Youtube Shorts: cosa sono, come si creano e perché utilizzarli

Se Instagram ha lanciato i Reels in risposta al boom incredibile di TikTok, neanche Youtube si è fatta attendere, lanciando la sezione Shorts.

Long story short: questa feature altro non è che il tentativo di integrare le tipicità di TikTok in Youtube. Detto ciò rimane comunque qualcosa di interessante da approfondire, dato che Youtube stessa sta spingendo tantissimo questa sezione e quando questo succede, si aprono inevitabilmente nuove possibilità per emergere.

Cos’è YouTube Shorts?

Come spiegato direttamente dal blog ufficiale, “Shorts è una nuova esperienza di video brevi per creatori e artisti che vogliono fare video accattivanti utilizzando solo i loro telefoni cellulari.”

Come TikTok, Google offre YouTube Shorts, una sezione della piattaforma che permette agli utenti di creare, modificare e pubblicare brevi video dal proprio smartphone. Facilmente accessibili da YouTube, questi video di massimo 15 secondi si concentrano sulla creazione, l’accessibilità e l’esperienza visiva: “La creazione è il cuore dei video brevi e noi vogliamo rendere la creazione dei corti facile e divertente.

Ci sono anche una serie di strumenti per rendere la creazione degli Shorts più piacevole. Per esempio, YouTube Shorts offre degli effetti, l’accesso gratuito a una libreria di canzoni, la registrazione a mani libere e diversi controlli di velocità. Tutto questo rende i video divertenti e, cosa più importante, da più angolazioni. In breve, non è niente che gli utenti di TikTok non sappiano già.

YouTube, nella fase beta, ha deciso di testarne il funzionamento in India. Questo primo test è stato illuminante sotto diversi punti di vista, dato che le numerose clip di YouTube Shorts sono state viste più di 3,5 miliardi di volte al giorno! È un numero impressionante! Bisogna dire che l’India era il paese ideale per testare la novità. TikTok è stato bandito lì pochi mesi prima del test, e YouTube ha colto l’occasione per sviluppare il proprio formato concorrente.

Come creare gli Shorts?

Per creare uno Short su YouTube, il metodo è semplice:

  • Apri l’applicazione YouTube;
  • Premi + (per smartphone Android) o l’icona della fotocamera (per iPhone);
  • Cicca sull’opzione “Create a Short”, per accedere alla fotocamera e registrare.
  • Una volta creato il tuo Short, puoi accedere ai video sulla home page della tua applicazione. Il contenuto può essere scrollato verticalmente, come già avviene con TikTok.
  • Da desktop aggiungi al titolo l’hashtag #shorts

Ottimizzare YouTube Shorts per ottenere più visualizzazioni

Il fatto è che i video corti di YouTube non sono molto diversi da qualsiasi altro video pubblicato sulla piattaforma. Pertanto, il processo di ottimizzazione degli shorts segue gli stessi step dell’ottimizzazione di un video che possiamo definire standard.

Ecco comunque alcune cose di fondamentale importanza anche negli Shorts:

Miniatura in grado di attirare l’attenzione

Come accennato in precedenza, la miniatura di un video è la sua faccia, e più bella e attraente è la faccia, più pubblico attirerà, e più visite otterrà il tuo video. Pertanto, assicurati di rendere la miniatura dei tuoi video Shorts il più attraente possibile.

Tag

Assicurati di aggiungere tag pertinenti ai tuoi Shorts. Per esempio, l’aggiunta di “#Shorts” nel titolo o nella descrizione del video dice a YouTube che il clip è stato creato per i corti di YouTube. Allo stesso modo, altri tag legati al genere e/o al tema dei video brevi aiutano YouTube a suggerire i tuoi media al pubblico pertinente sul sito web.

Titolo chiaro o che ispira curiosità

Il titolo dice tutto. I tuoi video Shorts avranno buone possibilità di essere notati e di ottenere visite se hanno un titolo d’impatto e convincente che può dare agli spettatori un riassunto di ciò che possono aspettarsi dalla clip, o che possa innescare in loro una enorme curiosità.

Descrizione accurata

La descrizione dei tuoi video brevi deve essere completa e deve spiegare il tema, il genere e la natura della clip. Con la descrizione dettagliata, gli spettatori saranno in grado di valutare se il video sarebbe utile a loro in qualche modo. Inoltre la descrizione aiuta l’algoritmo di Youtube a comprendere ed elaborare meglio il contesto e il contenuto del video.

Usare o non usare gli Shorts di Youtube?

La risposta breve? Si!

Se vuoi crescere su Youtube, allora ti dico di provare assolutamente questo format, anche se inizialmente si tratterà di prendere i video che crei per TikTok o Instagram, vale la pensa farlo.

Articoli Correlati:

Ha qualcosa da dire o chiedere? Lascia un commento!

      Leave a reply

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      Come Guadagnare con un Blog
      Logo