Rivelato il segreto per un blog di successo

dilema.jpgVi piacerebbe avere successo con il vostro blog? Se leggete queste righe, presumo di sì. Sto per riverlarvi il segreto per raggiungerlo. È un segreto molto semplice, che se attuato con costanza vi porterà molti benefici. Si può riassumere in una semplice parola di sei lettere: Lavoro. Se volete avere successo col blog dovete lavorare sodo. I metodi per “Diventare Ricchi Subito Lavorando Da Casa Due Ore Al Giorno”, mi spiace dirvelo, non funzionano.

Tre cose importanti sono necessarie tra le altre per lavorare con profitto su un blog: Motivazione, determinazione e azione.

La motivazione cos’è? La motivazione è ciò che ci fa svegliare la mattina con un sorriso perché ci aspetta una giornata appagante. Non ci fa sentire stanchi perché se lavoriamo stiamo anche facendo qualcosa che ci piace. La motivazione è la prima cosa da tenere in conto. Ma la motivazione da sola non basta. Serve essere determinati a raggiungere lo scopo che ci siamo prefissati. Dobbiamo essere determinati quando iniziamo perché il successo (anche minimo) ha bisogno di tempo. Dobbiamo essere determinati perché quasi sicuramente all’inizio avremo alcune difficoltà, magari non riusciamo al primo colpo a fare qualcosa, una tecnologia ci è un poco ostica o ci blocchiamo ad un certo punto. Qui serve essere determinati e tenere la motivazione alta. Molti blogger partono motivatissimi ma poi poco a poco perdono interesse perché subentra la pigrizia o magari perché non raggiungono subito quello che vogliono. Se davvero volete fare di un blog una fonte di guadagno non aspettatevi di poter scrivere due pagine su un argomento e aspettare che arrivino i soldi da soli.

Se siete veramente motivati e determinati, ora dovete passare all’azione. Le tre componenti fino ad ora descritte sono efficaci solo se sussistono tutte insieme. Singolarmente non servono e anche prese a coppie riducono di molto la propria efficacia. La motivazione e la determinazione da sole non producono risultati, perché non vengono messe in atto. Agire determinati senza essere motivati a lungo andare logora la determinazione e porta a mollare alle prime difficoltà (che ci sono sempre). Allo stesso modo se agiamo motivati ma non determinati non dureremo a lungo. La determinazione sembra essere la più importante (e forse lo è) ma bisogna alimentarla con la motivazione e farla fruttare con l’azione.

L’azione è finalmente aprire il blog. Non ci sarà nessuno che lo farà per noi. Non è sufficiente nemmeno dire “Ah, sì… un blog, mi piacebbe un giorno averne uno…”, questa non è azione, e nemmeno motivazione e determinazione. Bisogna avere le tre componenti. Azione è aprire il blog. Punto. Non ci sono altre azioni da fare che aprirlo nemmeno azioni che lo possano ritardare. La data “un giorno” non esiste sul calendario. Se veramente volete un blog agite di conseguenza e apritelo, non ci vogliono né grossi mezzi economici né conoscenze tecniche.

Sono solo tre caratteristiche, ma sono le più importanti. Sono le chiavi per iniziare e mantenervi costanti nel vostro lavoro.

Quali di queste è il vostro forte e quale vi manca? Avete mai abbandonato un blog per mancanza di una delle tre? Avete intenzione di aprirne uno “un giorno di questi”? Siete motivati, determinati e attivi tutti i giorni?

feedbanner

29 Comments
  1. Reply
    Camilla 23/02/2008 at 18:39

    Tempo fa mi ero un po’ scoraggiata perché pensavo che il mio blog non interessasse a nessuno.
    Ma la determinazione e la voglia di “trasmettere” cultura hanno avuto la meglio, e ho promessoa a me stessa che ce l’avrei messa tutta.
    Non ricevo tantissime visite (per ora) ma i miei lettori tornano sempre a trovarmi e partecipano molto.
    E’ una grande soddisfazione!
    Penso, quindi, che motivazione e determinazione siano i miei punti forti :).
    Buon week end!!!

  2. Reply
    Daniele 23/02/2008 at 20:09

    Perchè era un segreto?
    Le persone incompetenti (ovvero che non fa parte delle loro competenze) quando sentono parlare di guadagnare con internet conoscono solo catene di sant’antonio e cavolate varie, non hanno capito che guadagnare con internet significa Lavorare con internet.
    Complimenti per l’articolo dopo questo commento mi sono ispirato, vado a scrivere sul mio Blog….

