Partita IVA: Quanto costa al giorno? Quanto si deve guadagnare?

Come ripetiamo spesso gestire uno o più blog o siti può diventare un lavoro a tempo pieno, anche remunerativo. Trattandosi di un’attività economica anche quella del blogger è una professione sogetta come le altre a tassazione.

Se fino a certe somme può essere sufficiente la formula della prestazione occasionale con ritenuta d’acconto, è vero che se si ha la seria intenzione di lavorare con internet prima o poi la Partita Iva si deve aprire.

Per questo analizziamo i costi che ne derivano. Chiaramente le constatazioni che verranno fatte non valgono solo per chi lavora nel web, ma per tutti coloro si chiedono quanto costi l’apertura e il mantenimento di una Partita Iva

Il primo anno i costi si aggirano intorno ai 4300 Euro, tra i costi di apertura, iscrizione alla camera di commercio e le rate INPS da pagare con scadenza trimestrale. Inoltre si dovranno consderare le eventuali spese legate alla consulenza di un commercialista.

4300 € annui significa circa 12 euro al giorno. Quindi chi apre una partita iva deve sapere che per mantenerla dovrà guadagnare almeno 12 euro al giorno.

I guadagni successivi saranno poi tassati ad una percentuale variabile, ci sono sostanzialmente 2 alternative:

  • Se il fatturato annuo è inferiore a 30.000€ si rientra nel regime dei contribuenti minimi, pagando il 20% sul reddito
  • Se il fatturato è maggiore la pressione fiscale sale al 45% circa, direi niente male..

La vita del blogger è dura anche per questo! Una tassazione e dei costi fissi che rendono l’Italia un posto difficile dove far fiorire imprese di questo tipo, che spesso, almeno nel primo periodo, riescono a guadagnare cifre molto basse, non sufficienti nemmeno a coprire i 12 euro al giorno necessari per il mantenimento di una Partita Iva.

Di contro però la coscienza di avere delle spese da fronteggiare può essere uno stimolo a mettere molto impegno nell’attività online: per guadagnare con internet servono passione e costanza, che insieme rendono possibile la creazione di contenuti di alta qualità e strategie di marketing solide anche se artigianali, per riuscire a perseguire l’obbiettivo: guadagnare con un blog.

Se vuoi scaricare la documentazione necessaria per l’apertura di una Partita Iva trovi il materiale scaricabile nell’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate.

libro-guadagnareconunblog

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply