciare i visitatori provenienti da Instagram su Analytics comunque ti sarà sufficiente andare sulla pagina del Modulo dello Strumento di creazione URL e replicare quello che ho fatto io, chiaramente sostituendo tuosito.it con l’URL che vuoi inserire all’interno del profilo Instagram:

esempio-url-builder-tracciare-instagram

Come vedi alcuni campi potranno essere lasciati in bianco, vanno compilati soltanto quelli obbligatori. Una volta inseriti tutti i valori è possibile cliccare su GENERA URL: il risultato sarà un URL contenente queste informazioni supplementari, che ci consentono di tracciare le visite dal Social delle fotografie, ecco il risultato dell’esempio, con i parametri da me impostati:

http://www.tuosito.it/?utm_source=Instagram&utm_medium=Link-Bio&utm_campaign=instagram-bio

Step 2: Ottenere una Short URL

Come avrai notato il link ottenuto è molto lungo e pieno di caratteri speciali, non proprio il massimo da vedere. Se della forma non ti interessa nulla, puoi passare direttamente al prossimo step, ma sinceramente ti consiglio di impiegare questi 5 minuti per rendere il link più presentabile: vuoi davvero rinunciare alla forma estetica su un social come Instagram?

Ci sono due modi per ottenere il risultato, scegli quello più consono alle tue esigenze ed alla tipologia di link.

Url Shortener: utilizzare bitly o servizi analoghi

La prima alternativa è quella di utilizzare un servizio come Bitly o Goo.gl: se non li conosci, si tratta di siti che ti consentono gratuitamente di inserire un URL lunga, come quella in questione, ed ottenere un URL breve e personalizzata.

Non devi far altro che iscriverti, inserire l’URL e personalizzarla per poi copiarla e passare al terzo ed ultimo step di questa guida.

Creare un link apposito sul sito o blog con un Redirect 301

La seconda alternativa, quella che preferisco se devi aggiungere il link al tuo sito o blog, consiste nell’impostare un semplice redirect 301 verso l’URL ottenuta con lo strumento di Google.

Se utilizzi WordPress ed in moltissimi altri casi, è sufficiente aggiungere una riga al file .htaccess, che solitamente si trova nella cartella principale del sito, alla quale puoi accedere via FTP.

Se ad esempio vuoi che l’URL ottenuta venga ridotta a tuosito.it/instagram/ è sufficiente aprire il file ed aggiungere alla fine:

redirect 301 /instagram/ http://www.tuosito.it/?utm_source=Instagram&utm_medium=Link-Bio&utm_campaign=instagram-bio

Molto semplice come vedi! Basta scrivere redirect 301, poi uno spazio, poi /instagram/ o qualsiasi altra cosa tu abbia scelto, un altro spazio e l’URL che hai ottenuto con lo Strumento di creazione Url di Google.

Dopo aver salvato il file sarà possibile utilizzare su Instagram il link tuosito.it/instagram/ ed ogni volta che un utente ci cliccherà verrà reindirizzato verso l’URL che ti consente di monitorare su Analytics gli accessi da Instagram senza che si accorga di nulla.

Step 3: inserire o modificare il link del profilo

Una volta ottenuto il link comprensivo dei parametri che ci servono, non ci resta altro da fare se non andare sul profilo Instagram, fare click su Modifica il tuo Profilo ed inserire o modificare l’URL alla voce Sito Web. Dopo aver salvato sarai già in grado di apprezzare le modifiche e potrai controllare il corretto funzionamento cliccando sul link ed aprendo contestualmente Google Analytics.

Troverai i dati relativi agli accessi d Instagram su Analytics cliccando dal menu a sinistra su Acquisizione e successivamente su Campagne, come spiego qui:  Tracciare le campagne con Analytics: sezione Acquisizione.

acquisizione-visitatori-instagram-in-tempo-reale-analytics

Link-Bio: ecco il nostro visitatore proveniente da Instagram e correttamente tracciato su Analytics, dalla vista In Tempo Reale. Per una vista più dettagliata, vai alla sezione Acquisizione.

Conclusioni

La procedura richiede davvero pochi minuti ed è molto utile, poiché consente di risolvere un problema ed avere sempre la situazione sotto controllo: come ben saprai l’approvvigionamento e l’analisi dei dati statistici, al fine di elaborare e e tarare le proprie strategie, è molto importante e più dati si hanno a disposizione, meglio è.

Se hai domande o considerazioni non esitare a lasciare un commento: come sempre riceverai risposta il prima possibile.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply