Come Guadagnare con l’Affiliazione Amazon

Tra le fonti di guadagno online che stanno andando per la maggiore negli ultimi tempi, Amazon merita sicuramente una menzione particolare. Tantissimi blogger e proprietari di siti web in generale stanno provando il programma di affiliazione Amazon e tanti stanno portando a casa bei risultati.

Amazon è un enorme negozio online, presente in molti paesi del mondo, compresa l’Italia, dove il suo successo e la fiducia dei consumatori sono in costante aumento.

Il guadagno tramite Amazon e il suo programma di affiliazione è strettamente legato al concetto di native advertising, per quello che vedremo in seguito.

Il programma di affiliazione Amazon: introduzione

Amazon ha intelligentemente aperto il programma di affiliazione ormai da molto tempo: riconosce una percentuale sulla vendita a quegli utenti che consigliano gli acquisti sul portale, tramite banner o link personalizzati.

Se hai un sito, un blog o altri canali che ti consentono di raggiungere molte persone, puoi dunque consigliare loro uno specifico prodotto o una più vasta gamma di articoli e guadagnare ogni volta che un acquisto viene portato a termine.

Se ad esempio hai un blog dedicato alla lettura, sul quale pubblichi regolarmente recensioni, citazioni, o lista dei desideri di libri che vorresti leggere, inserire un link agli stessi libri è una buona idea: i tuoi visitatori potrebbero essere incuriositi o affascinati dalle tue parole, con la conseguente voglia di acquistare e leggere il testo. Se cliccheranno sul tuo link affiliato e poi compreranno, ti verrà riconosciuta una percentuale.

Per iscriverti non devi fare altro che andare sul sito del Programma di affiliazione Amazon e compilare il form di registrazione. In poco tempo riceverai conferma e potrai cominciare a promuovere i prodotti presenti su Amazon.

Guadagnare con Amazon

Una volta compreso il funzionamento del programma di affiliazione Amazon è tempo di capire come guadagnare soldi online in questo modo. L’esempio presenta al paragrafo precedente è un buon punto di partenza.

Su Amazon infatti trovi prodotti correlati a qualsiasi argomento tu possa trattare sul tuo sito: attraverso la creazione di contenuti mirati e l’inserimento di questi link potrai monetizzare subito il tuo traffico utenti, proponendo articoli in linea con i loro interessi.

Le recensioni sono il tipo di contenuto che ad oggi rende di più: recensire un libro, un oggetto o qualsiasi altra cosa presente su Amazon attirerà potenziali acquirenti, interessati al bene in questione e con alta probabilità che vogliano acquistarlo.

Inoltre gli articoli del blog possono essere un’arma di vendita molto potente: se ad esempio parli di un problema e su Amazon esiste un prodotto in grado di risolvere quel problema, il visitatore che atterra sul tuo blog sarà ovviamente interessato al prodotto.

In certi casi anche una semplice Pagina Facebook può essere sfruttata per generare vendite, così come gli altri profili sui vari Social Network.

Strumenti per guadagnare con Amazon

Per monetizzare, Amazon mette a disposizione due diversi strumenti:

  • Banner: i banner sono di diverso formato e con contenuto variabile. Possono contenere uno specifico prodotto o un insieme di prodotti, ad esempio per categoria o legati ad una particolare ricorrenza.
  • Link: si tratta di normali collegamenti ipertestuali, che possono essere aggiunti al testo o alle immagini.

Sia i banner che i link sono tracciati tramite l’apposito tracking ID, che assicura che la conversione venga correttamente attribuita.

In ogni caso, il consiglio è quello di preferire l’uso dei link a quello dei banner, per almeno due motivi:

  • Ad-Blindness: si tratta di un fenomeno sempre più diffuso. I banner sono presenti in internet da sempre ed una buona parte degli utenti ha maturato una specie di “cecità selettiva”: in pratica riconosce inconsciamente i banner ed evita perfino di guardarli. Questo è un problema che riguarda in particolare i settori con un pubblico digitalmente più evoluto.
  • AdBlock: negli ultimi anni tantissima gente ha installato sul proprio browser degli script che fermano la pubblicità, evitando che sia mostrata. I banner vengono oscurati, mentre i link aggirano il problema. Anche in questo caso il settore incide molto sulla percentuale di utenti che blocca le ads (come dimostrato nel case study sull’utilizzo di AdBlock in Italia).

Quanto si guadagna con l’affiliazione Amazon?

A questo punto è abbastanza scontata la fatidica domanda: ma quanto posso guadagnare con Amazon ed il suo programma di affiliazione?

Come preannunciato, il programma di affiliazione Amazon riconosce una percentuale variabile del ricavo della vendita all’affiliato che promuove i prodotti. Questa percentuale varia al variare della tipologia di prodotto venduto ed al paese di riferimento. Questa l’attuale tabella per l’Italia:
tabella-commissioni-affiliazione-amazon

La percentuale dunque varia dal 3 al 10%. Tuttavia bisogna considerare l’esistenza di un limite massimo della commissione: 10 Euro. Anche se riesci a promuovere e vendere un oggetto molto costoso, non potrai guadagnare grazie ad esso più di tale cifra. EDIT: Da Maggio 2016 Amazon ha deciso di abbassare le commissioni, che prima variavano dal 5 al 12%, ma contestualmente ha rimosso il limite di 10€.