    Tu parli di azione, ma oltre all’azione che ci deve essere, mi viene da dire da fermi possiamo fare solo l’azione del non fare 🙂 , quello su cui mirerei maggiormente è la costanza.

    Vado a scrivere l’articolo prima che te lo scrivo in questo commento…. 😉

  3. Reply
    FabioG3 23/02/2008 at 20:31

    @Daniele: Naturalmente non è un segreto… La mia era una provocazione.

  4. Reply
    Mazzinga 23/02/2008 at 21:14

    AH….

  5. Reply
    Guadagnare Soldi Online 24/02/2008 at 00:56

    ci vuole pazienza e tanta tanta motivazione!

  6. Reply
    Daniele 24/02/2008 at 02:28

    Mi trovi perfettamente in linea con la provocazione…;-)

  7. Reply
    Mazzinga 24/02/2008 at 11:21

    ma la soglia per capire quando un blog e’ “di successo” quale sarebbe?
    Sara’ mica il pagerank di Google? O basta che ti intervista Robin Good? O forse e’ minimo 3000 euro al mese di rientri pubblicitari (tasse pagate ovviamente ) ? Se io guadagno 4000 euro al mese dal mio blog e faccio solo 1000 presenze uniche ,ma nessuno dei “blog” di “successo” mi linka ,sono di successo?
    Scusate la risata ma davvero e’ difficile non farsela scappare ….. Un Grillo (che a me fa schifo e non e’ linkato ne qui ne altrove tra “i grandi” del blgo italiano ne viene mai citato e per fortuna , e come tutti sanno…”non e’ un blogger” e nemmeno ha intestato a se stesso il blog dove scrive
    e’ comunque un blog di succsso? Ho esso dei punti di domanda ma mi pare di aver provveduto in ogni caso a rispondere per primo. Ci proviamo a far sul serio di questi ragionamenti ?

  8. Reply
    FabioG3 24/02/2008 at 14:03

    @Mazzinga: La definizione di successo non è univoca. Io credo che un blog è di successo quando il suo autore raggiunge lo scopo che si è prefissato. Per qualcuno sarà arrivare a 3.000€ al mese, per altri conoscere gente e opportunità di lavoro, per altri ancora essere letti da quanta più gente possibile… Comunque è una domanda interessante, gli altri cosa ne pensano?

  9. Reply
    Daniele 24/02/2008 at 15:14

    Io credo che il successo di un blog non siamo noi a deciderlo, ma bensì è la blogsfera stessa che decide chi vale e chi no, dunque guadagnare 3000€ al mese, ottenere lavori, o essere letti.

    Diciamo che il 50% del successo di un blog è dell’autore, l’atro 50% lo fa la blogsfera. Meglio ci si relaziona con la blogsfera maggiori saranno le possibilità di successo.

    Ne approfitto per segnalarvi il primo E-seminar dal titolo: Guadagnare con un blog, che ho avviato sul mio blog.

  10. Reply
    Camilla 24/02/2008 at 16:28

    Dipende dalle necessità del blogger.
    Se decide di intraprendere l’attività di editore indipendente per soldi, è ovvio che il guadagno sarà il suo successo.
    Se invece ha già un lavoro e lo scopo è quello di informare e di approfondire, allora forse il successo sarà equiparabile alla partecipazione degli utenti, e via dicendo.
    Poi c’è chi lo fa per esercitarsi con la scrittura, per conoscere nuove persone, per dare libero sfogo ai propri pensieri.
    Insomma le risposte possono essere tante, credo, e di conseguenza le ricette possono essere tante.
    No?

  11. Reply
    Mazzinga 24/02/2008 at 18:13

    La definizione di successo non è univoca.

    CERTO, ma non significa che la risposta possa essere altrettanto non univoca…
    Io penso proprio che se si pretende di lanciare un discorso del genere
    SI DEBBA DIRE ESATTAMENTE cosa s’intende per successo
    dando UN esempio (prima di tutto UNO e solo poi…un serie di “per esempio” verificabile e molto preciso
    in termini di cifre e da qualsiasi punto le si voglia osservare.
    Diversamente si fa un articolo piu’ o meno popolare
    nulla di piu’.
    Il massimo poi in ogni caso e’ DIMOSTRARE in pratica disaperlo raggiungere e con cio’ io intendo
    APRO (blog test )
    ENTRO TRE MESI,ENTRO SEI MESI,ENTRO UN MESE IO ARRIVO QUI ( enon oltre ne meno…)
    poi vi spiego come si fa e inizio a teorizzare…

