I Migliori investimenti per migliorare il tuo Blog

Spesso ci si avventura nel mondo del blogging partendo da zero: poche conoscenze, poco denaro a disposizione, tanta voglia di fare e di guadagnare soldi, oltre che la passione, che spesso è un motore fondamentale.

Quando il blog diventa una cosa seria, o comunque quando si vuole andare in quella direzione, diventa evidente quanto alcuni investimenti siano necessari per passare ad un altro livello, per migliorare i vari aspetti legati al blogging.

A seconda del blog e del percorso di ogni blogger, questi investimenti dovranno essere diversi, in quantità e qualità e dunque anche nella spesa complessiva.

In questo post ho voluto mettere insieme una serie di investimenti che reputo universali, utili ad ogni blogger, indipendentemente dallo stile, dal target di riferimento e dall’argomento al centro dell’attività.

Forse avrai già fatto alcuni step, forse non sei a conoscenza di ciò che puoi fare subito, anche con spese ridotte, per migliorare il tuo blog. Ecco il mio punto di vista.

Formazione e consulenza

Quello che devi fare prima di ogni altra cosa, è essere sicuro di avere la situazione sotto pieno controllo.

Il primo investimento che ti consiglio è quello nella formazione: di te stesso, del tuo team, di chiunque lavori attivamente al progetto.

Investire in formazione significa espandere le proprie conoscenze, trovare nuovo spazio per far crescere il blog, dunque la reputazione e le entrate, i guadagni.

Online trovi spunti interessanti per formarti, anche gratuitamente: io stesso pubblico molti articoli utili per chi vuole conoscere il mondo di internet e del marketing, con particolare attenzione per i blog.

Il limite più grande del reperire le informazioni online sta nella mancanza di logica e di consequenzialità: trovi tanti frammenti, argomenti sparsi ed apparentemente slegati tra loro.

La parte più difficile infatti è spesso mettere insieme i pezzi, per delineare una strategia precisa, coerente, lungimirante: una base solida e per costruire, sviluppare, ottimizzare seguendo una logica.

In tal senso, libri e corsi aiutano molto: questo non vuol dire che devi passare la vita sui libri, davanti ad uno schermo o a tutti gli eventi dal vivo che riesci a raggiungere.

Per quanto siano importanti libri e cosi, è infatti necessario passare contestualmente all’azione, lavorando ed applicando ciò che si impara.

Quando avrai acquisito una visione di insieme e capito come organizzare le attività per il tuo blog, allora dovrai essere costante nel tenerti aggiornato.

Ecco qualche risorsa che può tornarti utile:

  • Libreria: La sezione di questo sito con i libri legati ad internet, al blogging ed al webmarketing, acquistabili direttamente su Amazon.
  • LifeLearning: piattaforma di formazione a distanza con moltissimi corsi online (grazie alla partnership puoi avere i corsi col 50% di sconto cliccando su questo link).
  • Corsi ed Eventi: sezione contenente tutti gli articoli dedicati a corsi ed eventi online ed offline.

Se non hai tempo o voglia di dedicarti all’apprendimento o vuoi dedicarti esclusivamente ad i tuoi contenuti, puoi scegliere la via della consulenza: report, indicazioni, sessioni in chat o dal vivo con esperti del settore che ti interessa approfondire, ti aiuteranno nello stesso modo a raggiungere più rapidamente e con meno intoppi possibili l’obiettivo.

Anche io posso darti una mano: contattami dalla pagina consulenza, saprò dirti se posso aiutarti io direttamente oppure indirizzarti verso la figura più adatta alle tue esigenze.

Tieni a mente una cosa: è importante non fidarti subito del primo libro, corso o consulente che ti capita sotto tiro: nel caso della formazione cerca recensioni, opinioni e tutto quello che può essere utile per capire se vale quel che costa oppure no.

Nel caso della consulenza, parla chiaramente della tua situazione, degli obiettivi che vuoi raggiungere e delle risorse che puoi impiegare per farlo. Non aspettarti garanzie precise, ma un percorso preciso: fatti spiegare quali step verranno affrontati e perchè.

Hosting

Parliamo di aspetti pratici: le prestazioni del tuo blog sono una cosa alla quale devi necessariamente pensare. Lo spazio web che ospita il tuo sito deve essere adeguato al tuo pubblico, per questo investire in questo senso è una scelta corretta.

Le pagine web che si caricano più velocemente, come dimostrano svariati test, portano risultati migliori:

  • Diminuzione della frequenza di rimbalzo
  • Migliore esperienza utente

La velocità ha un impatto sia diretto che indiretto sul posizionamento: Google lo ha più volte fatto capire, persino con l‘etichetta slow per i siti lenti.

Questo non significa che hai bisogno di un server dedicato ad ogni costo: tutto dipende dalle tue esigenze e chiaramente dal budget che puoi destinare a questo aspetto, che comunque ha molta importanza.

Se hai poco traffico ed un sito leggero chiaramente può bastare un hosting economico: considera che lo spazio web è scalabile: devi capire quando è il momento di migrare a qualcosa di più performante se decidi di partire dai piani base.

Template

Il template del tuo sito è una cosa molto importante.