L’effettivo guadagno finale sarà influenzato da vari fattori, tra i quali rientrano:

  • Traffico del tuo sito o blog (o bacino utenti in generale se utilizzi altri canali, come ad esempio i Social o l’email marketing)
  • Qualità delle recensioni o degli articoli dedicati ai prodotti
  • Reale interesse e propensione all’acquisto dei tuoi utenti
  • CTR: valore espresso in percentuale, indica quanti utenti effettuano un acquisto ogni 100 che cliccano sui link o banner

Limiti e Vantaggi dell’affiliazione Amazon

Andiamo ad esaminare nel dettaglio quelli che possono essere considerati i punti di forza ed i punti deboli di questo programma di affiliazione.

Pro dell’affiliazione Amazon

  • Il sito è conosciuto e molti utenti si fidano
  • L’offerta di prodotti è davvero enorme ed in costante aumento
  • Sopra i 19€ la spedizione è gratuita
  • La commissione viene riconosciuta sia per i nuovi iscritti che per gli utenti già registrati al portale ecommerce
  • Esistono molti strumenti che consentono di sfruttare al meglio questa affiliazione (Ad esempio è possibile creare un ecommerce con prodotti Amazon in affiliazione, utilizzando WordPress ed un plugin)
  • Si tratta di un sistema che col tempo può portare guadagni sempre maggiori a parità di sforzo (se ad esempio recensisci sul tuo blog 1 libro a settimana, ogni 7 giorni aumenterai il numero di recensioni con il tuo link affiliato, in un anno saranno presenti oltre 50 recensioni ed ognuna di queste potrebbe portarti un guadagno)
  • La commissione viene calcolata anche se l’utente acquista un prodotto diverso da quello sul quale ha cliccato

Contro dell’affiliazione Amazon

  • Il limite di 10€ di commissione per singolo prodotto fa diventare sconveniente promuovere prodotti molto costosi Come abbiamo visto in precedenza questo limite è stato rimosso, tuttavia il contro viene sostituito dalle basse commissioni.
  • La commissione viene riconosciuta solo se l’acquisto viene effettuato entro 24 ore dal click sul tuo link o banner (il cookie invece scade dopo 90 giorni se l’oggetto viene messo nel carrello, anche se non viene acquistato)
  • Non hai controllo sulla merce: se d’improvviso un prodotto che ti frutta parecchio viene eliminato, non c’è molto che tu possa fare (anche se ad onor del vero è raro)

Conclusioni

Questo programma di affiliazione offre molte possibilità: se saprai sfruttarle potrai unirti a quelli che già da tempo guadagnano con Amazon grazie alle commissioni sulle vendite generate.

Anche se negli ultimi tempi si è alzato un coro di protesta per via delle commissioni sempre più basse e della brevissima durata dei cookie di tracciamento, l’affiliazione rimane performante e può assicurare ottimi guadagni, se gestita coerentemente e supportata da una valida strategia di promozione.

Se vuoi provarci armati di pazienza ed elabora una precisa strategia, chiediti come attrarre visitatori potenzialmente interessati e quali prodotti potresti vendere con maggiore facilità. Prova, testa, fallisci se necessario e riprova, fino a quando non otterrai i risultati sperati.

Se hai domande o ti va di dire la tua lascia un commento, come sempre riceverai presto una risposta.

Articolo Pubblicato per la prima volta il 13 Ottobre 2015 ed aggiornato a seguito dei cambiamenti del contratto con gli affiliati di Amazon di Maggio del 2016

8 Comments
  1. Reply
    Dante Fenice 27/07/2016 at 08:10

    Complimenti per questa guida davvero chiara ed esaustiva. Sarebbe interessante confrontarsi con qualcuno che vende prodotti di Amazon in affiliazione e può fornirci qualche numero al riguardo.

    • Reply
      Elio 01/08/2016 at 10:43

      Ciao Dante, io utilizzo molto l’affiliazione Amazon, i numeri variano molto: ci sono siti che hanno un tasso di conversione del 20+% (cioè 20 prodotti venduti mediamente ogni 100 click su link e banner amazon), altri intorno al 2%: dipende dall’argomento, dai post in cui i prodotti vengono inseriti, dal costo degli stessi prodotti

  2. Reply
    Dolci Ricette 29/10/2016 at 23:10

    Ciao, articolo molto interessante..volevo sapere se per affiliarsi c’è bisogno di partiva IVA
    Grazie 🙂

    • Reply
      Elio 14/11/2016 at 11:44

      Non è necessaria da parte di Amazon, anche se chiaramente se il rapporto diventa continuativo avrai bisogno di aprirla per dichiare i guadagni

  3. Reply
    Massimo 12/11/2016 at 21:09

    Salve, io ho un blog di cinema e Serie tv aperto da una settimana con wordpress.org. Volevo sapere se posso utilizzare il programma di affiliazione di Amazon casomai promuovendo la vendita di DVD o Blu-Ray relativi al film o serie tv che ho recensito.

    • Reply
      Elio 14/11/2016 at 11:39

      Ciao Massimo, Certo che puoi!

  4. Reply
    Fabio 14/11/2016 at 23:08

    Salve. Credo che guadagnare con Amazon sia sempre più difficile, tu usi qualche altro canale di affiliazione?

    Grazie Fabio

    • Reply
      Elio 28/11/2016 at 14:19

      Di certo hai bisogno di vendere molta merce per avere guadagni interessanti, ma non è assolutamente impossibile. Io uso decine di affiliazioni diverse!

Leave a reply