    Non e’ possibile? Certo che lo e’ invece
    ma non certo partendo da presupposti o solo dai presupposti che ho letto nell’articolo…quelli non servono nemmeno per una buona prefazione.
    Spero che quanto scritto in questa risposta non venga scambiata per pura vena polemica o amenita’ del genere naturalmente
    Vuole essere davvero un contributo e anche costruttivo, molto serio.
    Per il nick usato nella risposta …naturalmente mi piace cambiarli e mi scuso per chi eventualmente non gradisce o ritiene confusionaria la cosa, assolutamente non intende essere una mancanza di rispetto.

  12. Reply
    Mazzinga 24/02/2008 at 18:32

    Per Camilla
    mi scuso per il doppio post

    ciao…aria fritta e penso anche che in questo momento tu ci creda.
    No
    e speciamente se uno sta leggendo questo blog

    uno apre un blog con quelle intenzioni solo fino a che quel blog non diventa popolare
    cioe’ fa almeno 4 – 5000 visite uniche al giorno
    poi puo’ anche ammettere che il primo pensiero nel suo fare blog
    e farci quanti piu’ soldi possibile

    e questo ben al di la che abbia o meno un altro lavoro.
    Cio’ non significa che il blogger non curi ANCHE con vera passione il suo blog e tenti di migliorarlo in continuazione ANCHE in funzione della passione
    ma una volta raggiunta la soglia che gli consente di GUADAGNARE almeno quanto un buon lavoro e cioe’
    non meno di 2000 euro NETTE al mese
    a quel punto se ha gia’ un lavoro che gli rende 2000 euro al mese tentera’ di arrivae a 4000 per diventare un blogger “professionista” .
    Qui si che la casistica e’ molto “larga” perche’ se fa per esempio il maestro elementare , puo’
    darsi benissimo che continuera’ in ogni caso a fare quel “comodo” lavoro da statale e a mettersi in tasca (e giustamente ) le 4000 euro che per “passione” tentera’ di portare a 8000.
    Tanto e’ vero (esempio che puo’ essere verificato e approfondito ) che quel tipo di “maestro” da 6000 visite uniche al giorno …riesce a querelare e mettere alla gogna sul web…e ci mancherebbe altro che possa farlo seriamente (ma lo farebbe ) un ragazzino che “gli copia integralmente UN ,e riscrivo UN “articolo”….(e spero non si pensi che sono io hihi )
    Quanto all’attivita’ di “editore indipendente” sul web…secondo me quelle sono solo menate alla Robin Good interessanti…ma alla fine finalizzate semplicemente ad arrivare prima o poi ad un riconoscimento dello stato dell’attivita’ del blogger
    ESATTAMENTE come per la carta stampata
    e cioe’ SUON DI SOLDI (la meta’ di cio’ che incassa un giornale lo paghiamo tutti grazie a com’e’ sovvenizionato,essendo riconosciuto come…) grazie alle sovvenizoni.
    A quel pnto lo “status” di blogger dovra’ cercarsi una altro nome
    e vai tranq che lo trovera’…

    Mi dispiace per la franchezza
    ma davvero si puo’ prendersi in giro anche ingenuamente ma e’ un peccato…
    rinnovo le scuse per il doppio post e anche per la lunghezza degli stessi.

  13. Reply
    Camilla 24/02/2008 at 18:53

    Ma quale ingenuità?!??
    Io conosco sia persone che bloggano per il puro piacere di scrivere, alle quali dei soldi non interessa un fico secco (basta vedere che non ci sono annunci adsense), sia persone che vorrebbero aprire un blog e due settimane dopo avere 4000 utenti al giorno sperando così di guadagnare quanto guadagna un giornalista professionista.
    Mica tutti aspirano a diventare blogger professionisti?

  14. Reply
    Mazzinga 24/02/2008 at 23:42

    Si va bhe
    prova a tirar via per una settimana sto Robin Good dal reader….

    poi passami quelli li che non mettono gli annunci ma che fanno 6000 utenti unici al giorno,
    passameli quando li faranno per caso m non serve il mago per capire che con 400 utenze al giorno non e’ il caso di metterli….e guarda che te l’ha detto anche Robin Good hihi

    Scusa ma tu qui come ci sei finita?
    HI hi questo blog ha un nome e pare avere anche degli obbietivi precisi , forse anche dichiarati….
    Capisco la passione… ma non il contesto del discorso em em….
    Comunque
    fare un blog pensando ANCHE a farci dei soldi e ANCHE avendo quelli come primo obbiettivo
    NON significa non essere appassionati di cio’ che si fa ,ne significa necessarimente prendere troppi compromessi
    anzi
    e’ molto piu’ facile prenderne quando si fanno le cose “per il gusto di farle”…
    questo rimane il mio pensiero
    giusto per capirci.
    Se poi alla fine per te un blog e’ di successo quando un blogger si dichiara soddisfatto di cio’ che ottiene
    mi pare che il discorso si possa anche chiudere (tra me e te) penso che al prossimo Natale saremmo ancora qui a “contarcela su..”, e preferisco continuarlo,se ritiene necessario e utile
    con chi ha lanciato l’argomento
    grazie per la collaborazione.

  15. Reply
    links for 2008-02-24 Overlordonline.net 25/02/2008 at 00:35

    […] Rivelato il segreto per un blog di successo : Come guadagnare con un blog Svelati i segreti per costruire un blog di successo secondo Guadagnareconunblog.com (tags: advertising, guadagnare, successo, blog,) […]

  16. Reply
    Camilla 25/02/2008 at 00:39

    E io mica parlavo di me…;)

  17. Reply
    Esaurito 25/02/2008 at 09:03

    IMHO, si è un pò perso il filo del post. Ovvero, cosa serve per fare, di un Blog, un Blog di successo e non di definire la parola successo relativamente al concetto personale che ognuno di noi ha di essa.
    Se manteniamo fermo questo punto allora mi sento di concordare con FabioG3 e di ritenere il lavoro alla base della costruzione di un Blog di successo, così come di qualsiasi cosa nella vita quotidiana.

  18. Reply
    Daniele 25/02/2008 at 13:24

    Questa sera si terrà il primo di una lunga serie di meeting online con Angelo di Geekissimo, per maggiori informazioni trovate un articolo nel mio blog, spero di aver fatto cosa gradita, vi chiedo se gentilmente potete far girare la notizia nella blogsfera e per il resto ci si vede questa sera ora 20.50 nella sala walkie talkie.

  19. Reply
    Mazzinga 25/02/2008 at 17:58

    Esurito…
    nons ep eprso proprio nessun filo

    Il fatto e’ che si da troppo per scontato,spesso in queste tematiche, da dove PARTE il filo

    Se partiamo da un concetto di successo del tutto personale
    non ha nessun senso stabilire regole per raggiungerlo applicabili a tutti….
    Se il concetto di magro o di giovane sta nel sentirsi magri o giovani….non serve parlare ne di cure ne di tecniche ne di diete….

    Che si stabilisca una soglia e delle condizioni per….
    poi ci si provi pure a dare le ricette e magari anche a dimostrare in pratica che funzionano…ma soprattutto come non farle funzionare…

    Due anni fa ad un genio di ste cosette chiesi di farmi precipitare il blog
    gli ho detto
    ti passo la gestione ,fammi il “prezzo” e dimmi prima di quanto lo fai scendere in tre mesi.
    Ci ha provato ma dopo tre settimane avevo il blog ancora piu’ su….
    Allor gli ho offerto
    apriamo un blog apposito
    TU mi fai vedere dove lo porti in sei mesi,MA ME LO DICI PRIMA ,poi me lo riporti a zero e stabilisci tu adesso
    il costo dell’operazione
    se sbagli paghi tu se centri il ti do il 50% in piu’ di quello che hai chiesto.

    L’offerta e’ ancora valida
    i reciproci assegni depositati in mano neutrale e al di sopra di qualsiasi dubbio (notaio ).

    La soglia da raggiungere per definire di successo un blog e’ non meno di 5000 utenze uniche dopo sei mesi.
    Quasiasi sia il genere trattato.

    Per un blog popolare come Geekissimo
    non meno di 15.000 al giorno dopo un anno di permanenza sul web.

  20. Reply
    FabioG3 25/02/2008 at 18:29

    @delfino blu aka Mazzinga (non potresti usare un solo nick? Per comodità di chi ti legge?)

    Continui a dare le risposte che vuoi tu, a domande che non ti sono state fatte.