Non si tratta soltanto di gusto e di estetica: certo, anche l’occhio vuole la sua parte, ma spesso si tratta anche di una questione di funzionalità, di usabilità e di esperienza dell’utente.

Sembra quasi assurdo, ma ancora esistono svariati siti che non contemplano la tecnologia responsive o almeno la versione mobile: oggi gran parte delle visite su internet sono da mobile.

Quello del template professionale è un investimento molto piccolo, per questo è uno dei primi che andrebbero sempre fatti. A proposito, ecco due consigli:

Visibilità

Nodo centrale: puoi scrivere i migliori contenuti, avere uno stile unico e tutto il resto, ma fino a che non  sarai in grado di emergere, nel mare del web, difficilmente le cose andranno bene.

La visibilità è un tema davvero ampio e controverso, un puzzle che si compone di numerosissimi pezzi: saperlo comporre e saper sfruttare le varie possibilità cambia concretamente le carte in tavola.

Se non sai completamente di cosa sto parlando, forse è meglio tornare al primo punto ed affidarti ad un consulente che possa delucidarti sulle strategie di web marketing. Se invece hai capito quanto i social ed i motori di ricerca siano importanti per avere successo, allora spero di darti subito qualche spunto utile.

SEO

L’ottimizzazione ed il posizionamento sui motori di ricerca è un investimento da valutare nel medio-lungo periodo, che produce risultati che durano a lungo. Si tratta di un aspetto da tenere sempre sotto controllo. I visitatori che entrano sul tuo blog a seguito di una ricerca hanno un valore molto alto: stai risolvendo loro un problema.

Raggiungere i primi posti su Google è garanzia di traffico di qualità (più facilmente monetizzabile) e costante.

Investire in formazione o consulenza ed in tutte le attività legate alla SEO è una scelta saggia, una gestione dei soldi destinati al progetto molto sensata.

Trovo corretto sottolineare ancora quanto la SEO sia materia complessa, ogni mossa deve essere fatta con cognizione di causa: è l’unico modo per prendere decisioni corrette, non farsi ingannare o bloccare dalla paura di rovinare tutto.

La prima ottimizzazione che va fatta è quella interna: i contenuti, il codice e soprattutto la struttura del sito devono essere performanti tanto per gli esseri umani che leggono, quanto per i motori di ricerca che analizzano i documenti web che poi ordinano nelle pagine dei risultati.

Anche la parte off-page va curata nel tempo e secondo logiche coerenti e precise, dato che il trust proveniente da segnali esterni verso il sito.

Per approfondire:

Strumenti da valutare:

Social

Che la gente passi gran parte della propria vita sui social, non è certo una novità. Investire su Facebook, Instagram, Twitter e tutto il resto può avere molto senso, ma è chiaro che anche in questo caso l’investimento va fatto con criterio e con le idee chiare.

Investire sui social può significare molto: per il tuo blog potresti investire per avere un’immagine coordinata migliore, per aumentare il coinvolgimento, sfruttare Facebook Ads per raggiungere più persone e far vedere il tuo brand, o ancora per promuovere articoli con prodotti in affiliazione che rendono o pensi possano rendere bene.

Come nel caso del paragrafo precedente, anche sui social c’è tantissimo da dire: in questo post però voglio rimanere concentrato sugli investimenti per migliorare il tuo blog, dandoti degli spunti che meritano poi maggiore approfondimento.

Ad esempio puoi leggere:

Allargare il team

Alcuni qui storceranno il naso. Spesso vengono in mente mille idee da sviluppare, ma chiaramente non è possibile seguire a dovere tutto e subito.

Anche all’interno di un singolo blog può essere necessaria maggiore spinta per fare il salto di qualità.

Investire allargando il team di lavoro, sia in maniera verticale che in maniera orizzontale, richiede sforzo, in particolare economico, ma può essere la svolta decisiva.

Sostanzialmente il team può essere ampliato in due modi:

  • In maniera verticale: cioè pagando qualcuno per svolgere un lavoro
  • In maniera orizzontale: accogliendo gente nuova nel progetto e cedendo una quota dello stesso, diventando soci.

Trovare gente esperta o con la giusta voglia di formarsi per ricoprire un ruolo preciso non è così facile, questo è da sottolineare: dove possibile infatti è sempre meglio contattare un professionista che possa cominciare da subito a lavorare nella direzione giusta.

Formare una società, un team di lavoro alla pari dall’altro lato è una possibilità da tenere sempre in considerazione: il progetto o i progetti diventano maggiormente scalabili e se ognuno fa il proprio lavoro come si deve, la crescita è possibile in tempi più rapidi.

Gestire tutto da solo a volte è davvero improponibile, se vuoi fare le cose per bene e migliorare effettivamente il tuo blog.

Conclusioni

Se hai deciso di investire sul tuo blog, ampio o meno che sia il tuo budget, spero che in questo post tu abbia trovato degli spunti interessanti, delle cose su cui riflettere per portare il tuo blog al livello successivo, e con esso i tuoi guadagni. Del resto, ogni investimento, per definizione, deve servire ad ottenere maggiori benefici in futuro.

Se hai domande o considerazioni lascia subito il tuo commento, come sempre riceverai risposta nel minor tempo possibile.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply