Come ritornare competitivi con un blog dopo mesi di assenza

Ciao Ragazzi, dopo circa 2 mesi di stop, eccomi nuovamenti qui nel pannello di amministrazione di guadagnare con un blog a scrivere nuovamente.

Molti di voi mi hanno chiesto privatamente che fine avessi fatto, ed ho spiegato, che la mia attività principale, non mi consente di essere operativo, nel periodo giugno/luglio/agosto e che a settembre sarei tornato nuovamente online con articoli e consulenze.

In questo periodo, non ho scritto, ma ho preso diversi appunti, su articoli da scrivere, su idee da portare avanti e su domande interessanti al quale rispondere tramite articoli, bisogna soltanto riuscire a riorganizzarsi e cercare di approfondire nel migliore dei modi i tantissimi argomenti che ruotano intorno al guadagno online.

Penso che una pausa, spesso faccia bene, in quanto ti permette di riorganizzarti e di creare una scaletta gerarchica sull’importanza di determinati articoli.

Ho scritto in diversi articoli del rapporto quantità/qualità e se devo dire proprio la mia, preferisco scrivere bene piuttosto che tanto.  Molti di voi avranno sicuramente incontrato tantissimi blog, dove un argomento viene spezzettato in 5/6 articoli, con magari una pubblicazione programmata, per dare un immagine del proprio blog, di aggiornamento continuo, questo per me, pero’ non è pensare all’utente ma è pensare al motore di ricerca!

Io cerco di mettere sempre l’utente al primo posto e cercare di fargli trovare subito l’informazione che cerca. Questo è possibile, solo ad una condizione: ” Scrivere per passione ed avere passione per l’argomento trattato “.

La passione per un determinato argomento ti permette di pensare e aggiornarti quotidianamente sull’evoluzione della tua nicchia, e cosa principale, ti permette di avere input ed idee anche quando sei off-line. Queste idee, devono essere immediatamente appuntate, altrimenti il giorno dopo non ricorderai assolutamente nulla.

Ecco allora il mio consiglio su come far ritornare un blog competitivo dopo mesi di assenza:

  1. Prima di ritornare a scrivere sulla tua nicchia, è necessario che rileggi, in maniera random gli articoli già scritti e cercare di capire tramite i commenti cosa potrebbe interessare agli utenti ( cerca di capire cosa poter approfondire );
  2. Leggi i blog dei tuoi concorrenti e appuntati come secondo te quel determinato argomento potrebbe essere meglio trattato;
  3. Partecipa a forum che trattano la tua nicchia e trasforma in articoli, i dubbi e domande degli utenti;
  4. Compra un quaderno e scrivici le bozze dei titoli degli argomenti che vuoi trattare ( spesso mi vengono in mente di notte ).

Una volta ottenuta l’ispirazione per almeno 20 articoli, sei pronto per ritornare competivo con il tuo amato blog, e scrivere su argomentazioni che a tuo avviso sono importanti per i tuoi utenti. Cerca di non smettere di appuntare tutto ciò che ti viene in mente, e mi raccomando non fare mai l’errore di dire, lo scrivo dopo, in quanto quello sarà un articolo che non verrà mai scritto.

Come sempre lascio la parola a voi utenti, in quanto un articolo si completa sono ed esclusivamente grazie al vostro intervento. Ecco ispirazione per nuovo articolo…….appuntato e presto ci faro’ un articolo……. 😉

11 Comments
  1. Reply
    Roberto 31/08/2010 at 21:09

    Ciao e bentornato! Sono un tuo nuovo lettore, ho scoperto da qualche settimana questo tuo blog, l’ho trovato molto interessante e non ci ho pensato 2 volte a iscrivermi alla tua newsletter!
    Hai sempre idee utili da poter utilizzare nel proprio blog e ti seguo volentieri! Sono pienamente d’accordo che ogni cosa del blog debba essere orientata all’utente e pensata per la sua utilità, non la nostra (o almeno non solo!).
    Imparerò a prendere appunti “al volo” ogni volta che avrò un’idea … ok

  2. Reply
    Vincenzino80 Admin 01/09/2010 at 08:06

    @Roberto: Grazie e bentrovato! Sono felice di averti tra i miei lettori e spero di riuscire a farti trovare sempre articoli interessanti! Buon blogging

  3. Reply
    Fare Soldi 01/09/2010 at 11:24

    Bentornato Vincenzo, alla buon ora 🙂

  4. Reply
    Vincenzino80 Admin 01/09/2010 at 14:58

    @Fare Soldi: Meglio tardi che mai…..;-)

  5. Reply
    Matteo 01/09/2010 at 16:31

    Seeeeeeee .. un articolo mi ero stufato di vedere in home quello della qualità bla bla..
    Ti avevo scritto un email pure io credo..