    Non che tu non possa dire quello che vuoi nei commenti, ma credo che non abbia risposto a nessuna delle questioni sollevate, se non nel primo commento…

  21. Reply
    Mazzinga 26/02/2008 at 17:08

    Forse….perche’ la questione non puo’ esistere se non si mettono bene in chiaro alcuni concetti PRATICI ben precisi

    Rivelato il segreto per un blog di successo

    Questa e’ la faccenda…
    ma io ho chiesto ESATTAMENTE cosa s’intende per BLOG DI SUCCESSO ,e in un contesto ,questo blog…dove si parla esplicitamente di soldi, mi pare…
    quindi

    o si dice ESATTAMENTE cosa si vuole o pretende d’intendere con SUCCESSO
    o si fa della “filosofia” (qualcuno addirittura di vita…) …ma forse allora e’ il contesto in cui e’ posto il “tutorial” che ci entra poco mi sa…..
    Mi pare che si sottolinei ,e bene , COME ottenere il successo del proprio Blog,
    ma mi pare evidente che da nessuna parte qui si e’ chiarito cosa s’intende per SUCCESSO (mi riferisco ovviamentea a chi offre la ricetta )
    se mi sbaglio chiedo scusa…
    diversamente attendo che mi venga spiegato.
    Se mi si spiega che si vuole intendere laddove ci si e’ prefissati di arrivare…..(e magari dopo averlo raggiunto…) in senso “lato”….
    chiedo scusa per il disturbo.

    Grazie per i tentativo di aiuto comunque.
    Ciao

  22. Reply
    FabioG3 26/02/2008 at 17:15

    Allora, se ho ben capito cosa hai scritto mi hai tirato in causa e vuoi sapere cosa intendo per “Blog di successo”. La risposta te l’ho già data nel commento numero 8. Credo che la possiamo chiudere qui. Buona giornata.

  23. Reply
    Esaurito 26/02/2008 at 18:22

    @Mazzinga

    Scusa la domanda, ma ti sei mai riletto dopo che hai scritto un commento?
    Ti stra scrivi addosso nemmeno fossi chissà quale scienziato della Blogsfera…
    Scrivi, scrivi, scrivi ma alla fine non si capisce nulla di quello che volevi far intendere.
    Il post era ben chiaro mi sembra, tanto chiaro che il tuo commentare a valanga è un vero spreco di parole oltre che una stucchevole quanto inutile pretesa di avere ragione a tutti i costi.
    Se vuoi ti dico che sei stato bravo e che hai ragione tu, basta che la smetti di venire a puntare i piedini qui…

  24. Reply
    Mazzinga 26/02/2008 at 22:35

    ESAURITO

    I TUOI DI COMMENTI invece pare che siano dei capolavori….

    COSA VAI CERCANDO?
    CHE TI SERVE?
    VOLA IN QUOTA E LASCIA PERDERE SU…
    Non ho richiesto tuoi pareri ne analisi

    Fabio….quella non e’ una risposta

    e’ non poter o saper rispondere.

    Se ci si mette in cattedra e si danno le tavole…
    occorre saperci uscire da ste situazioni e non e’ certo con il modo di Esaurito ne con il tuo.

    Se alla corda si risponde con affermazioni del tipo

    dipende….ognuno lo intende a modo suo…

    diventa comico (non c’e’ alcuna intenzione offensiva ) porgere un argomento con il piglio del Mose’ di turno….

    Vi lascio giocare e non entro nell’altro argomento lanciato
    ma ragazzi non serve conoscere html e css (e conoscere i css non e’ certo come conoscere html…) per gestire un blog per esempio….
    serve conoscere php al limite…e come gestire i guai di un database (e arriveranno nel momento in cui iniziera’ il successo…)….

    Buona continuazione

    Questo blog comunque mi piace
    anche se forse non fara’ piacere a qualcuno
    ciao ciao…..

  25. Reply
    FabioG3 27/02/2008 at 00:32

    Guarda, sei noioso. Se sei un troll complimenti, ti è riuscito a perfezione…

  26. Reply
    tony 08/11/2008 at 22:13

    Ciao complimenti davvero, nonostante la mia pigrizia di scrivere guide mi è venuta un pò voglia se ti va passa da questo sito potrebbe esserti utile http://studenth4ck.altervista.org

  27. Reply
    joker 16/06/2009 at 22:35

    Bella idea…

  28. Reply
    ByBab Blog 03/10/2009 at 01:10

    Ottimo post da prendere in considerazione!

  29. Reply
    Christian 06/12/2009 at 20:57

    Ciao, ti stimo molto, bei post ma…soprattutto in questo, volevo chiederti se potevi mettere le parole chiave in neretto in modo tale da attirare l’ attenzione al volo sui punti chiave che dici tu…

    Christian

Leave a reply