    Va beh.. ben tornato 😉

  6. Reply
    Vincenzino80 Admin 01/09/2010 at 17:06

    @Matteo: anche io mi ero stufato, ma ho preferito attendere settembre e ricominciare a scrivere con la mia teste, piuttosto che scopiazzare qualche articolo quà e là e far sembrare il sito aggiornato.

  7. Reply
    Matteo 01/09/2010 at 17:12

    Bell’idea.. adesso riprenderà la normale frequenza negli articoli? o vedi di aspettare metà settembre o giu di lì cosi torna il traffico normale??

    Se puoi mi rispondi all’ultima domanda qui?
    http://www.guadagnareconunblog.com/2010/06/accoppiata-sprintrade-adsense-ottimo-strumento-per-guadagnare-online/
    Grazie 😉

  8. Reply
    Vincenzino80 Admin 02/09/2010 at 08:16

    @Matteo: Si penso di riprendere la normale frequenza di pubblicazione. Anche se non ti aspettare, una programmazione fissa di 3 articoli a settimana, in base alle idee che mi vengono in mente posso pubblicare un articolo come sette.
    Vado a rispondere al tuo commento.
    Un saluto,
    Vincenzo

  9. Reply
    Roberto 02/09/2010 at 11:51

    Tornando per un secondo sul post e leggendolo di nuovo… volevo dirti che “Scrivere per passione ed avere passione per l’argomento trattato” è senza dubbio uno dei principi migliori che abbia mai letto per poter guadagnare con un blog! Sono meno d’accordo invece sulla negatività che vien data a chi “spezza” gli argomenti in più post… dici che lo si fa solo per il motore di ricerca e per dare un’impressione di continuo aggiornamento? Forse… io invece lo faccio con altri intenti, lo faccio quando l’argomento è abbastanza lungo e tratta vari aspetti tecnici, quindi proprio perché penso al lettore e alla sua conseguente applicazione del consiglio, preferisco scrivere più post e dare info più specifiche, dando il tempo di “assimilarle” a chi le legge e magari le vuol anche applicare. Si evita anche il rischio di un articolo troppo lungo e stancante per il lettore, o peggio ancora che lo lasci confuso. Che ne dici?

  10. Reply
    Vincenzino80 Admin 02/09/2010 at 16:09

    @Roberto:Sapevo che qualcuno mi avrebbe contraddetto su quel punto e sono contento che la provocazione ha portato a questo commento. Sono pienamente in accordo con te, ed anche io penso sia necessario dover spezzettare l’argomento quando questo è troppo lungo e tratta vari aspetti tecnici. Anzi lo ritengo fondamentale, in quanto serve per far ” assimilare ” nel giusto tempo l’informazione che si è data e si evita di stancare il lettore con una lettura di un ora che lo confonde e non gli permette bene di capire. La mia provocazione ed osservazione nascie dall’evitare di scrivere 10 righi, poi altri 10 righi ed altri 10 righi su un unico concetto, perchè questo a mio avviso crea un effetto boomerang e non si ottengono i risultato voluti. Invece di incentivare l’utente a ritornare, si incentiva l’utente ( io per primo ) a catalogare quel blog come una perdita di tempo.

    Ti consiglio di leggere un altro mio post http://www.guadagnareconunblog.com/2009/08/qual-e-la-giusta-lunghezza-di-un-post/ dove si parla della giusta lunghezza che deve avere un articolo e quando deve essere corto o lungo.

    Buon lavoro,
    Vincenzo

  11. Reply
    nickycalo 03/12/2010 at 09:34

    Vero, prendere appunti è fondamentale, la fonte d’ispirazione maggiore per me è l’auto, mentre guido mi viene in mente di tutto cavolo e non sempre riesco poi a ricordare quando ho la possibilità di scrivere. Dovrei comprare un registratore vocale.

Leave a reply